Tra i banchi di scuola a caccia di “occhi pigri”

pubblicato 3 mag 2018, 07:00 da Paola Casuccio

Articolo

Aragona, volontari dell’Adas nelle scuole per una campagna di prevenzione dell’ambliopia, un difetto visivo molto diffuso tra i bambini.

Da oggi, 3 maggio, i volontari Adas tornano a scuola a caccia di occhi pigri. Non si tratta di un gioco, ma di una campagna di prevenzione dell’’ambliopia, un difetto visivo molto diffuso tra i bambini soprattutto nei primi anni di vita.

L’occhio pigro o ambliopia, determina un indebolimento della vista da non sottovalutare perché può portare alla disabilità visiva dell’occhio.

“L’idea di sottoporre a screening la popolazione scolastica della scuola primaria e secondaria di primo grado – spiega Piero Spoto, volontario Adas- nasce per caso. Come ogni prima domenica del mese, eravamo in attesa presso l’autoemoteca per la consueta donazione del sangue nel mese di marzo. Luciano Graceffa, ortottista, mi ha parlato della sua esperienza lavorativa presso il policlinico di Milano e la sua ultima esperienza presso le scuole di Ribera. Alla mia richiesta se potevamo replicarla in maniera gratuita anche ad Aragona, la sua risposta è stata un sì di vero cuore. Abbiamo subito contattato il dirigente scolastico di Aragona, Pina Butera, per fare partire lo screening. A lei va il nostro grazie per la disponibilità e velocità con cui la richiesta è stata accolta e approvata. Mi piace sottolineare come l’iniziativa ha trovato il pieno consenso anche dei genitori”.

Comments