Come si affronta il conflitto di interessi nelle imprese e nelle amministrazioni pubbliche

Le frodi societarie di questi ultimi anni, come pure il dilagante fenomeno della corruzione nell’ambito della Pubblica Amministrazione, hanno dimostrato che il modo in cui gli individui e le istituzioni affrontano i propri CdI può avere importanti ripercussioni sull’efficacia e sull’efficienza di tali organizzazioni produttive, minando, in taluni casi, la loro stessa durabilità.

A ben vedere, il CdI è all'origine dei comportamenti opportunistici che hanno portato al crollo di diverse economie e alla recessione mondiale. 

Nella figura sottostante viene proposto un quadro concettuale (QC) di riferimento per individuare e affrontare il conflitto di interessi e, quindi, prevenire le varie forme di corruzione (es. tangente, clientelismo, familismo, capture). Il QC è in linea con il piano anticorruzione, di cui alla Legge 190/2012. La spiegazione del modello è parte centrale del corso "Individuare e affrontare il conflitto di interessi nelle aziende pubbliche e private" e del corso di Finanza e governance dei gruppi aziendali.