17. Correttezza della struttura: distanze ed angoli di legame


L'indice solitamente usato per valutare la correttezza di una struttura è il cosiddetto indice R dato da:


 
                                                                                            (17.1)



Più basso il valore di R maggiore la attendibilità della struttura. È utile osservare che l'indice R dà solo una misura della precisione della struttura ottenuta, ovvero indica il grado di accordo del modello strutturale con i dati osservati. Vi sono tuttavia numerose cause di possibili errori nei fattori di struttura osservati e in quelli calcolati: l'accordo tra fattori di struttura calcolati ed osservati può anche essere buono (e quindi alta la precisione con cui è nota la struttura), ma se le intensità osservate sono affette da errori sistematici, l'accuratezza della struttura ottenuta sarà bassa.

La distinzione tra precisione ed accuratezza è una distinzione che deve essere tenuta presente nella utilizzazione di qualsiasi tecnica di indagine. Indizi di errori sistematici sono solitamente dati dall'osservazione di anomalie nei risultati ottenuti, ad esempio distanze di legame insolite.

Le distanze di legame, la cui determinazione è una delle finalità di uno studio strutturale e che sono alla base della descrizione delle strutture dei minerali in termini di poliedri di coordinazione, possono essere valutate dalle coordinate atomiche e dalle costanti di cella, utilizzando le formule riportate in Tabella 6.

Nelle formule Δx, Δy, Δz indicano le differenze nelle coordinate x, y, z dei due atomi considerati, connessi dalla distanza s12.

Tab. 6.