In questa pagina ho inserito sezioni di cartine che descrivono il territorio dalpese a partire dall'Ottocento. Ognuno potrà divertirsi a cercare i cambiamenti, dalle vie di comunicazione agli edifici, confontando queste cartine con quelle odierne. Per facilitare il gioco fornisco qui sotto alcune date di riferimento, per lo più piluccate qua e là dal testo e dalle didascalie del libro di Mario Fransioli "Dalpe" (tra parentesi metto la pagina).

1833 - Costruzione della cascina di Camp Fögaresc (?, p. 57). Questo corte sulle pendici del Pizzo Forno, a fianco dell'alpe della Piòta (di Chironico), sarà caricato l'ultima volta nel 1916.

1854 - Nuovo cimitero nella posizione attuale (p. 126). In precedenza i morti erano sepolti vicino alla chiesa parrocchiale.

1887 - Vendita dei Prati di Geira (Préi Géira) al Patriziato. I proprietari si impegnano a demolire le cascine e stalle ivi situate (p. 72).

22 novembre 1904 - Inaugurata la strada Rodi-Dalpe.

Dopo il 1905 - Finita la casa Sartore, nota alla mia generazione come casa Girardin, sul prato sopra il piazzale del municipio e della scuola (p. 173, foto a p. 243).

1907 - Costruzione della cascina dei Prati di Geira (l'odierna "cantina" sopra le cascine moderne?).

1908 circa - Costruzione della "C'è d la Posta" (info da Fredi).

1908-1909 - Costruzione del nuovo ponte di Cornone (p. 137), cui rimane affiancato quello medievale a due arcate fino al 1925 (foto a p. 248), quando a causa della mancata manutenzione crolla l'arcata principale, senza l'intervento della Piumogna. L'arcata minore sul lato destro sarà fatta saltare con le mine nel 1956. (Info pp. 93-94).

1914 - Costruzione della strada Dalpe-Cornone (p. 134) 

"Verso il 1912-15" - Costruzione della "casa Resinelli", tra la "Posta" e l'abitato di Cornone (p. 32. A p. 18 c'è tuttavia una cartolina del 1915 in cui la casa sembra assente, mentre appare nella foto 1915-1920 a p. 86).  La casa fu costruita da Davide Fransioli, residente a Parigi e - mi scrive Luca F. "venduta dallo stesso (o da un suo discendente) alla famiglia Resinelli attorno al 1937".

1916-1917 - Costruzione delle due grandi cascine-stalle ("stalói") sul piano della Gera in Piumogna (p. 68).

17 febbraio 1925 - Una valanga distrugge l'Hotel Pension Piumogna, aperto nel 1906 trasformando la casa e stalla costruite nell'800, e le costruzioni dell'alpe di Geira sul lato destro della Val Piumogna. Sulle rovine dell'albergo viene costruita la nuova cascina dell'alpe, utilizzata fino all'inagurazione delle nuove costruzioni sul lato sinistro nel 1953. Maggiori info alle pagine GEIRA e MAPPE TOPONIMI.

1932 - Costruzione della casetta del prof. Virgilio Martinelli a Pitengo (Cornone), la prima casa di vacanza di persone senza parentele dalpesi (p. 184).

1936 - Sono demolite alcune costruzioni all'ingresso di Cornone (foto alla pagina Cornone vecchio).

1937 - Aperta la cava di marmo, poi rilevata verso il 1950 dall'Impresa Dotti e utilizzata per l'estrazione della ghiaia (p. 32). 

1937 - Il "Pont da la Gera" in Piumogna, situato vicino agli "stalói", viene asportato dal fiume. Sarà ricostruito nel 1939 (p. 168, già nella posizione attuale un centinaio di metri a monte?).

1937/38 - Costruzione della casa di Ermanno Fransioli ("C'è du Càcia") tra i villaggi di Dalpe e Cornone. Info per mail da Luca F., che aggiunge: Mio nonno Ermanno la costruì negli anni 37-38. Prima abitavano "int da Felicita" (oggi casa Dotti), che non so esattamente chi fosse. I miei nonni si trasferirono nel luglio 1938 nella casa nuova. Un piccolo aneddoto riguarda l'"inaugurazione" della nuova casa... Il giorno dopo o alcuni giorni dopo (non ricordo esattamente) il trasloco, il 17 luglio 1938, è nato mio papà Luciano, l'ultimo dei suoi fratelli a nascere in casa (e quindi anche l'unico a essere nato in quella casa)...

1940 - Demoliti i ruderi della torre del Dazio Vecchio sulla radura di Pianaselva, per far posto alla stalla costruita da Giacomo Pedimina di Campello, residente a Faido (oggi azienda di agroturismo) (p.90).

1947-1949 - Costruzione dei due chalet di vacanza sopra il cimitero (Fontana). 

1953 - Inaugurata la nuova sede (quella attuale) dell'alpe di Geira sul lato sinistro della Valle Piumogna.

1954 - Demolita la cappella di Madrona, davanti al municipio.

1954-1957 - Demolizioni nei due nuclei di Dalpe e Cornone e costruzione della rete stradale attuale, legata al raggruppamento dei terreni, i cui lavori si concludono nel settembre 1957 con la consegna delle parcelle ai rispettivi proprietari (p. 78).

1967 - Costruzione della nuova strada per la Val Piumogna sul versante sinistro (p. 128).



CARTA DUFOUR - Topographische Karte der Schweiz

La carta Dufour è stata realizzata tra il 1845 e il 1864 da Guillaume-Henri Dufour, topografo e generale durante la guerra del Sonderbund. Le misurazioni sono state fatte nel 1818 e poi negli anni 1836-1862. L'ultimo aggiornamento risale al 1939 (fr.wikipedia). Ignoro a quale data risalgano i dati che appaiono nell'immagine qui sotto.

La carta Dufour è ora consultabile online! Per la regione di Dalpe clicca il link che segue >> Map.geo.admin.ch

Per cartine interattive visita anche il sito INVENTARIO DELLE VIE DI COMUNICAZIONI STORICHE DELLA SVIZZERA .

Il Pizzo Lambro sembra ancora intatto, la grossa frana del 1894 non c'è ancora stata. Nella zona di Geira si nota la cascina distrutta dalla valanga nel 1925 e una costruzione che dovrebbe essere il futuro Hotel Piumogna, separate da un ruscello che oggi non c'è più. Dalla cascina un sentiero va verso i Préi Geira sul lato sinistro, attraversando la Piumogna più a monte di oggi. Sulla riva sinistra del fiume si notano tre costruzioni di cui oggi non c'è più traccia (io per lo meno non l'ho trovata). Sulla destra si vede un sentiero tra la cascina di Pro d'Airo (Chironico, v. CASCINE) e Camp Fögaresc, corte dell'alpe Geira da tempo abbandonato, la cui cascina oggi non esiste più (sono passato una sola volta ma non mi pare di aver notato neppure il rudere). Colpisce anche il sentiero da Cornone verso il Campolungo, senza curve a 180 gradi e segnato come fosse una strada. Da questa cartina, come da quella sotto, si direbbe che "tutte le strade portano a Cornone", non a Dalpe. Ma già nel Medioevo la via del Gottardo passava per Cornone e diverse mappe del Settecento riportano Cornone ma non Dalpe --> MAPPE ANTICHE

 

CARTA SIEGFRIED - Topographische Atlas der Schweiz

La Carta Siegfried è stata realizzata tra il 1870 e il 1926 sotto la direzione di
'Hermann Siegfried dell'Ufficio topografico federale. Ultimo aggiornamento nel 1949. Nel 1952 è stata sostituita dalle nuove carte della Svizzera attualmente in uso (
fr.wikipedia). Anche per la Siegfried ignoro la data cui corrispondono i dati riportati nell'immagine qui sotto. Deve essere prima del 1925 perché ci sono ancora le costruzioni dell'alpe Geira distrutte dalla valanga di febbraio 1925. 

La carta Siegfried è ora consultabile online! Per la regione di Dalpe clicca il link che segue >> Map.geo.admin.ch

Visita anche il sito INVENTARIO DELLE VIE DI COMUNICAZIONI STORICHE DELLA SVIZZERA.


Qui il Pizzo Lambro sembra già franato ma non pare ancora aver causato "buzze" in Piumogna. Le costruzioni del vecchio alpe Geira sono ora due e sul bordo sinistro della Piumogna le cascine-stalle sono quattro e sono allineate. Gli stalói costruiti nel 1916-17 non ci sono ancora ma si vede una costruzione a sinistra dell'isola che oggi non c'è più. Il ponte della Gera è più a valle di oggi: la piumogna lo ha spazzato via nel 1937. Si vede bene il sentiero che sale in Piumogna da Pianaselva. E Cornone sembra rimanere il centro da cui si dipartono tutte le strade.

CARTE PATRIZIALI DEL 1909: DETTAGLI

Inserisco qui sotto due sezioni che mi paiono interessanti delle cartine pubblicate alla pagina MAPPE TOPONIMI. La prima con il maggengo di Piumogna (contare le cascine e fare il confronto con oggi!), la seconda con la zona della Monda, sulla destra della Val Piumogna, ai tempi i cui vi si tovava un albergo che richiamava i turisti fin da Milano.


Il maggengo di Piumogna. Ancora risparmiato, in buona parte almeno, dalle buzze della frana del Pizzo Lambro. Per saperne di più va' alla pagina PIUMOGNA




Zona del prato della Monda. In questa cartina si vede come la Piumogna formasse un tempo un'isola. Vicino si trova il "Pian d'Jsera" (=Isra, isola)*. Si nota inoltre il prato della Monda recintato con un muro a secco, con l'albergo Piumogna, aperto nel 1906, appartenente a Ermenegildo Gianelli: v. in proposito le informazoni alle pagine MAPPE TOPONIMIGEIRA. Le cascine-stalle sulla riva sinistra della Piumogna non ci sono più mentre si nota una cascina nella zona dell'alpe attuale: dev'essere quella costruita nel 1907 (v. cronologia sopra).

* Un'isola più recente, ma con altri contorni, è visibile nella foto scattata da Mario Fransioli il 22.7.1979 e pubblicata nel suo libro "Dalpe" alle pp. 24-25. Oggi la Piumogna forma un'isola nella zona degli "stalói".

 

CARTINE DEL 1950 CIRCA

Ho già utilizzato la cartina qui sotto per la pagina MAPPE TOPONIMI, evidenziando i nomi di luogo. Ne ignoro l'anno ma da un esame sommario dovrebbe risalire al 1950 circa: c'è già lo chalet Fontana sopra il cimitero, che mi pare sia del 1947, ma non ancora i nuovi stabili dell'alpe Geira, sul versante sinistro della Piumogna, che sono del 1953. Non c'è ancora la rete stradale attorno ai villaggi, costruita in occasione dei lavori di raggruppamento dei terreni fra il 1954 e il 1957. Purtroppo la qualità è cattiva, trattandosi di una fotocopia di non so quante fotocopie prima di lei. Cliccando si può però ingrandirla e studiarla senza rovinarsi troppo gli occhi. Attenzione a non confondere strade e linee altimetriche.

 

Mappa pre-raggruppamento dei terreni, 1950 circa. Clicca per ingrandirla.

 

Le cartine che seguono sono tratte dal "Piano Originale" dei comuni di Dalpe e Chironico 1:10'000 con la data 1935. Deve tuttavia trattarsi, almeno per qualche elemento, di un aggiornamento degli anni Cinquanta, perché già appaiono le nuove costruzioni dell'alpe di Géira, che sono del 1953. Mancano d'altro canto i due chalet sopra il cimitero, che dovrebbero essere del 1947 (chalet Fontana) e del 1949.


Dalpe, Cornone e dintorni.


Zona dell'alpe di Geira.


Zona degli alpi Lambro, Morghirolo, Lei Scima e Croslina.