Heidelberg‎ > ‎

heid44

Quarantanovesima domenica


D. 124. Qual è la terza richiesta?

«Sia fatta la tua volontà sulla terra come in cielo», vale a dire: concedi a noi e a tutti gli uomini di rinunciare alla nostra pro­pria volontà e di non obbedire, senza mormorare, che alla tua volontà, che sola è buona[1], e con­cedi anche ad ognuno di assolvere il compito proprio della sua vocazione[2], con la stessa prontezza e fedeltà degli angeli in cielo[3].

  • [1] "«Non chiunque mi dice: Signore, Signore! entrerà nel regno dei cieli, ma chi fa la volontà del Padre mio che è nei cieli (...) Allora Gesù disse ai suoi discepoli: «Se uno vuol venire dietro a me, rinunzi a sé stesso, prenda la sua croce e mi segua. Perché chi vorrà salvare la sua vita, la perderà; ma chi avrà perduto la sua vita per amor mio, la troverà. Che gioverà a un uomo se, dopo aver guadagnato tutto il mondo, perde poi l'anima sua? O che darà l'uomo in cambio dell'anima sua?" (Mt. 7:21; 16:24-26); "Padre, se vuoi, allontana da me questo calice! Però non la mia volontà, ma la tua sia fatta»" (Lu. 22:42); "Vi esorto dunque, fratelli, per la misericordia di Dio, a presentare i vostri corpi in sacrificio vivente, santo, gradito a Dio; questo è il vostro culto spirituale. Non conformatevi a questo mondo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza quale sia la volontà di Dio, la buona, gradita e perfetta volontà" (Ro. 12:1,2); "Infatti la grazia di Dio, salvifica per tutti gli uomini, si è manifestata, e ci insegna a rinunziare all'empietà e alle passioni mondane, per vivere in questo mondo moderatamente, giustamente e in modo santo" (Tt. 2:11,12).
  • [2] 2 Corinzi 7:17-24; Efesini 6:5-9.
  • [3] "Benedite il SIGNORE, voi suoi angeli, otenti e forti, che fate ciò ch'egli dice, ubbidienti alla voce della sua parola! Benedite il SIGNORE, voi tutti gli eserciti suoi, che siete suoi ministri, e fate ciò che egli gradisce!" (Sl. 103:20,21).
Comments