Heidelberg‎ > ‎

heid34

Trentanovesima domenica


D. 104. Che cosa esige Dio nel quinto comandamento?

Che renda a mio padre e a mia madre, e a tutti i miei supe­riori, onore, amore e fedeltà e mi sottometta con la dovuta obbedienza a tutte le loro buone istruzioni e corre­zioni[1], sopportando anche pazientemente i loro difetti[2] dal momento che Dio vuole gover­narci attraverso di loro[3].

  • [1] "Chi maledice suo padre o sua madre dev'essere messo a morte" (Es.21:17); "Ascolta, figlio mio, l'istruzione di tuo padre e non rifiutare l'insegnamento di tua madre" (Pr. 1:8); "Figlioli, ascoltate l'istruzione di un padre, state attenti a imparare il discernimento" (Pr. 4:1); "Ogni persona stia sottomessa alle autorità superiori; perché non vi è autorità se non da Dio; e le autorità che esistono, sono stabilite da Dio. Perciò chi resiste all'autorità si oppone all'ordine di Dio; quelli che vi si oppongono si attireranno addosso una condanna" (Ro. 13:1,2); "...sottomettendovi gli uni agli altri nel timore di Cristo" (Ef. 5:21); "Mogli, siate sottomesse ai vostri mariti, come al Signore" (Ef. 5:22). Efesini 6:1-9; Colossesi 3:18-4:1.
  • [2] "Chi maledice suo padre e sua madre, avrà la lucerna spenta nelle tenebre più fitte" (Pr. 20:"Chi maledice suo padre o sua madre dev'essere messo a morte" (Es.21:17); "Ascolta, figlio mio, l'istruzione di tuo padre e non rifiutare l'insegnamento di tua madre" (Pr. 1:8); "Figlioli, ascoltate l'istruzione di un padre, state attenti a imparare il discernimento" (Pr. 4:1); "Ogni persona stia sottomessa alle autorità superiori; perché non vi è autorità se non da Dio; e le autorità che esistono, sono stabilite da Dio. Perciò chi resiste all'autorità si oppone all'ordine di Dio; quelli che vi si oppongono si attireranno addosso una condanna" (Ro. 13:1,2); "...sottomettendovi gli uni agli altri nel timore di Cristo" (Ef. 5:21); "Mogli, siate sottomesse ai vostri mariti, come al Signore" (Ef. 5:22).20); "Dà retta a tuo padre che ti ha generato, e non disprezzare tua madre quando sarà vecchia" (Pr.23:22); "Domestici, siate con ogni timore sottomessi ai vostri padroni; non solo ai buoni e ragionevoli, ma anche a quelli che sono difficili" (1 Pi. 2:18).
  • [3] "Gli risposero: «Di Cesare». E Gesù disse loro: «Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare, e a Dio quello che è di Dio»" (Mt..22:21); "Mogli, siate sottomesse ai vostri mariti, come si conviene nel Signore. Mariti, amate le vostre mogli, e non v'inasprite contro di loro. Figli, ubbidite ai vostri genitori in ogni cosa, poiché questo è gradito al Signore. Padri, non irritate i vostri figli, affinché non si scoraggino" (cL. 3:18-21); Romani 13:1-8; Efesini 6:1-9.
Comments