Ginevra (1536)‎ > ‎

ginevra17

XVII. Le tradizioni umane

Le ordinanze che sono necessarie alla disciplina esteriore della chiesa e riguardano la conservazione della pace,, dell'onestà e del buon ordine dei cristiani noi non le consideriamo tradizioni umane, essendo comprese sotto questo ordinamento generale, di S. Paolo, nel quale si comanda che tutto si faccia tra di noi con decenza e buon ordine; ma tutte le leggi e costituzioni fatte per legare le coscienze, obbligare i fedeli a fare cose che non sono ordinate da Dio, stabilire un culto divino diverso da quello che Egli richiede, e tendenti ad infrangere la libertà cristiana, noi le condanniamo come perverse dottrine di Satana, visto che nostro Signore dichiara di essere onorato invano da dottrine che sono comandamenti di uomini. Ed è così che noi consideriamo i pellegrinaggi, i monasteri, la diversità di carni, i divieti di matrimonio, la confessione ed altre cose del genere.


Les ordonnances qui sont necessaires a la police exterieure de lEglise et appartiennemt seullement a entretenir paix, honnestete et bon ordre en lassemblee des chrestiens, nous ne les tenons point pour traditions humaines, daultant quelles sont comprinses soubz ce commandement general de sainct Paul ou il veult que tout se face entre nous decentement et par bon ordre: mais toutes loix et constitutions faictes pour lier les consciences, pour obliger les fideles a choses qui ne sont commandees de Dieu, pur establir aultre service de Dieu que celuy quil demande, et tendantes a rompre la liberte chrestienne, nous les condemnons comme perverses doctrines de Sathan, veu que nostre Seigneur declaire quil est honore en vain par doctrines qui sont du commandement des hommes. Et en telle estime avons nous les pellerinages, moyneries, differences de viandes, deffences de mariages, confesses, et autres semblables.

Comments