Cfw‎ > ‎cfw25‎ > ‎

cfw25-1

25:1 La chiesa cattolica o universale, che è invisibile, consiste del numero completo degli eletti che sono stati, sono e saranno raccolti in unità sotto Cristo, suo Capo. Essa è la sposa, il corpo, il compimento di Colui che porta a compimento ogni cosa in tutti (488).

IngleseLatino
I. The catholic or universal Church, which is invisible, consists of the whole number of the elect, that have been, are, or shall be gathered into one, under Christ the head thereof; and is the spouse, the body, the fullness of him that filleth all in all.I. Catholica sive Universalis Ecclesia ea quæ est invisibilis constat e toto electorum numero, quotquot fuerunt, sunt, aut erunt unquam in unum collecti, sub Christo ejusdem Capite; estque sponsa, corpus ac plenitudo ejus qui implet omnia in omnibus.

Riferimenti biblici

  • (488) "...per realizzarlo quando i tempi fossero compiuti. Esso consiste nel raccogliere sotto un solo capo, in Cristo, tutte le cose: tanto quelle che sono nel cielo, quanto quelle che sono sulla terra ... Ogni cosa egli ha posta sotto i suoi piedi e lo ha dato per capo supremo alla chiesa ... che è il corpo di lui, il compimento di colui che porta a compimento ogni cosa in tutti ... Paolo, apostolo di Cristo Gesù per volontà di Dio, ai santi che sono in Efeso e ai fedeli in Cristo Gesù ... il marito infatti è capo della moglie, come anche Cristo è capo della chiesa, lui, che è il Salvatore del corpo ... per farla comparire davanti a sé, gloriosa, senza macchia, senza ruga o altri simili difetti, ma santa e irreprensibile ... Questo mistero è grande; dico questo riguardo a Cristo e alla chiesa" (Efesini 1:10,22,23; 5:23,27,­32); "Egli è il capo del corpo, cioè della chiesa; è lui il principio, il primogenito dai morti, affinché in ogni cosa abbia il primato" (Colossesi 1:18).

Commento

La vera chiesa, di cui Cristo è capo, è invisibile all'uomo. Essa consiste di tutti i veri credenti (del passato, del presente e del futuro). Essa è "cattolica", vale a dire onnicomprensiva dei cristiani di ogni tempo e paese, viventi sulla terra o già con il Signore. Essa è "invisibile" perché non possiamo conoscere il cuore delle persone (se sono autenticamente credenti, se sono da considerarsi nel numero degli eletti), ma è visibile perfettamente solo a Dio. Per riconoscere il cristiano, non basta "dire" di essere cristiani, non basta essere stati battezzati, non basta l'essere visti frequentare la comunità cristiana o intervenirvi in vario modo. Benché un credente autentico lo si riconosce dai frutti (e la chiesa può e deve esercitarvi, con la sua disciplina, un certo discernimento), non possiamo dire con certezza assoluta chi sia il vero credente, vedere la condizione del suo cuore. Di fatto vi sono coloro molti ipocriti che solo "portano una maschera". La chiesa, come "sposa di Cristo" non è quindi automaticamente identificabile con un'organizzazione ecclesiastica, per quanto antica e onorata possa essere, e non è possibile creare una comunità cristiana "di autentici credenti", perché non li riconosceremo mai come tali con certezza, quali che siano i criteri che noi stabiliamo.

Comments