Cfw‎ > ‎cfw23‎ > ‎

cfw23-1

23:1 Dio, supremo Signore e Re di tutto il mondo, ha stabilito per la Sua gloria e per il bene comune [pubblico], dei magistrati civili perché avessero autorità, sotto di Lui, sul popolo. A tale scopo li ha armati con il potere della spada, per la difesa e l’incoraggiamento di coloro che fanno il bene e per la punizione di coloro che fanno il male (459).

Testo originale

IngleseLatino
I. God, the Supreme Lord and King of all the world, hath ordained civil magistrates to be under him, over the people, for his own glory and the public good, and to this end hath armed them with the power of the sword, for the defense and encouragement of them that are good, and for the punishment of evil-doers.I. Supremus totius Mundi Rex ac Dominus Deus, Magistratus Civiles ordinavit qui vices ejus gerant supra populum ad suam ipsius gloriam, ac bonum publicum; in quem finem eosdem armavit potestate gladii, propter bonorum quidem animationem ac tutamen, animadversionem autem in malefico.

Riferimenti biblici

  • (459) "Ogni persona stia sottomessa alle autorità superiori; perché non vi è autorità se non da Dio; e le autorità che esistono sono stabilite da Dio. Perciò chi resiste all'autorità si oppone all'ordine di Dio;
    quelli che vi si oppongono si attireranno addosso una condanna; infatti i magistrati non sono da
    temere per le opere buone, ma per le cattive. Tu, non vuoi temere l'autorità? Fa' il bene e avrai la
    sua approvazione, perché il magistrato è un ministro di Dio per il tuo bene; ma se fai il male, temi,
    perché egli non porta la spada invano; infatti è un ministro di Dio per infliggere una giusta
    punizione a chi fa il male."
    (Romani 13:1-4); "Siate sottomessi, per amor del Signore, a ogni
    umana istituzione: al re, come al sovrano; ai governatori, come mandati da lui per punire i
    malfattori e per dar lode a quelli che fanno il bene"
    (1 Pietro 2:13-14).

Commento

Vedi Testimonianza.

Comments