Cfw‎ > ‎cfw10‎ > ‎

Cfw10-4

10:4 Altri, non eletti, per quanto possano essere chiamati attraverso il ministero della Parola (228) e possano fare esperienza [beneficiare] di alcune operazioni comuni dello Spirito (229), non accedono [vengono] mai veramente a Cristo e non possono perciò essere salvati (230). Nemmeno coloro che non professano la fede cristiana possono essere salvati in qualsiasi altro modo, per quanto possano sforzarsi di impostare la loro vita secondo il lume naturale e le prescrizioni della religione che professano (231) al di fuori dell'unica via di salvezza. Affermare e sostenere che essi lo possano, è cosa assolutamente perniciosa e detestabile (232).

Testo originale

IngleseLatino
IV. Others, not elected, although they may be called by the ministry of the Word, and may have some common operations of the Spirit, yet they never truly come unto Christ, and therefore can not be saved: much less can men, not professing the Christian religion, be saved in any other way whatsoever, be they never so diligent to frame their lives according to the light of nature and the law of that religion they do profess; and to assert and maintain that they may is very pernicious, and to be detested.IV. Alii autem, qui non electi sunt, ut ut verbi ministerio vocari possint, communesque nonnullas operationes Spiritus experiri, nunquam tamen vere ad Christum accedunt, proindeque nec salvari possunt. Multo quidem minus poterunt illi, quotquot religionem Christianam non profitentur (summam licet operam navaverint moribus suis ad naturæ lumen, istiusque quam profitentur religionis legem componendis), extra hanc unicam viam salutem unquam obtinere. Atque huic quidem contrarium statuere ac defendere, perniciosum admodum est ac detestandum.

Riferimenti biblici

  • (228) "Poiché molti sono i chiamati, ma pochi gli eletti" (Matteo 22:14).
  • (229) "Molti mi diranno in quel giorno: "Signore, Signore, non abbiamo noi profetizzato in nome tuo e in nome tuo cacciato demòni e fatto in nome tuo molte opere potenti?" ... Quello che ha ricevuto il seme in luoghi rocciosi, è colui che ode la parola e subito la riceve con gioia, però non ha radice in sé ed è di corta durata; e quando giunge la tribolazione o persecuzione a motivo della parola, è subito sviato" (Matteo 7:22; 13:20,21); "Infatti quelli che sono stati una volta illuminati e hanno gustato il dono celeste e sono stati fatti partecipi dello Spirito Santo e hanno gustato la buona parola di Dio e le potenze del mondo futuro" (Ebrei 6:4-5).
  • (230) "Ma tra di voi ci sono alcuni che non credono». Gesù sapeva infatti fin dal principio chi erano quelli che non credevano, e chi era colui che lo avrebbe tradito. E diceva: «Per questo vi ho detto che nessuno può venire a me, se non gli è dato dal Padre». Da allora molti dei suoi discepoli si tirarono indietro e non andavano più con lui. ... Perciò vi ho detto che morirete nei vostri peccati; perché se non credete che io sono, morirete nei vostri peccati»" (Giovanni 6:64‑66; 8:24).
  • (231) "In nessun altro è la salvezza; perché non vi è sotto il cielo nessun altro nome che sia stato dato agli uomini, per mezzo del quale noi dobbiamo essere salvati" (Atti 4:12); " ricordatevi che in quel tempo eravate senza Cristo, esclusi dalla cittadinanza d'Israele ed estranei ai patti della promessa, senza speranza e senza Dio nel mondo" (Giovanni 14:6); "ricordatevi che in quel tempo eravate senza Cristo, esclusi dalla cittadinanza d'Israele ed estranei ai patti della promessa, senza speranza e senza Dio nel mondo" (Efesini 2:12); "Voi adorate quel che non conoscete; noi adoriamo quel che conosciamo, perché la salvezza viene dai Giudei ..." (Giovanni 4:22; 17:3).
  • (232) "Se qualcuno non ama il Signore, sia anatema. Marana tha" (1 Corinzi 16:22); "Mi meraviglio che così presto voi passiate, da colui che vi ha chiamati mediante la grazia di Cristo, a un altro vangelo. Ché poi non c'è un altro vangelo; però ci sono alcuni che vi turbano e vogliono sovvertire il vangelo di Cristo. Ma anche se noi o un angelo dal cielo vi annunciasse un vangelo diverso da quello che vi abbiamo annunciato, sia anatema!" (Galati 1:6‑8). Leggere Giovanni 9‑11.

Commento

Sebbene altri che non siano eletti possano essere chiamati mediante il ministero della Parola e possano trarre beneficio da azioni comuni dello Spirito (comuni ad eletti e non eletti), tuttavia essi non vengono mai veramente a Cristo, e quindi non possono essere salvati. Tanto meno possono essere salvate quelle persone che non abbracciano la religione cristiana, per quanto siano dil­igenti nell'ordinare la loro vita secondo la luce della natura e la legge della religione che professano: asserire e sostenere che lo possano è molto pernicioso e deve essere respinto.

Comments