Cfw‎ > ‎cfw08‎ > ‎

cfw08-6

8:6 Sebbene l'opera della redenzione non sia stata effettivamente realizzata [compiuta] da Cristo se non dopo la sua incarnazione, tuttavia la virtù, l'efficacia e i benefici che ne derivano [conseguono] sono stati via via [in modo successivo] comunicati agli eletti, in tutte le epoche a partire dall'inizio del mondo, tramite e nelle promesse, i simboli [tipi] ed i sacrifici che rivelavano e significavano che il Cristo, lo stesso ieri, oggi ed in sempiterno, era il seme [progenie] della donna che avrebbe schiacciato la testa del serpente e l'agnello immolato fin dalla fondazione del mondo (195).

Testo originale

IngleseLatino
VI. Although the work of redemption was not actually wrought by Christ till after his incarnation, yet the virtue, efficacy, and benefits thereof were communicated unto the elect, in all ages successively from the beginning of the world, in and by those promises, types, and sacrifices, wherein he was revealed, and signified to be the seed of the woman which should bruise the serpent's head, and the lamb slain from the beginning of the world, being yesterday and today the same and forever.VI. Quamvis redemptionis opus non nisi post incarnationem ejus, a Christo quidem actu effectum fuerit, vis tamen ejus, efficacia, et beneficia per omnia iam inde a mundi primordiis elapsa secula electis sunt communicata, in et per promissiones illas, typos, et sacrifica,quibus revelatum erat et significatum hunc esse semen illud mulieris, quod contriturum erat serpentis caput, agnumque illum mactatum ab initio mundi; ut qui heri ac hodie idem est et in sempiternum.

Riferimenti biblici

  • (195) "ma quando giunse la pienezza del tempo, Dio mandò suo Figlio, nato da donna, nato sotto la legge, per riscattare quelli che erano sotto la legge, affinché noi ricevessimo l'adozione"(Galati 4:4-5); "Io porrò inimicizia fra te e la donna, e fra la tua progenie e la progenie di lei; questa progenie ti schiaccerà il capo e tu le ferirai il calcagno" (Genesi 3:15); " L'adoreranno tutti gli abitanti della terra i cui nomi non sono scritti fin dalla creazione del mondo nel libro della vita dell'Agnello che è stato immolato" (Apocalisse 13:8); "Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno" (Ebrei 13:8).
Comments