Cfw‎ > ‎

cfw07

7. IL PATTO DI DIO CON L'UOMO

7:1

Tanta è la distanza fra la creatura e Dio, che sebbene le creature razionali Gli debbano ubbidienza in quanto loro Creatore, esse non potrebbero mai avere fruizione (godimento) di Lui come loro beatitudine e premio se non attraverso una qualche condiscendenza da parte Sua, il che Egli si è compiaciuto di fare attraverso la stipula di un patto. (Originale inglese e latino con riferimenti biblici)

7:2

Il primo patto stipulato con l'uomo è stato un patto d'opere, nel quale è stata promessa la vita ad Adamo e in lui alla sua discendenza, a condizione di un'ubbidienza perfetta e personale. (Originale inglese e latino con riferimenti biblici)

7:3

Poiché con la sua Caduta l'uomo si è reso incapace di vivere mediante questo patto, è piaciuto al Signore di concludere un secondo patto, comunemente chiamato Patto di grazia; in esso Egli ha liberamente offerto ai peccatori vita e salvezza in Gesù Cristo, richiedendo loro la fede in Lui per poter essere salvati e promettendo di dare a tutti coloro che sono destinati alla vita il Suo Santo Spirito per operare loro il desiderio e la capacità di credere (Originale inglese e latino con riferimenti biblici)

7:4

Questo Patto di grazia viene indicato spesso nelle Scritture con il nome di testamento in riferimento alla morte di Gesù Cristo, il Testatore, ed all'eredità eterna che Egli lascia con tutte le cose che le spettano (Originale inglese e latino con riferimenti biblici)

7:5

Questo Patto è stato amministrato in modo diverso nel tempo della Legge e nel tempo dell'Evangelo. Sotto la Legge è stato amministrato mediante promesse, profezie, sacrifici, la Circoncisione, l'Agnello pasquale ed altri simboli ed ordinanze date al popolo ebraico per prefigurare il Cristo che sarebbe venuto. Tutto questo per quel tempo erano sufficiente ed efficace per istruire e formare, mediante l'opera dello Spirito, gli eletti nella fede nel promesso Messia e grazie al quale essi conseguivano piena remissione dei peccati e salvezza eterna. Questo è chiamato Antico Testamento. (Originale inglese e latino con riferimenti biblici)

7:6

Sotto l'Evangelo, da quando Cristo, la sostanza (e antitipo), si è rivelata, le ordinanze attraverso le quali viene dispensato il Patto sono: la predicazione della Parola e l'amministrazione dei sacramenti del Battesimo e della Cena del Signore. Benché ridotte di numero e amministrate con maggiore semplicità e minor fasto esteriore, in esse il Patto viene mostrato a tutti i popoli, sia Ebrei che Gentili, con maggior pienezza, evidenza ed efficacia spirituale, e tutto ciò è chiamato Nuovo Testamento. Non vi sono, però, due Patti di grazia discrepanti nella (loro) natura, ma un solo e medesimo Patto dispensato in maniera diversa. (Originale inglese e latino con riferimenti biblici)

Riferimenti

Pagine secondarie (6): cfw07-1 cfw07-2 cfw07-3 cfw07-4 cfw07-5 cfw07-6
Comments