Cfw‎ > ‎cfw05‎ > ‎

cfw05-1

5:1 Dio, il grande Creatore di tutte le cose, sostiene (97), dirige, ordina e governa tutte le creature, azioni e cose (98), dalla più grande alla più picco­la (99), con la Sua provvidenza sapientissima e santissima (100), secondo l'infallibile Sua prescienza (101) ed il libero ed immutabile consiglio della Sua volontà (102), alla lode della gloria della Sua sapienza, potere, giustizia, bontà e misericor­dia (103).

Testo originale

IngleseLatino
I. God, the great Creator of all things, doth uphold, direct, dispose, and govern all creatures, actions, and things, from the greatest even to the least, by his most wise and holy providence, according to his infallible foreknowledge and the free and immutable counsel of his own will, to the praise of the glory of his wisdom, power, justice, goodness, and mercy.I. Magnus ille rerum omnium creator Deus sapientissima sua et sanctissima simul providentia creaturas, actiones, resque a maximis usque ad minimas universas sustentat, dirigit, ordinat, gubernatque secundum infallibilem suam præscientiam, et voluntatis suæ consilium liberum ac immutabile, ad laudem gloriæ sapientiæ suæ, potentiæ, justitiæ, bonitatis, ac misericordiæ.

Riferimenti biblici

  • (97) ­"Egli, che è splendore della sua gloria e impronta della sua essenza, e che sostiene tutte le cose con la parola della sua potenza, dopo aver fatto la purificazione dei peccati, si è seduto alla destra della Maestà nei luoghi altissimi" (Ebrei 1:3).
  • (98) "«Alla fine di quei giorni, io, Nabucodonosor, alzai gli occhi al cielo e la ragione tornò in me. Benedissi l'Altissimo, lodai e glorificai colui che vive in eterno: il suo dominio è un dominio eterno e il suo regno dura di generazione in generazione. Tutti gli abitanti della terra sono un nulla davanti a lui; egli agisce come vuole con l'esercito del cielo e con gli abitanti della terra; e non c'è nessuno che possa fermare la sua mano o dirgli: «Che fai?»" (Daniele 4:34-35); "Il SIGNORE fa tutto ciò che gli piace, in cielo e in terra, nei mari e in tutti gli oceani" (Salmo 135:6);"...e non è servito dalle mani dell'uomo, come se avesse bisogno di qualcosa; lui, che dà a tutti la vita, il respiro e ogni cosa. Egli ha tratto da uno solo tutte le nazioni degli uomini perché abitino su tutta la faccia della terra, avendo determinato le epoche loro assegnate, e i confini della loro abitazione .... Difatti, in lui viviamo, ci moviamo, e siamo, come anche alcuni vostri poeti hanno detto: "Poiché siamo anche sua discendenza" (Atti 17:25-26,28)­. Leggere Giobbe capp. 38, 39, 40, 41.
  • (99) "Due passeri non si vendono per un soldo? Eppure non ne cade uno solo in terra senza il volere del Padre vostro. Quanto a voi, perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati. Non temete dunque; voi valete più di molti passeri." (Matteo 10:29‑31).
  • (100) "Gli occhi del SIGNORE sono in ogni luogo, osservano i cattivi e i buoni" (Proverbi 15:3); "Quanto sono numerose le tue opere, SIGNORE! Tu le hai fatte tutte con sapienza; la terra è piena delle tue ricchezze ... Il SIGNORE è giusto in tutte le sue vie e benevolo in tutte le sue opere" (Salmo 104:24; 145:17).
  • (101) "...a lui note fin dall'eternità"" (Atti 15:18); "Cercate di capire, uomini stolti! E voi, sciocchi, quando sarete saggi? Colui che ha fatto l’orecchio forse non ode? Colui che ha formato l’occhio forse non vede? Colui che ammonisce le nazioni non saprà pure castigarle, lui che impartisce all’uomo la conoscenza? Il SIGNORE conosce i pensieri dell'uomo, sa che sono vani" (Salmo 94:8‑11).
  • (102) "In lui siamo anche stati fatti eredi, essendo stati predestinati secondo il proposito di colui che compie ogni cosa secondo la decisione della propria volontà" (Efesini 1:11); " Il SIGNORE rende vano il volere delle nazioni, egli annulla i disegni dei popoli. La volontà del SIGNORE sussiste per sempre, i disegni del suo cuore durano d'età in età" (Salmo 33:10-11).
  • (103) "Come il bestiame che scende nella valle, lo Spirito del Signore li condusse al riposo. Così tu guidasti il tuo popolo, per acquistarti una rinomanza gloriosa." (Isaia 63:14); "...affinché i principati e le potenze nei luoghi celesti conoscano oggi, per mezzo della chiesa, la infinitamente varia sapienza di Dio" (Efesini 3:10); "La Scrittura infatti dice al faraone: «Appunto per questo ti ho suscitato: per mostrare in te la mia potenza e perché il mio nome sia proclamato per tutta la terra»" (Romani 9:17); "Ma Dio mi ha mandato qui prima di voi, perché sia conservato di voi un residuo sulla terra e per salvare la vita a molti scampati" (Genesi 45:7); "Essi proclameranno il ricordo della tua gran bontà e canteranno con gioia la tua giustizia." (Salmo 145:7).

(Prossimo articolo).

Comments