Cfw‎ > ‎cfw03‎ > ‎

cfw03-5

3:5 Coloro che del genere umano sono predestinati alla vita, Dio ha eletto in Cristo ad eterna gloria prima che fossero gettate le fondamenta stesse del mondo, secondo il Suo eterno ed immutabile proposito ed il segre­to consiglio e beneplacito della Sua volontà (73). Questa elezione è sorta semplicemente dal gratuito Suo amore e grazia, non perché ne fosse mosso prevedendo in alcuno di essi la fede, buone opere, perseveranza, o qualsiasi altra cosa insita alla creatura, come se quello ne fosse condizione o causa (74), ma tutto a lode e gloria della Sua grazia (75).

Testo originale

IngleseLatino
V. Those of mankind that are predestinated unto life, God, before the foundation of the world was laid, according to his eternal and immutable purpose, and the secret counsel and good pleasure of his will, hath chosen in Christ, unto everlasting glory, out of his mere free grace and love, without any foresight of faith or good works, or perseverance in either of them, or any other thing in the creature, as conditions, or causes moving him thereunto; and all to the praise of his glorious grace.V. Qui ex humano genere sunt ad vitam prædestinati, illos Deus ante jacta mundi fundamenta, secundum æternum suum ac immutabile propositum, secretumque voluntatis suæ consilium et beneplacitum, elegit in Christo ad æternam gloriam, idque ex amore suo et gratia mere gratuita; nec fide, nec bonis operibus, nec in his illave perseverantia, sed neque ulla alia re in creatura, prævisis, ipsum tanquam causis aut conditionibus ad id moventibus; quo totum nempe in laudem cederet gloriosæ suæ gratiæ.

Riferimenti biblici

  • (73) "In lui ci ha eletti prima della creazione del mondo perché fossimo santi e irreprensibili dinanzi a lui, ... facendoci conoscere il mistero della sua volontà, secondo il disegno benevolo che aveva prestabilito dentro di sé, ... In lui siamo anche stati fatti eredi, essendo stati predestinati secondo il proposito di colui che compie ogni cosa secondo la decisione della propria volontà" (Efesini 1:4,9,11); "e quelli che ha predestinati, li ha pure chiamati; e quelli che ha chiamati, li ha pure giustificati; e quelli che ha giustificati, li ha pure glorificati" (Romani 8:30); "Egli ci ha salvati e ci ha rivolto una santa chiamata, non a motivo delle nostre opere, ma secondo il suo proposito e la grazia che ci è stata fatta in Cristo Gesù fin dall'eternità" (2 Timoteo 1:9); "Dio infatti non ci ha destinati a ira, ma ad ottenere salvezza per mezzo del nostro Signore Gesù Cristo" (1 Tessalonicesi 5:9).
  • (74) "...poiché, prima che i gemelli fossero nati e che avessero fatto del bene o del male (affinché rimanesse fermo il proponimento di Dio, secondo elezione ... com'è scritto: «Ho amato Giacobbe e ho odiato Esaù» ... Non dipende dunque né da chi vuole né da chi corre, ma da Dio che fa misericordia" (­Romani 9:11,13,16); "In lui ci ha eletti prima della creazione del mondo perché fossimo santi e irreprensibili dinanzi a lui, ... facendoci conoscere il mistero della sua volontà, secondo il disegno benevolo che aveva prestabilito dentro di sé" (Efesini 1:4,9).
  • (75) "...a lode della gloria della sua grazia, che ci ha concessa nel suo amato Figlio. "...per essere a lode della sua gloria; noi, che per primi abbiamo sperato in Cristo" (Efesini 1:6,12).
Comments