Cfw‎ > ‎cfw02‎ > ‎

cfw02-1

2:1 C'è un solo Dio (25) vivente e vero (26), il quale è infinito nel suo essere e nella sua perfezione (27), spirito purissimo (28), invisibi­le (29), senza corpo, senza parti (30), senza passioni (31), immutabi­le (32), immen­so (33), eterno (34), non circoscrivibile (35), onnipoten­te (36), sommamen­te sapiente (37), sommamente santo (38), liberissimo (39), sommamente assoluto (40), che opera tutte le cose secondo il consiglio della propria volontà immutabile e sommamente giusta (41) per la sua propria glo­ria (42); di somma benignità (43), grazia, misericordia, e longanimità; ricco di bontà e verità; che perdona l'iniquità, la trasgressione ed il peccato (44); il rimuneratore di coloro che Lo cercano diligentemente (45); ed al tempo stesso giustissimo e terribile nei Suoi giudizi, (46) che odia ogni peccato (47) e che non terrà in alcun modo il colpevole per innocen­te (48).

Testo originale

IngleseLatino
I. There is but one only living and true God, who is infinite in being and perfection, a most pure spirit, invisible, without body, parts, or passions, immutable, immense, eternal, incomprehensible, almighty, most wise, most holy, most free, most absolute, working all things according to the counsel of his own immutable and most righteous will, for his own glory; most loving, gracious, merciful, longsuffering, abundant in goodness and truth, forgiving iniquity, transgression, and sin; the rewarder of them that diligently seek him; and withal most just and terrible in his judgments, hating all sin, and who will by no means clear the guilty.I. Unus est unicusque, vivens ille et verus Deus: qui idem est essentia et perfectione infinitus, Spiritus purissimus, invisibilis, sine corpore, sine partibus, sine passionibus, immutabilis, immensus, æternus, incomprehensibilis, omnipotens, summe sapiens, summe sanctus, liberrimus, maxime absolutus; operans omnia secundum consilium immutabilis suæ ac justissimæ voluntatis, ad suam ipsius gloriam; idemque summa benignitate, gratia, misericordia, et longanimitate; bonitate abundans et veritate; condonans iniquitatem, transgressionem et peccatum; studiose quærentium ipsum remunerator; sed et in judiciis suis justissimus idem ac tremendus maxime; peccatum omne perosus, et qui sontem nullo unquam absolvet modo.

Riferimenti biblici

  • (25) "Ascolta, Israele: Il SIGNORE, il nostro Dio, è l'unico SIGNORE" (Deuteronomio 6:4); "...non c'è che un Dio solo ... tuttavia per noi c'è un solo Dio, il Padre, dal quale sono tutte le cose, e noi viviamo per lui, e un solo Signore, Gesù Cristo, mediante il quale sono tutte le cose, e mediante il quale anche noi siamo" (1 Corinzi 8:4,6).
  • (26) "...perché essi stessi raccontano quale sia stata la nostra venuta fra voi, e come vi siete convertiti dagl'idoli a Dio per servire il Dio vivente e vero" (1 Tessalonicesi 1:9); "Ma il SIGNORE è il vero Dio, egli è il Dio vivente, e il re eterno; per la sua ira trema la terra, e le nazioni non possono resistere davanti al suo sdegno" (Geremia 10:10).
  • (27) "Puoi forse scandagliare le profondità di Dio, arrivare a conoscere appieno l'Onnipotente? Si tratta di cose più alte del cielo; tu che faresti? Di cose più profonde del soggiorno dei morti; come le conosceresti? La loro misura è più lunga della terra, più larga del mare ... Ecco, questi non sono che gli estremi lembi della sua azione. Non ce ne giunge all'orecchio che un breve sussurro. Ma il tuono delle sue potenti opere chi può comprenderlo?»" (Giobbe 11:7‑9; 26:14).
  • (28) "Dio è Spirito; e quelli che l'adorano, bisogna che l'adorino in spirito e verità" (Giovanni 4:24).
  • (29) "Al Re eterno, immortale, invisibile, all'unico Dio, siano onore e gloria nei secoli dei secoli. Amen" (1 Timoteo 1:17).
  • (30) "Siccome non vedeste nessuna figura il giorno che il SIGNORE vi parlò in Oreb dal fuoco, badate bene a voi stessi, affinché non vi corrompiate e non vi facciate qualche scultura, la rappresentazione di qualche idolo, la figura di un uomo o di una donna" (Deuteronomio 4:15,16); "Dio è Spirito; e quelli che l'adorano, bisogna che l'adorino in spirito e verità" (Giovanni 4:24); "Guardate le mie mani e i miei piedi, perché sono proprio io! Toccatemi e guardate, perché uno spirito non ha carne e ossa, come vedete che ho io»" (Luca 24:39).
  • (31) "La folla, veduto ciò che Paolo aveva fatto, alzò la voce, dicendo in lingua licaonica: «Gli dèi hanno preso forma umana, e sono scesi fino a noi». ... Uomini, perché fate queste cose? Anche noi siamo esseri umani come voi; e vi predichiamo che da queste vanità vi convertiate al Dio vivente, che ha fatto il cielo, la terra, il mare e tutte le cose che sono in essi" (Atti 14:11,15).
  • (32) "...ogni cosa buona e ogni dono perfetto vengono dall'alto e discendono dal Padre degli astri luminosi presso il quale non c'è variazione né ombra di mutamento" (Giacomo 1:17); "Poiché io, il SIGNORE, non cambio; perciò voi, o figli di Giacobbe, non siete ancora consumati" (Malachia 3:6).
  • (33) "Ma è proprio vero che Dio abiterà sulla terra? Ecco, i cieli e i cieli dei cieli non ti possono contenere; quanto meno questa casa che io ho costruita!" (1 Re 8:27); " Sono io soltanto un Dio da vicino», dice il SIGNORE, «e non un Dio da lontano? Potrebbe uno nascondersi in luogo occulto in modo che io non lo veda?», dice il SIGNORE. «Io non riempio forse il cielo e la terra?», dice il SIGNORE" (Geremia 23:23,24).
  • (3­4) "Prima che i monti fossero nati e che tu avessi formato la terra e l'universo, anzi, da eternità in eternità, tu sei Dio" (Salmo 90:2); "Al Re eterno, immortale, invisibile, all’unico Dio, siano onore e gloria nei secoli dei secoli. Amen." (1 Timoteo 1:17).
  • (35) Lett. "incomprensibile", "Il Signore è grande e degno di lode eccelsa, #e la sua grandezza non la si può misurare." (Salmo 145:3).
  • (36) "Quando Abramo ebbe novantanove anni, il SIGNORE gli apparve e gli disse: «Io sono il Dio onnipotente; cammina alla mia presenza e sii integro;" (Genesi 17:1); "E le quattro creature viventi avevano ognuna sei ali, ed erano coperte di occhi tutt'intorno e di dentro, e non cessavano mai di ripetere giorno e notte: «Santo, santo, santo è il Signore, il Dio onnipotente, che era, che è, e che viene»" (Apocalisse 4:8).
  • (37) "...a Dio, unico in saggezza, per mezzo di Gesù Cristo sia la gloria nei secoli dei secoli. Amen." (Romani 16:27).
  • (38) "L'uno gridava all'altro e diceva: «Santo, santo, santo è il SIGNORE degli eserciti! Tutta la terra è piena della sua gloria!»" (Isaia 6:3); "E le quattro creature viventi avevano ognuna sei ali, ed erano coperte di occhi tutt'intorno e di dentro, e non cessavano mai di ripetere giorno e notte: «Santo, santo, santo è il Signore, il Dio onnipotente, che era, che è, e che viene»"(Apocalisse 4:8).
  • (39) "Il nostro Dio è nei cieli; egli fa tutto ciò che gli piace" (Salmo 115:3).
  • (40) ­"Dio disse a Mosè: «Io sono colui che sono». Poi disse: «Dirai così ai figli d'Israele: "l'IO SONO mi ha mandato da voi"»." (Esodo 3:14).
  • (41) "In lui siamo anche stati fatti eredi, essendo stati predestinati secondo il proposito di colui che compie ogni cosa secondo la decisione della propria volontà" (Efesini 1:11).
  • (42) "Il SIGNORE ha fatto ogni cosa per uno scopo; anche l'empio, per il giorno della sventura" (Proverbi 16:4); "Perché da lui, per mezzo di lui e per lui sono tutte le cose. A lui sia la gloria in eterno. Amen" (Romani 11:36).
  • (43) "Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore ... Noi abbiamo conosciuto l'amore che Dio ha per noi, e vi abbiamo creduto. Dio è amore; e chi rimane nell'amore rimane in Dio e Dio rimane in lui" (1 ­Giovanni 4:8,16).
  • (44) " Il SIGNORE passò davanti a lui, e gridò: «Il SIGNORE! il SIGNORE! il Dio misericordioso e pietoso, lento all'ira, ricco in bontà e fedeltà, che conserva la sua bontà fino alla millesima generazione, che perdona l'iniquità, la trasgressione e il peccato ma non terrà il colpevole per innocente; che punisce l'iniquità dei padri sopra i figli e sopra i figli dei figli, fino alla terza e alla quarta generazione!»" (Esodo 34:6,7).
  • (45) "Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo cercano" (­E­brei 11:6).
  • (46) "Ora dunque, o Dio nostro, Dio grande, potente e tremendo, che mantieni il patto e agisci con misericordia, non ti sembrino poca cosa tutte queste afflizioni che sono piombate addosso a noi, ai nostri re, ai nostri capi, ai nostri sacerdoti, ai nostri profeti, ai nostri padri, a tutto il tuo popolo, dal tempo dei re d'Assiria fino a oggi. Tu sei stato giusto in tutto quello che ci è accaduto, poiché tu hai agito fedelmente, mentre noi abbiamo agito da malvagi" (Neemia 9:32,33).
  • (47) ­"Quelli che si vantano non resisteranno davanti agli occhi tuoi; tu detesti tutti gli operatori d'iniquità. Tu farai perire i bugiardi; il SIGNORE disprezza l'uomo sanguinario e disonesto"(Salmo 5:5,6).
  • (48) "Il SIGNORE è un Dio geloso e vendicatore; il SIGNORE è vendicatore e pieno di furore; il SIGNORE si vendica dei suoi avversari e serba rancore verso i suoi nemici. Il Signore è lento all’ira ed è molto potente, ma non lascia il colpevole impunito. Il Signore cammina nell’uragano e nella tempesta, e le nuvole sono la polvere dei suoi piedi." (Naum 1:2,3); "che conserva la sua bontà fino alla millesima generazione, che perdona l'iniquità, la trasgressione e il peccato ma non terrà il colpevole per innocente; che punisce l'iniquità dei padri sopra i figli e sopra i figli dei figli, fino alla terza e alla quarta generazione!»" (Esodo 34:7).
Comments