Catminwest‎ > ‎

061 Catminwest

61. D. Che cosa si proibisce nel quarto comandamento?

R. Nel quarto comandamento si proibisce l'omissione o l'esecuzione negligente dei doveri richiesti, come pure la profanazione di questo giorno consumandolo nell'ozio, o facendo ciò che in sé è peccato oppure con pensieri, parole o opere non necessarie al riguardo delle nostre occupazioni o ricreazioni mondane.

Riferimento biblico

  • "I suoi sacerdoti violano la mia legge e profanano le mie cose sante; non distinguono fra santo e profano, non fanno conoscere la differenza che passa fra ciò che è impuro e ciò che è puro, chiudono gli occhi sui miei sabati, e io sono disonorato in mezzo a loro" (Ezechiele 22:26);
  • "voi che dite: «Quando finirà il novilunio, perché possiamo vendere il grano? Quando finirà il sabato, perché possiamo aprire i granai, diminuire l'efa, aumentare il siclo e usare bilance false per frodar" (Amos 8:5);
  • "Voi dite anche: "Ah, che fatica!" e mi trattate con disprezzo», dice il SIGNORE degli eserciti. «Offrite animali rubati, zoppi o malati, e queste sono le offerte che fate! Dovrei io gradirle dalle vostre mani?», dice il SIGNORE" (Malachia 1:13);
  • "Il primo giorno della settimana, mentre eravamo riuniti per spezzare il pane, Paolo, dovendo partire il giorno seguente, parlava ai discepoli, e prolungò il discorso fino a mezzanotte ... un giovane di nome Eutico, che stava seduto sul davanzale della finestra, fu colto da un sonno profondo, poiché Paolo tirava in lungo il suo dire; egli, sopraffatto dal sonno, precipitò giù dal terzo piano, e venne raccolto morto" (Atti 20:7,9);
  • "Anche questo mi hanno fatto: in quel medesimo giorno hanno contaminato il mio santuario e hanno profanato i miei sabati" (Ezechiele 23:38);
  • "Se voi mi ascoltate attentamente, dice il SIGNORE, se non fate entrare nessun carico per le porte di questa città in giorno di sabato, ma santificate il giorno del sabato e non fate in esso nessun lavoro, i re e i prìncipi che siedono sul trono di Davide entreranno per le porte di questa città su carri e su cavalli: entreranno essi, i loro prìncipi, gli uomini di Giuda, gli abitanti di Gerusalemme; e questa città sarà abitata per sempre. Dalle città di Giuda, dai luoghi circostanti di Gerusalemme, dal paese di Beniamino, dalla pianura, dal monte e dalla regione meridionale, si verrà a portare olocausti, vittime, offerte, incenso, e a offrire sacrifici di ringraziamento nella casa del SIGNORE" (Geremia 17:24-26);
  • "Se tu trattieni il piede dal violare il sabato, facendo i tuoi affari nel mio santo giorno; se chiami il sabato una delizia e venerabile ciò che è sacro al SIGNORE; se onori quel giorno anziché seguire le tue vie e fare i tuoi affari e discutere le tue cause" (Isaia 58:13).

Commento

Nel quarto comandamento si proibisce l'omissione o l'esercizio negligente dei doveri ivi richiesti, come pure la profanazione di questo giorno trascorrendolo nell'ozio, o compiendo ciò che in sé è peccaminoso. In esso viene altresì proibito il coltivare pensieri, parole o opere non necessarie sulle nostre occupazioni o ricreazioni mondane.

  • Ques. 61. What are the sins forbidden in the fourth commandment? The fourth commandment forbiddeth the omission or careless performance, of the duties required, and the profaning the day by idleness, or doing that which is in itself sinful, or by unnecessary thoughts, words, or works about our worldly employments and recreations.
  • Quid prohibetur in mandato quarto? Mandatum quartum prohibet officiorum quæ inibi requiruntur, cum omissionem tum præstationem negligentem; prout etiam ejus diei profanationem qualemcunque, sive illum otiose consumendo, sive quod in se peccatum est faciendo, seu denique circa mundana negotia vel recreationes cogitationibus, dictis, factisve non necessariis.
Comments