Catmagwest‎ > ‎

Catmagwest008

D. 8. Esiste forse più di un Dio?

R. Non c'è che un Dio soltanto, il Dio vivente e vero (33).

Testo originale

IngleseLatino
Question 8: Are there more Gods than one? Answer: There is but one only, the living and true God.8. An sunt plures uno Deo? Unicus est (non plures) vivens nempe verusque Deus

Riferimenti biblici

Commento

Il termine tecnico che designa la fede nell'esistenza di un solo Dio è monoteismo, termine che si contrappone a politeismo, credere nell'esistenza di una pluralità di dei. Il politeismo è condannato dal primo comandamento, che recita: "Non avere altri dèi oltre a me" (Esodo 20:3).

L'http://it.wikipedia.org/wiki/Evoluzionismo_(scienze_etno-antropologiche) ideologia evoluzionista] suppone che il monoteismo sia lo stadio finale dell'evoluzione dello sviluppo delle religioni da concezioni primitive fino a quelle avanzate. Fra le concezioni primitive pone l'animismo. http://it.wikipedia.org/wiki/Animismo Animismo è attribuire qualità divine o soprannaturali a cose, luoghi o esseri materiali. Queste religioni, cioè, non identificano le divinità come esseri puramente trascendenti, bensì attribuiscono proprietà spirituali a determinate realtà materiali. Da questo, nel corso del tempo, si passerebbe al http://it.wikipedia.org/wiki/Politeismo politeismo (credere nell'esistenza di più divinità trascendenti), per poi giungere al http://it.wikipedia.org/wiki/Monoteismo monoteismo o credenza in un unico Dio. Il pensiero moderno, però, suppone pure che dopo il monoteismo si giunga ...alla scomparsa della fede nelle divinità, per giungere al http://it.wikipedia.org/wiki/Materialismo"materialismo scientifico".

Tale concezione evoluzionista, però, è del tutto artificiosa e "idealista", ampiamente sconfessata dai fatti, nonostante il diffondersi oggi dell'agnosticismo o dell'ateismo.

  • In primo luogo, questa teoria è chiaramente contraria all'insegnamento biblico, che rappresenta l'umanità ai suoi albori che adora un solo Dio e solo più tardi, in seguito alla caduta e alla peccaminosa corruzione del cuore umano, giunge a credere nell'esistenza di molti dei (vedasi Romani 1:21-23).
  • In secondo luogo, questa teoria dello sviluppo evoluzionistico delle religioni è contraria alle evidenze stesse della storia delle religioni passate e presenti che vede diverse forme di religioni nascere, coesistere e ritornare in modo non lineare, confondendo non poco i sostenitori di queste concezioni.
Comments