07 La preghiera

Capitolo 7 - La preghiera

D. 206 Beh, sono contento che tu mi abbia mostrato che debbo rendere a Dio il culto che Gli è dovuto attraverso la confessione di peccato e la fede in Gesù Cristo. Ve ne sono altre di componenti del vero culto di Dio?

R. Sì, diverse. In questa occasione te ne menzionerò solo due.


D. 207 Quali sono?

R. La preghiera e la rinuncia a sé stessi.


D. 208 La preghiera è una componente del culto che a Dio è dovuto?

R. Sì, una componente molto importante di esso.


D. 209 In che modo puoi provarlo?

R. “Venite, adoriamo e inchiniamoci, inginocchiamoci davanti al SIGNORE, che ci ha fatti” (Salmo 95:6).


D. 210 Vi sono pure altri testi biblici che lo provano?

R. Sì, “Ella però venne e gli si prostrò davanti, dicendo: «Signore, aiutami!»” (Matteo 25:5).


D. 211 Che cos’è la preghiera?

R. Preghiera è l’anima che si rivolge a Dio in maniera sincera, sensibile, ed affettuosa per chiedergli ciò che Egli ha promesso (Proverbi 15:8; Geremia 31:18-19; Salmi 42:2-4; Giovanni 14:13-14; 1 Giovanni 5:14).


D. 212 Tutti pregano?

R. No. L’empio, con viso altero, non cerca Dio. Tutti i suoi pensieri sono ‘Non c’è Dio’ (Salmo 10:4).


D. 213 Che cosa accadrà a quelli che non pregano?

R. Essi non rendono a Dio il culto che Gli è dovuto ed Egli li distruggerà. Dice il profeta: “Riversa l'ira tua sulle nazioni che non ti conoscono e sui regni che non invocano il tuo nome” (Salmo 79:6; Geremia 10:25).


D. 214 Dato, però, che Dio già conosce ciò che vogliamo, perché non ci dà ciò di cui abbiamo bisogno senza pregarlo?

R. Il Suo consiglio e la Sua sapienza ha disposto altrimenti “Così parla il Signore, DIO: ‘Anche in questo mi lascerò supplicare dalla casa d'Israele, e glielo concederò (Ezechiele 36:37).


D. 215 Perché Dio vuole che noi preghiamo?

R. Perché in quel modo tu riconosca che Egli ti sta al di sopra, e quindi vuole che tu venga a Lui come il debole si accosta al potente (Genesi 18:27,30).


D. 216 C’è pure un’altra ragione per la quale io dovrei pregare?

R. Sì: attraverso la preghiera riconosci che l’aiuto non è in tuo potere (2 Cronache 20:6,12).


D. 217 Quale altra ragione vi è per cui io dovrei pregare?

R. Attraverso la preghiera riconosci che l’aiuto si trova solo in lui (Salmo 62:1).


D. 218 Quale altra ragione possiedi?

R. Con la preghiera confessi che non puoi vivere senza la grazia e la misericordia di Dio (Matteo 14:30; Ebrei 4:16).


D. 219 Dio presta ascolto a tutti quelli che pregano?

R. No. “Hanno gridato aiuto, ma nessuno li ha salvati; hanno gridato al SIGNORE, ma egli non ha risposto” (2 Samuele 22:42).


D. 220 A che cosa Dio paragona le preghiere alle quali Egli rifiuta di rispondere?

R. Egli le paragona al guaito di un cane (Osea 7:14).


D. 221 Chi sono coloro alle cui preghiere Dio non risponde?

R. Coloro che pensano di essere esauditi in base al numero delle parole che usano nelle loro preghiere e con vane ripetizioni (Matteo 6:7).


D. 222 Vi sono altri ai quali Dio non risponde?

R. Coloro che domandano e non ricevono perché domandano male per spendere nei loro piaceri (Giacomo 4:3).


D. 223 Vi sono altri le cui preghiere Dio non esaudisce?

R. Sì. “Se nel mio cuore avessi tramato il male, il Signore non m'avrebbe ascoltato” (Salmo 66:18).


D. 224 Coltivare il peccato nel nostro cuore può essere un impedimento mortale alla preghiera?

R. Sì. “Figlio d'uomo, questi uomini hanno innalzato idoli nel loro cuore e si sono messi davanti all'intoppo che li fa cadere nella loro iniquità; come potrei io essere consultato da costoro? … Io volgerò la mia faccia contro quell'uomo, ne farò un segno e un proverbio, e lo eliminerò dal mezzo del mio popolo; e voi conoscerete che io sono il SIGNORE” (Ezechiele 14:3,8).


D. 225 Quali sono le preghiere che Dio esaudisce?

R. Le preghiere dei poveri e dei bisognosi (Salmo 34:6; Isaia 41:17).


D. 226 Che intendi per poveri?

R. Coloro che soni poveri nello spirito (Matteo 5:3).


D. 227 Chi sono i poveri nello spirito?

R. Coloro che sono sensibili al fatto di aver bisogno di tutto ciò che proviene da Dio e che preparano una persona al regno dei cieli.


D. 228 Quali sono queste cose?

R. Fede, speranza, amore, gioia, pace, un nuovo cuore, lo Spirito Santo, santificazione (Vedasi Giacomo 2:5; 2 Tessalonicesi 2:16; Ezechiele 36:26,27).


D. 229 Che intendi per bisognosi?

R. Coloro la cui anima anela a queste cose benedette e non potrà essere soddisfatta da altro (Salmo 63:1; 119:20).


D. 230 Dio esaudirà le loro preghiere?

R. Sì. “Poich'egli ha ristorato l'anima assetata e ha colmato di beni l'anima affamata” (Salmo 107:9).


D. 231 Come faccio a sapere se io sia uno di quelli ai quali Egli ne esaudirà le preghiere?

Se tu vedi in quelle cose una bellezza che non può trovarsi altrove (Salmi 110:3).


D. 232 Da quali altre cose saprò che Egli mi ascolta?

R. Se tu le desideri in virtù della loro stessa bellezza (Salmo 90:14,17).


D. 233 In che altro modo saprò di riceverle?

R. Se il mio desiderio per esse è così intenso da non riuscire nemmeno ad esprimerlo (Romani 8:26).


D. 234 In quale altro modo posso saperlo e così esserne incoraggiato?

R. Quando tu segui strettamente tutto ciò che Dio ha ordinato al fine di ottenerle (Salmo 27:4; Isaia 64:5).


D. 235 Altri modi?

R. Quando tu fai buon uso del poco che già possiedi (Apocalisse 3:8).


D. 236 Sono questi tutti i buoni segni che le tue preghiere sono state esaudite?

R. No. Ce n’è ancora uno. senza il quale non potrai mai ottenere.


D. 237 Ti prego di dirmi qual è.

R. Devi chiedere a Dio nel nome e per i meriti di Cristo Gesù, nel cui nome soltanto Dio ti darà queste cose. “quello che chiederete nel mio nome, lo farò; affinché il Padre sia glorificato nel Figlio. Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò” (Giovanni 14:13-14).


D. 238 Dio risponde sempre?

R. Qualche volta lo fa. qualche volta non lo fa (Isaia 30:19; Daniele 9:12).


D. 239 Quando Dio non ci concede qualcosa che Gli chiediamo. o ritarda nel rispondere, si tratta forse di un segno della Sua ira?

R. Qualche volta sì e qualche volta no.


D. 240 Quand’è che non si tratta di un segno della Sua ira?

R. Quando non ci siamo empiamente allontanati da Lui con i nostri peccati. “Dio non renderà dunque giustizia ai suoi eletti che giorno e notte gridano a lui? Tarderà nei loro confronti?” (Luca 18:7).


D. 241 Quand’è che è un segno della Sua ira?

R. Quando siamo tornati indietro sul cammino della nostra fede; quando non ci siamo pentiti da passate trasgressioni (Osea 5:14-15).


D. 242 Perché Dio sembra ritardare a rispondere alle preghiere di coloro che non si sono empiamente allontanati da Lui?

R. Perché Egli ama udire la loro voce; per mettere alla prova la loro fede; per vedere quanto veramente ci tengano alle cose che Gli chiedono ed osservare quanto essi siano disposti a lottare con lui per esserne benedetti (Cantico 2:14; Matteo 15:22-29; Luca 11:5-8; Genesi 32:25-27).


D. 243 Ma una preghiera che veda Dio ritardarne la risposta, non è forse scoraggiante?

R. Sebbene lo possa essere a causa della nostra incredulità, non deve essere così, perché Dio è fedele. “Propose loro ancora questa parabola per mostrare che dovevano pregare sempre e non stancarsi” (Luca 18:1-7).


Comments