01 Dio il Creatore

Capitolo 1 - Dio il Creatore

D. 1 Quanti déi vi sono?

R. Per i cristiani noi c'è un solo Dio, il Padre, dal quale sono tutte le cose, e noi viviamo per lui (1 Corinzi 8:6).

D. 2 Perché il Dio dei cristiani non è il Dio di coloro che non sono cristiani?

R. Egli è Colui che li ha creati e li preserva, ma non sono loro che hanno scelto che diventasse il loro Dio (Atti 17:24; Salmi 36:6; Giudici 10:14).


D. 3 Esistono altri déi oltre al Dio dei cristiani?

R. Non esiste altro vero Dio se non LUI, ma perché perché essi vorrebbero la grazia dei cristiani [e non il loro Dio] essi non scelgono Lui, ma quegli déi che credono loro maggiormente convenire e che si prestino alle loro concupiscenze (Giovanni 8:44).


D. 4 Quali sono gli déi che [compiacenti] si prestano alle concupiscenze degli empi?

R. Il diavolo, che è il dio di questo mondo; il ventre, dio degli ingordi, dei beoni, e delle persone riottose [insofferenti ad ogni norma e disciplina], che sono, per la maggior parte, gli dei della gioventù (Giobbe 8:4; 2 Corinzi 4:4; Filippesi 3:19; Esodo 32:6; 1 Corinzi 10:7; 2 Timoteo 2:2; 1 Giovanni 5:21).


D. 5 Chi è il cristiano?

R. Uno che è nato di nuovo [che è stato rigenerato], una nuova creatura; uno che siede ai piedi di Gesù per ascoltare la sua parola; uno che ha purificato e santificato il suo cuore per fede; uno che è in Cristo (Giovanni 3:3,5,7; Atti 11:26; Atti 15:9; 26:18; 2 Corinzi 5:17).


D. 6 In che modo distingui il Dio dei cristiani dagli altri?

R. Egli è Spirito (Giovanni 4:24).


D. 7 Non c’è altro Spirito se non il vero Dio?

No, vi sono molti spiriti (Ebrei 1:7,14; 1 Re 22:21,22 ; Apocalisse 16:13,14; Atti 7:59; Ebrei 12:23; 1 Giovanni 4:1).

D. 8 Che sorta di spiriti sono?

Gli angeli buoni sono spiriti; gli angeli cattivi sono spiriti; e le anime delle creature umane sono spiriti.


D. 9 In che modo si può distinguere fra il vero Dio e gli altri spiriti?

R. Così: nessun spirito è eterno, se non Lui; nessun spirito è onnipotente se non Lui; nessuno spirito è incomprensibile ed insondabile, se non Lui. Egli è pure sommamente misericordioso, sommamente giusto, sommamente santo (Deuteronomio 33:27; Genesi 17:1; Salmi 145:3; Michea 7:18; Giobbe 34:17; 1 Samuele 2:2).


D. 10 È possibile conoscere questo Dio, nonostante che sia uno Spirito?

R. Sì, attraverso le opere della creazione, le sue azioni provvidenziali, dai giudizi che Egli esegue, e dalla sua parola.


D. 11 In che modo lo comprendi dalle opere della creazione?

R. "I cieli raccontano la gloria di Dio e il firmamento annuncia l'opera delle sue mani" in modo tale che "le sue qualità invisibili, la sua eterna potenza e divinità, si vedono chiaramente fin dalla creazione del mondo essendo percepite per mezzo delle opere sue" (Salmo 19:1-2; Romani 1:20).


D. 12 Ce lo fanno conoscere anche le opere della Sua provvidenza?

R. È necessariamente così, dato che è per la Sua provvidenza che l'intero creato è preservato nell'armonia  in cui lo vediamo, nonostante il peccato ed i démoni. Lo stesso poi se si considera che dagli angeli ad i passeri, nulla cada a terra senza la provvidenza del nostro Padre celeste (Matteo 10:29).


D. 13 In che modo possiamo conoscere Dio dai Suoi giudizi?

Dio è conosciuto dai Suoi giudizi che esegue: "Il SIGNORE s'è fatto conoscere, ha fatto giustizia; l'empio è caduto nella trappola tesa con le proprie mani" (Salmo 9:16).


D. 14 Dio si fa conoscere attraverso la Sua parola?

R. Sì, nel modo più chiaro, perché vi rivela i Suoi attributi. I Suoi decreti, le Sue promesse, il modo che dobbiamo celebrare il culto e che cosa noi dobbiamo fare per compiacergli.


D. 15 Da che cosa sono state tratte le cose che Dio ha creato?

R. Per fede comprendiamo che i mondi sono stati formati dalla parola di Dio; così le cose che si vedono non sono state tratte da cose apparenti” (Ebrei 11:3) o “preesistenti”.


D. 16 In quanto tempo Dio ha creato il mondo?

R. In sei giorni il SIGNORE fece i cieli, la terra, il mare e tutto ciò che è in essi, e si riposò il settimo giorno (Esodo 20:11; Genesi 2:2).


D. 17 Di che cosa Dio ha fatto l’Uomo?

R. Dio il SIGNORE formò l'uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale e divenne un’anima vivente (Genesi 2:7).


D. 18 Perché Dio fece “gli soffiò nelle narici un alito vitale? L’anima dell’Uomo è della stessa natura di Dio?

Questo non insegna che l’anima umana sia della stessa natura di Dio, ma mostra che non è della stessa sostanza del suo corpo, che è polvere (Genesi 18:27).


D. 19 Allora l’anima non è della stessa natura di Dio?

No, perché Dio non può peccare, ma l’anima sì. Dio non può esser distrutto all’inferno, ma le anime degli impenitenti lo saranno (Ezechiele 18:4; Matteo 10:28).


Comments