Belga‎ > ‎

Belga 12

Articolo 12

Della Creazione del Mondo e degli Angeli

Noi crediamo che il Padre ha creato dal nulla il cielo e la terra, e tutte le creature, quando gli è sembrato bene, per mezzo della sua Parola, cioè per mezzo del Figlio suo,1 donando a ciascuna creatura il suo essere, forma e figura, e diversi compiti per servire il suo Creatore: e anche ora egli le sostiene e governa tutte con la sua eterna provvidenza e per mezzo della sua infinita virtù,2 per servire l'uomo,3 affinché l'uomo serva il suo Dio.4

Egli ha pure creato gli angeli buoni5 per essere suoi messaggeri6 e servire i suoi eletti;7 alcuni di essi sono decaduti dall'eccellenza nella quale Dio li aveva creati, nella perdizione eterna;8 e gli altri, per la grazia di Dio,9 hanno perseverato e hanno dimorato nel loro primiero stato. I demoni e gli spiriti maligni sono talmente corrotti da essere nemici di Dio e di ogni bene, da spiare la Chiesa come briganti, con tutto il loro potere,10 e anche ogni suo membro, al fine di distruggere e rovinare tutto con le loro menzogne;11 e così, per la loro propria malvagità, sono condannati a perpetua dannazione, attendendo di giorno in giorno i loro tormenti.12

E riguardo a questo noi detestiamo l'errore dei Sadducei che negano che esistano degli spiriti e degli angeli,13 e anche l'errore dei Manichei i quali dicono che i demoni hanno la loro origine da se stessi, essendo malvagi per loro propria natura senza essere stati corrotti.

________________________

1Genesi 1:1; Isaia 40:26; Ebrei 3:4; Apocalisse 4:11; 1 Corinzi 8:6; Giovanni 1:3; Colossesi 1:16.

2Ebrei 1:3; Salmo 104:10; Atti 17:25.

31 Timoteo 4:3-4; Genesi 1:29-30; Genesi 9:2-3; Salmo 104:14-15.

41 Corinzi 3:22; I Corinzi 6:20; Matteo 4:10.

5Colossesi 1:16.

6Salmo 103:20; Salmo 34:8; Salmo 148:2.

7Ebrei 1:14; Salmo 34:8.

8Giovanni 8:44; 2 Pietro 2:4; Luca 8:31; Giuda 6.

9Matteo 25:31.

101 Pietro 5:8; Giobbe 1:7.

11Genesi 3:1; Matteo 13:25; 2 Corinzi 2:11; Corinzi 11:3; 2 Corinzi 11:14.

12Matteo 25:41; Luca 8:30-31.

13Atti 23:8.

Comments