verbale d'assemblea


                                                                           
                                                                                            Verbale



Il verbale è un documento di fondamentale importanza nella vita condominiale.
Quando sorgono contrasti tra i condomini, spesso, è dall'interpretazione del verbale che scaturisce la soluzione della lite o la rinuncia ad intraprenderla; pertanto, una chiara circostanziata e inequivocabile stesura del documento, fatta dal segretario dell'assemblea, diventa il presupposto indispensabile per garantirsi una vita più tranquilla. In generale, ecco quali sono le regole da applicare quando si parla di verbale di assemblea:

  •  il verbale non deve essere sempre e comunque redatto: è il caso di un'assemblea andata deserta o nella quale non ci sono state deliberazioni (nel primo caso è però opportuno specificare nel verbale relativo all'assemblea di seconda convocazione che la prima è andata deserta);
  •   la Corte di Cassazione inoltre prescrive la redazione per iscritto del verbale solo nel caso in cui la delibera assembleare incida su diritti immobiliari.

Al di là, comunque, di questa indicazione è consigliabile redigere sempre il verbale, allo scopo di lasciare una traccia di quanto è accaduto in assemblea e ridurre così il pericolo di liti.
La stesura del verbale deve essere contestuale allo svolgimento dei lavori assembleari ed è opportuno inserirvi ora e luogo della riunione, anche se la mancata presenza di questi elementi non toglie validità al documento;

  • indispensabile, pena l'inesistenza delle deliberazioni assunte, è la firma del Presidente dell'assemblea, come pure è indispensabile la firma di tutti i condomini interessati se il documento viene impiegato per stabilire particolari accordi fra gli stessi o fra un singolo e il condominio ( per quest'ultimo firmerà l'amministratore);
  •   naturalmente è nel diritto dei singoli condomini pretendere che vengano messe a verbale le proprie dichiarazioni, a condizione, però che non esulino dai punti all’ordine del giorno;
  • una volta che l'assemblea è stata sciolta, non è più possibile modificare il verbale.





Comments