sentenze su regolamento



Per trovare il testo di una sentenza:

1)evidenziare la sentenza con il mouse

2)Vai sul menù modifica

3)seleziona la voce copia

4)premi il link www.google.it (ti porterà direttamente sul motore di ricerca Google)

5)vai di nuovo sul menù sulla voce modifica e selezione incolla.

6)premi cerca con google

                                           

                                                              Link di google

                                                           www.google.it


La natura del regolamento deve essere individuata in base al suo contenuto e non alla stregua delle modalità con cui è stato approvato
Cassazione 04/06/2010 n. 13632

Il vincolo di destinazione dei locali condominiali, anche se contenuto in un regolamento contrattuale, può essere modificato a maggioranza dall'assemblea
Cassazione 30/11/2009 n. 28143

I divieti e le limitazioni al godimento delle unità immobiliari devono essere chiaramente espressi nel regolamento avente natura contrattuale
Cassazione 10/02/2010 n. 3002

Per l'interpretazione del regolamento contrattuale trovano applicazione gli articoli 1362 e segg. C.C.
Cassazione 28/12/2009 n. 23792

Nel regolamento contrattuale i divieti e le limitazioni legali devono essere chiare e possono risultare dall'elenco o delle attività vietate o dei pregiudizi da evitare
Cassazione 18/09/2009 n. 20237

Il regolamento contrattuale deve indicare espressamente le attività vietate che comprimono il diritto di proprietà. La tolleranza da parte dei condomini non comporta abrogazione della norma violata
Cassazione 31/07/2009 n 17893

Il regolamento contrattuale è vincolante per l'acquirente anche se non è stato sottoscritto o trascritto presso la Conservatoria dei Registri, purchè sia stato accettato nell'atto di acquisto
Cassazione 31/07/2009 n. 17886

I divieti ed i limiti contenuti nel regolamento contrattuale devono essere chiari e non devono dare luogo ad incertezze.
Cassazione 20/07/2009 n 16832

L'interpretazione della delibera è riservata al giudice del merito e incensurabile in sede di Cassazione
Cassazione 09/06/2009 n. 13315

L'impugnazione del regolamento condominiale che prevede limitazioni alle proprietà individuali deve essere proposta contro tutti i condomini
Cassazione 29/04/2009 n 10036

Il regolamento di condominio cosiddetto contrattuale si configura come un contratto plurilaterale avente cioè pluralità di parti e scopo comune
Cassazione 17/04/2009 n 9317

Il regolamento, anche se contrattuale, non può subordinare l'esperibilita' dell'azione giudiziaria all'infruttuoso esperimento del tentativo di conciliazione in quanto si verte in tema di norme non derogabili
Cassazione 28/11/2008 n 28402

Illegittima la sanzione che ecceda le 100 Lire
Cassazione 21/04/2008 n 10329

Solo nel regolamento contrattuale possono essere previste limitazioni ai diritti dei singoli condomini
Cassazione 14/12/2007 n 26468

Il regolamento predisposto dall'originario, unico proprietario o dai condomini con consenso totalitario può non avere natura contrattuale se le sue clausole si limitano a disciplinare l'uso dei beni comuni pure se immobili
Cassazione 14/08/2007 n 17694

L'amministratore è tenuto a curare l'osservanza del regolamento e, a tal fine, è legittimato ad agire in giudizio e ad irrogare la sanzione
Cassazione 26/06/2006 n 14735

Regolamento contrattuale: deroga ai criteri legali di riparto
Cassazione 06/11/1986 n 6499

Regolamento condominiale che sancisca di proprietà ed uso comune i locali in uso ai portinai ed i relativi mobili ed arredi eventualmente dati in uso agli stessi
Trib. civ. Bologna, sez. II, 28 gennaio 2010, n. 20080

Deliberazione assembleare, Affidamento dell'incarico a un professionista per la redazione delle tabelle millesimale e del regolamento condominiale
Tribunale Bari sez. III 12 febbraio 2010, n.505

Comments