discussione su errata ripartizione delle spese condominiali

Codice in materia di protezione dei dati personali
A.1. Codice di deontologia relativo al trattamento dei dati personali nell'esercizio dell'attività giornalistica
(Provvedimento del Garante del 29 luglio 1998, Gazzetta Ufficiale 3 agosto 1998, n. 179)

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Salve sig.Miscione

Il nostro condominio di Viaxxxxxxxxxxxx a Milano composto da 28 unità abitative abbiamo questo problema da risolvere:
L'amministratore si è sbagliato nel Rendiconto annuale,la ripartizione delle spese di manutenzione generali.
Solo dopo una settimana dall'approvazione della delibera ci siamo accorti dell'errore (quote di tabelle millesimali sbagliate).
Sono passato con un foglio firmato da ben 18 condomini per notificargli (con raccomandata A/R) l'errore commesso.
E' passato circa un mese dal ritorno della raccomandata e l'amministratore ancora non si è fatto vivo ne con me,ne con i consiglieri.
Che dobbiamo fare?

Simona (Mi)

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Egr.Sig.Ra Simona


L'amministratore sbaglia a non contattarvi,in quanto dovrebbe informarvi che:
L'assemblea una volta che ha deliberato il preventivo annuale delle spese con la relativa ripartizione delle stesse, il condomino dissenziente che vuol far valere i pretesi vizi ed errori, deve impugnare la delibera ritenuta annullabile con ricorso da fare all’autorità giudiziaria entro 30 gg. dalla data della delibera assembleare per i presenti, e dalla data di comunicazione per gli assenti. In difetto di impugnativa, i condomini sono obbligati a versare le somme che risultano a loro rispettivo carico nella ripartizione approvata.
A questo punto andrei allo studio dell'amministratore accompagnato dai consiglieri con spirito di cooperazione per trovare una soluzione all'errore.
Porti con se il regolamento di condominio e alcuni vecchi rendiconto, a cui sono allegate le tabelle millesimali come prova documentale.
Occorre sempre un'altra delibera condominiale per sanare l'errore.

Cordiali Saluti
Mauro Miscione

Comments