discussione su detenzione di cani nel condominio

Codice in materia di protezione dei dati personali
A.1. Codice di deontologia relativo al trattamento dei dati personali nell'esercizio dell'attività giornalistica
(Provvedimento del Garante del 29 luglio 1998, Gazzetta Ufficiale 3 agosto 1998, n. 179)

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Egr.Sig.Miscione

Spero che mi possa consigliare.
Abito a Milano e vivo in condominio;posseggo un cane lupo di nome Sac; un cane molto socievole e giocarellone.
Ultimamente è capitato un episodio spiacevole.
Un gruppo di bambini stava giocando nel cortile condominiale con il pallone,nel vederli il mio cane Sac gli è corso dietro (come nel suo solito quando vede giocare o correre) provocando spavento sia ai bambini che alle madri.
Mi sono scusato con tutti,cercando di spiegare le mie ragioni, e nonostante tutto mi hanno ventilato la minaccia che in assemblea di condominio metteranno all'ordine del giorno una delibera per non detenere più i cani nel condominio.
Lo possono fare?
Penso che non lo possono fare,però il dubbio non mi fa stare tranquillo.

Saluti

Roberto C. (Mi)

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Egr.Sig.Roberto


Come prima cosa da fare, è leggere bene i regolamenti condominiali, che variano da condominio a condominio. Ci sono regolamenti che vietano la presenza di cani in uno stabile, altri che impediscono il soggiorno degli animali in aree comuni.
Se dal regolamento condominiale non risulta vietato l'ingresso di cani, allora sarà per questi animali possibile transitare nelle zone comuni e accedere all'appartamento del loro padrone.
Questo regolamento può essere modificato, ma non è così semplice: per farlo è necessario indire dapprima un'assemblea tra tutti gli inquilini che, all'unanimità, richieda la modifica, e successivamente un'assemblea che, sempre all'unanimità, approvi il nuovo testo.
In sostanza un regolamento condominiale può essere modificato solo se tutti i proprietari delle abitazioni sono d'accordo.Quindi se la maggioranza dei condomini dovesse decidere di modificare il regolamento per non accettare più i cani all'interno dello stabile, ma anche uno solo dei proprietari di un appartamento non fosse d'accordo, il regolamento non potrebbe essere modificato.
In ogni caso l'utilizzo delle parti comuni non deve arrecare danno all'uso delle stesse da parte di altri condomini. Se il regolamento condominiale detta regole precise bisognerà attenervisi, altrimenti è necessario rispettare gli obblighi sanciti dall' ordinanza del ministero della Salute del 3 marzo 2009 (vedi file allegato) che concerne la tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei cani.
Sig.Roberto mi permetta di darle un consiglio di buon senso:
Quando transita in un condominio con il suo "Sac" lo tenga a guinsaglio e con la musuarola,così eviterà in futuro polemiche e discussioni.

Saluti
Mauro Miscione
------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Egr.Sig.Miscione

La ringrazio per i suoi preziosi consigli.
Complimenti per il suo bel sito.

Saluti
Roberto

Ċ
Mauro Miscione,
09 set 2010, 22:18
Comments