art 7, Codice di procedura civile




Art. 7 Competenza del giudice di pace

Il giudice di pace è competente per le cause relative a beni mobili di valore non superiore a lire 5 milioni, quando dalla legge non sono attribuite alla competenza di altro giudice.

Il giudice di pace è altresì competente per le cause di risarcimento del danno prodotto dalla circolazione di veicoli e di natanti, purchè il valore della controversia non superi lire 30 milioni.

(Comma abrogato: Il giudice di pace è inoltre competente, con il limite di valore di cui al secondo comma, per le cause di opposizione alle ingiunzioni di cui alla L. 24 novembre 1981, n. 689, salvo che con la sanzione pecuniaria sia stata anche applicata una sanzione amministrativa accessoria. Resta ferma la competenza del pretore in funzione di giudice del lavoro per le cause di opposizione alle ingiunzioni in materia di previdenza ed assistenza obbligatorie). [Comma abrogato dall`art. 1 del D. L. 18 ottobre 1995 convertito, con modificazioni, nella L. 20 dicembre 1995 n. 534.].

E` competente qualunque ne sia il valore:

1) per le cause relative ad apposizione di termini ed osservanza delle distanze stabilite dalla legge, dai regolamenti o dagli usi riguardo al piantamento degli alberi e delle siepi;

2) per le cause relative alla misura ed alle modalità d`uso dei servizi di condominio di case;

3) per le cause relative a rapporti tra proprietari o detentori di immobili adibiti a civile abitazione in materia di immissione di fumo o di calore, esalazioni, rumori, scuotimenti e simili propagazioni che superino la normale tollerabilità;

4) per le cause di opposizione alle sanzioni amministrative irrogate in base all`art. 75 del T.U. approvato con Dpr 9 ottobre 1990, n. 309 (Punto abrogato dall`art. 1 del D. L. 18 ottobre 1995 convertito, con modificazioni, nella L. 20 dicembre 1995 n. 534).


Comments