art 1490 1491 1492 1493 1494 1495



Art. 1490
Garanzia per i vizi della cosa venduta
Il venditore e` tenuto a garantire che la cosa venduta sia immune da vizi che la rendano inidonea all`uso a cui e` destinata o ne diminuiscano in modo apprezzabile il valore. Il patto con cui si esclude o si limita la garanzia non ha effetto, se il venditore ha in mala fede taciuto al compratore i vizi della cosa.


Art. 1491
Esclusione della garanzia
Non e` dovuta la garanzia se al momento del contratto il compratore conosceva i vizi della cosa; parimenti non e` dovuta, se i vizi erano facilmente riconoscibili, salvo, in questo caso, che il venditore abbia dichiarato che la cosa era esente da vizi.


Art. 1492
Effetti della garanzia
Nei casi indicati dall`art. 1490 il compratore puo` domandare a sua scelta la risoluzione del contratto ovvero la riduzione del prezzo, salvo, che, per determinati vizi, gli usi escludano la risoluzione.La scelta e` irrevocabile quando e` fatta con la domanda giudiziale.Se la cosa consegnata e` perita in conseguenza dei vizi, il compratore ha diritto alla risoluzione del contratto; se invece e` perita per caso fortuito o per colpa del compratore, o se questi l`ha alienata o trasformata, egli non puo` domandare che la riduzione del prezzo.


Art. 1493
Effetti della risoluzione del contratto
In caso di risoluzione del contratto il venditore deve restituire il prezzo e rimborsare al compratore le spese e i pagamenti legittimamente fatti per la vendita. Il compratore deve restituire la cosa, se questa non e` perita in conseguenza dei vizi.


Art. 1494
Risarcimento del danno
In ogni caso il venditore e` tenuto verso il compratore al risarcimento del danno , se non prova di avere ignorato senza colpa i vizi della cosa.
Il venditore deve altresi` risarcire al compratore i danni derivati dai vizi della cosa.


Art. 1495
Termini e condizioni per l`azione
Il compratore decade dal diritto alla garanzia, se non denunzia i vizi al venditore entro otto giorni dalla scoperta , salvo il diverso termine stabilito dalle parti o dalla legge. La denunzia non e` necessaria se il venditore ha riconosciuto l`esistenza del vizio o l`ha occultato. L`azione si prescrive, in ogni caso, in un anno dalla consegna; ma il compratore, che sia convenuto per l`esecuzione del contratto, puo` sempre far valere la garanzia, purche` il vizio della cosa sia stato denunziato entro otto giorni dalla scoperta e prima del decorso dell`anno dalla consegna.

Comments