Cosa nasconde la Città di Como nel proprio sottoterra ?


Cosa nasconde la Città di Como ?   Riportiamo alla luce le bellezze nascoste  !!! 

Un omaggio a tutti i Cittadini Comaschi da parte del Cons. BOTTONE LUIGI  
 durante il mandato amministrativo.

Una sequenza di fotografie scattate durante il sopralluogo nel sottoterra comasco.


Si ringrazia  Archeologa Dott.sa Isabella Nobile De Agostini per aver illustrato le scoperte dell'Età Romana, l'Arch.Proff. Massimo Bellotti per il supporto tecnico ed il Dirigente Dott. Tullio Saccenti per l'autorizzazione.   
 

-->Le immagini riprodotte in slide-show nel riquadro sopra possono essere visibili in una pagina web dedicata " - basta cliccare qui :  Città Nascosta Fotografie" (oppure sulla scritta nel menù a tendine a sinistra "Fotografie")



FOTOGRAFIE DI COMO :  










 
 



   

     
BREVE STORIA di COMO : 

Como rappresenta uno dei più suggestivi paesaggi Italiani, decantato nell'800 dai maggiori poeti del Romanticismo, da Alessandro Manzoni a Stendhal, da George Gordon Byron a Franz Liszt.

Si trova a 199 m s.l.m. La morfologia del territorio varia dai pendii arrotondati ed erbosi alle dolomie è una roccia sedimentaria carbonatica costituita principalmente dal minerale dolomite ( La dolomia è una roccia sedimentaria carbonatica costituita principalmente dal minerale dolomite, chimicamente un carbonato doppio di calcio e magnesio) con rocce dentate, guglie e torri.

I depositi alluvionali, trasportati da fiumi e torrenti, iniziarono a formarsi con la postglaciazione e furono la causa della separazione dei laghi minori (il Lago di Mezzola a nord ed i laghi di Garlate e di Olginate a sud).

Il bacino è composto da tre parti differenti: a sud-ovest il ramo di Como, a sud-est il ramo di Lecco e a nord il ramo di Colico (o "alto lago"), il più aperto dei tre.






FOTOGRAFIE
DEI MONUMENTI-STORIA 
E BELLEZZE DI COMO


Faro di Brunate

Castello Baradello
 Duomo di Como 


Porta Torre
Mura di Como
Terme Romane
Cerchio Aura Magica