Home

ONLINE IL REPORT DEL CONVEGNO

Dall'11 al 12 febbraio 2010 presso il Centro Congressi della facoltà di Scienze della Comunicazione della Sapienza Università di Roma, in via Salaria 113, si terrà il Convegno "Come lo Sport spiega il mondo".


Il Convegno "Come lo Sport spiega il mondo" verterà sullo sport e i suoi eventi, sulla loro centralità e esemplarità nelle dinamiche politico-culturali della contemporaneità, e su come lo sguardo semiotico, sociologico e degli studi culturali può contribuire ad analizzare il fenomeno sportivo nei suoi risvolti comunicativi e nelle sue implicazioni socio-culturali.

Il Convegno si propone come una occasione di livello internazionale di riflessione sullo sport, nella convinzione che questo possa fra l'altro offrire al nostro Ateneo la possibilità di conquistare una centralità nel panorama degli studi del fenomeno sportivo. Una riflessione che partendo dallo sport tocca alcuni dei nervi scoperti nella relazione fra culture e al contempo esplora le articolazioni fra politica, economia, società nello scenario globale. L’evento si presenterà come un'occasione per discutere dell’esigenza di dare maggiore rilievo alle questioni legate al mondo della disabilità e ai diversi modi di conciliare disabilità e pratiche sportive e per riflettere sul valore dello sport quale strumento in grado di facilitare l'integrazione sociale, la crescita culturale e anche il benessere psicofisico.

Il Convegno si articola in due tavole rotonde e in una giornata di studi, a cui parteciperanno studiosi della Sapienza e di altre Università italiane e straniere.

All'inizio del Convegno Isabella Pezzini presenterà il libro "Mitologie dello sport", dossier preparatorio ai lavori.

Il Convegno rappresenta, inoltre, il primo passo verso una pubblicazione che possa costituire una prima antologia semiotica volta ad esplorare gli aspetti comunicativi e culturali dei fenomeni sportivi.

Il progetto è stato finanziato dalla Sapienza in collaborazione col Centro Sportivo Italiano ed è patrocinato dal SUAA dal Comune di Roma e dall'AISS.