Effetti collaterali del Testosterone

Effetti collaterali del Testosterone
Come per qualsiasi procedura medica, i benefici della terapia per i bassi livelli di testosterone devono essere valutati rispetto ai potenziali rischi inerenti le reazioni avverse o gli effetti collaterali della terapia sostitutiva del testosterone.

Proprio come dice Paracelso nella citazione appena menzionata, se la sostituzione del testosteronecrea un ambiente tossico o benefico dipende essenzialmente da come il farmaco viene somministrato e dosato.

Coloro che abusano di testosterone e altri androgeni potrebbero avere effetti collaterali significativi e persino letali. Un po' allo stesso modo, se il trattamento per il testosterone basso è mal gestito o mal monitorato, i pazienti avranno un tasso più elevato e una maggiore gravità delle reazioni avverse o, eventualmente, una completa mancanza di risultati significativi.

Perché gli effetti collaterali si verificano con la terapia sostitutiva del testosterone

Alcuni effetti indesiderati osservati con la terapia sostitutiva del testosterone risultano direttamente dall'uso del testosterone esogeno (non creato naturalmente nel corpo). Il testosterone di tipo farmaceutico è bio-identico, cioè è costruito, riconosciuto, e usato nello stesso modo dell'ormone prodotto dal corpo.

Modifiche della prostata

Per gli uomini con una storia personale di cancro alla prostata, il trattamento per il Basso T è controindicato dalla maggior parte delle fonti. E' importante notare che la sostituzione del testosterone non “provoca” il cancro alla prostata, ma livelli di testosterone certamente elevati (anche a valori normali) possono causare una crescita aggressiva di una lesione della prostata altrimenti inosservata.

Soppressione della fertilità

Livelli bassi di testosterone si verificano sia quando il ciclo ormonale non riesce a stimolare i testicoli a produrre testosterone o più comunemente quando i testicoli stessi non riescono a rispondere alla suddetta stimolazione.

Quando i livelli di testosterone sono normalizzati, sia con mezzi naturali o mediante trattamento per il Basso T, il cervello riduce lo stimolo a produrre testosterone secernendo meno GnRH. Poiché questo singolare ormone controlla sia l'FSH che l'LH, la soppressione naturale del GnRH che si verifica può ridurre la fertilità.

Ispessimento del sangue

Altri effetti collaterali della terapia sostitutiva del testosterone che non fanno parte del normale funzionamento, sono l'aumentato conteggio dei globuli rossi (Eritrocitosi), possibili riduzioni del “colesterolo buono” o lipoproteine ad alta densità (HDL), e l'aumento della pressione arteriosa diastolica (minore di due numeri riportati nelle letture della pressione sanguigna).

Gli effetti della pressione alta sono ben noti e le ragioni per evitare l'ipertensione durante la terapia sostitutiva del testosterone non sono diversi dalle classiche raccomandazioni

Altri effetti collaterali della terapia sostitutiva del testosterone

Alcuni effetti collaterali della terapia sostitutiva del testosterone sono specifici del tipo di preparazione. Gel, creme e altri agenti topici possono causare irritazione cutanea e l'esposizione secondaria a donne e bambini che entrano in contatto col farmaco tramite trasferimento diretto.

Una delle conseguenze impreviste dell'uso dei topici è l'odore meraviglioso ad esso associato.

Cosa si può fare a questo proposito?

Praticamente ogni trattamento medico può causare reazioni avverse. Tutto considerato, gli effetti collaterali della terapia sostitutiva del testosterone sono abbastanza gestibili. Sappiamo che cosa cercare e come intervenire.

Con un attento monitoraggio è possibilissimo trattare e/o prevenire che si verifichino questi problemi significativi in cui si può incorrere per via degli effetti collaterali.

In definitiva si tratta di bilanciare. Possiamo approcciarci al trattamento per il basso testosterone in modo tale da minimizzare gli effetti collaterali pur consentendo l'ottimizzazione dei risultati? Assolutamente sì!

Comments