57 Ablativo Assoluto

•È un costrutto formato da:
•Un sostantivo e un pronome in funzione di soggetto e un participio presente o perfetto in funzione di predicato
Entrambi in ablativo
•Svolge una proposizione subordinata circostanziale con valore temporale, causale, concessiva o ipotetica
•Viene detto assoluto perché non ha rapporti sintattici con la reggente (absolutus= sciolto)
Ablativo assoluto con participio presente
–Ha valore attivo
–Esprime contemporaneità con l’azione della reggente
–Il forma implicita si può tradurre con il gerundio semplice
Romulo regnante, bellum cum Sabinis exarsit – Durante il regno di Romolo (regnando Romolo, mentre regnava Romolo) scoppiò la guerra contro i Sabini
Ablativo assoluto con participio perfetto
–Ha valore passivo
–Esprime un’azione anteriore a quella della reggente
–In forma implicita si può tradurre con il participio passato o con il gerundio composto passivo
Victo Hannibale, Romani Africam in potestate habueruntVinto (essendo stato vinto, dopo che fu vinto) Annibale, i Romani ebbero in loro potere