Comunicazione inizio lavori asseverata Roma C.I.L.A.

Comunicazione Inizio Lavori Asseverata (CILA) Roma

La Comunicazione inizio lavori asseverata (CILA) introdotta nel 2010 dalla Legge 73/10 permette di semplificare l'iter per alcuni interventi tra cui la manutenzione straordinaria.

L’art. 6 del Testo Unico dell’Edilizia si occupa di attività edilizia libera ed è stato completamente riscritto dalla Legge 73 nel 2010. Le modifiche principali introdotte da questa legge sono state:

cilamunicipioroma
- includere la manutenzione straordinaria all’interno dell’attività edilizia libera;

- introdurre uno strumento semplificato chiamato comunicazione inizio lavori.

Fino a qualche anno fa lo strumento più utilizzato per la maggior parte degli interventi edilizi era la DIA (denuncia di inizio attività) che si caratterizzava per il silenzio-assenso di 30 giorni dopo il quale era possibile cominciare i lavori .

Oggi, dopo le modifiche apportate dalla Legge 73/2010 e dal Decreto Legge 70/2011, la DIA è sostituita (salvo alcune eccezioni) dalla CILA ( Comunicazione Inizio Lavori ) e dalla SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività ).

Art. 6 del Testo Unico: Attività edilizia libera

Prima di cominciare qualsiasi intervento edilizio è fondamentale riuscire ad indivuduare in quale si rientra, per fare questo bisogna leggere l’Art. 3 del Testo Unico intitolato appunto definizioni degli interventi edilizi. Gli interventi sono 6: manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria , restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia , nuova costruzione, ristrutturazione urbanistica.

Rientrano nell'attività edilizia libera la manutenzione ordinaria (comma 1 Art. 6 T.U.) e la manutenzione straordinaria (comma 2 Art. 6 T.U.). Ci tengo a precisare che nella manutenzione straordinaria ci rientrano gli interventi che non modificano parti strutturali dell'edificio, non comportano l’aumento delle unità immobiliari o la modifica dei parametri urbanistici in questo caso la procedure da utilizzare e' la SCIA.

Solitamente quando si ristruttura un casa gli interventi riguardano lo spostamento di alcuni tramezzi interni ,cio' rientra in manutenzione straordinaria.

Ritengo,vista la difficolta' di capire l'intervento in cui si rientra,opportuno farsi consigliare o rivolgersi ad uno specialista in materia( geometra ,ingegnere,architetto)che vi indirizzera' sulla procedura da intraprendere per il vostro tipo di intervento edilizio.

Quale tipo di comunicazione effettuare: i tre casi

Abbiamo visto come all'interno dell'attività edilizia libera (Art.6) rientrano diversi tipi di interventi, rispetto a questi esistono 3 tipi di comunicazioni da effettuare al Comune (Roma,Milano etc..).

1) Comunicazione semplice

2) Comunicazione di inizio lavori (CIL)

3) Comunicazione di inizio lavori asseverata(CILA)

1) Comunicazione semplice

Nel caso in cui i lavori rientrano in manutenzione ordinaria non è necessario presentare al comune nessuna comunicazione formale. Nonostante cio' se il proprietario dell' immobile vuole puo sicurezza puo' comunicare al comune il tipo di intervento che andra' ad effettuare e le date in cui esso avverra'.

2) Comunicazione di inizio lavori Per i seguenti interventi elencati nel comma 2 dell’Art.6 dalla lettera b) alla lettera e):

b) le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni;

c) le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta, che siano contenute entro l’indice di permeabilità, ove stabilito dallo strumento urbanistico comunale, ivi compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate e non accessibili, vasche di raccolta delle acque, locali tombati;

d) i pannelli solari, fotovoltaici, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori della zona A) di cui al decreto del Ministro per i lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444;

e) le aree ludiche senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici.

Il proprietario presenta una comunicazione di inizio lavori su modulistica precompilata del comune senza alcun obbligo di asseverazione del tecnico.

I lavori possono iniziare subito dopo aver protocollato la CIL.

3) Comunicazione di inizio lavori Asseverata

In caso di manutenzione straordinaria (che non interessino parti strutturali ci tengo a precisarlo) il proprietario deve consegnare una CILA comunicazione inizio lavori asseverata che, oltre alla comunicazione, è composta da una relazione asseverata di un tecnico abilitato e da elaborati grafici di progetto.

Nella CILA il tecnico assevera che gli interventi non riguardano parti strutturali dell'immobile,non sono in cotrasto con gli strumenti urbanistici e che non ci sono vincoli ostativi(paesagistico,storico etc...) al tipo di intervento.

Per informazioni o consulenze potete visitare il nostro sito Geometra Roma