Mostra di arti figurative EQUILIBRIUM

Cari Amici, come sapete il Cenacolo Italiano di Audiovestibologia è un’associazione culturale, nata nel 1999, che ha lo scopo di migliorare la conoscenza dei disturbi dell’equilibrio e che dalla sua costituzione organizza annualmente incontri dedicati a questo tema. Creare un’associazione su un tema così particolare potrebbe sembrare limitativo ma in realtà, se si pensa alle rovinose cadute degli anziani, alla limitazione sociale che un disturbo labirintico comporta, alla spesa sanitaria generata da questo problema si comprende quanto sia indispensabile l’equilibrio nella vita di tutti i giorni, quanto sia utile formare medici specialisti e quanto sia importante sensibilizzare le istituzioni.

Quest’anno abbiamo voluto uscire dall’ambito medico specialistico e dare corpo alla vocazione culturale della nostra associazione. Abbiamo cercato di capire quanto fosse diffusa la percezione del problema nella popolazione e pertanto abbiamo chiamato a raccolta circa 20 artisti invitandoli ad esprimere con un’opera prodotta appositamente per l’evento, la personale idea dell’equilibrio.

La mostra, durante la quale le opere potranno essere anche prenotate ed acquistate, si terrà nei locali della Bottega d’arte e dell’EXPO ROOM della camera di Commercio di Chieti dal 16 maggio al 28 maggio

Dopo le nostre attività scientifiche del mattino, che per l'occasione si terranno nella sala Cascella della Camera di Commercio di Chieti in P.zza G.B. Vico, potremo pranzare insieme tra le opere che affolleranno i locali della Bottega d’arte e dell’EXPO ROOM che si trova nello stesso stabile. Alle ore 16.30 si terrà l'inaugurazione ufficiale della mostra con una conferenza collaterale intitolata “L’equilibrio della Mente” in cui tre docenti di spicco della nostra Università si alterneranno in un Talk in cui si parlerà di alcuni aspetti psicologici dell’equilibrio: l’aspetto ludico (prof Mario Fulcheri), l’aspetto post-traumatico (prof Massimo di Giannantonio) e l’aspetto alimentare (prof. Nicolantonio d’Orazio) tema quest'ultimo dell’EXPO di Milano.

Spero che vogliate partecipare numerosi a questo evento.