Trieste, 13 - 16 aprile 2011

 
 
 
 
Beyond the walls: Trieste, 13 - 16 aprile 2011
 
Il processo di superamento degli ospedali psichiatrici come luoghi di esclusione sociale e la loro riconversione in servizi per la comunità

 

Ringraziamo tutti i partecipanti ed i delegati intervenuti al meeting internazionale svoltosi a Trieste dal 13 al 16 aprile dal titolo: “Beyond the walls: il passaggio dall’ospedale ai servizi territoriali. Deistituzionalizzazione e cooperazione internazionale in Salute Mentale”, organizzato dal Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda per i Servizi Sanitari n.1 Triestina, Centro Collaboratore per la Ricerca e la Formazione in Salute Mentale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), in collaborazione con l’International Mental Health Collaborating Network (IMHCN), il Forum nazionale Salute Mentale e la ConfBasaglia, con il Patrocinio del Ministero della Salute, della Regione Friuli Venezia Giulia, della Provincia e del Comune di Trieste.

Il meeting ha visto una partecipazione straordinaria: circa 300 tra relatori, delegati e partecipanti provenienti da 28 diversi Paesi (21 dei quali europei) in rappresentanza dell’OMS, della Commissione europea / Direzione Generale Salute e Consumatori – DG SANCO, di governi e istituzioni nazionali, organizzazioni non governative e network internazionali.

Gli incontri, svoltisi presso il Teatrino “Franco e Franca Basaglia”, all’interno del Parco Culturale di San Giovanni, sono stati caratterizzati da uno spirito di grande entusiasmo e apertura alle opportunità di reciproca collaborazione, nell’ottica di promuovere sistemi di cura e servizi realmente comunitari e incentrati sulla persona. I contributi, di alto livello scientifico, sono stati videoregistrati. La prima giornata è stata trasmessa in streaming e visionabile integralmente on-line. E’ stato presentato il Centro Collaboratore OMS per la Ricerca e la Formazione/DSM-ASS1 Triestina e, coerentemente alle tematiche prioritarie, è stato lanciato il Piano di Lavoro per i prossimi 4 anni.

Oltre 70 ospiti hanno visitato i sistemi di servizi territoriali di salute mentale sia di Trieste che di altre realtà regionali.

Tra le azioni prodotte a seguito del meeting si segnala:

1. La Dichiarazione di Trieste 2011.

Tale Dichiarazione, integrata da un documento di background, è stata approvata e sottoscritta dai delegati intervenuti e, come indicato sia dal Direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Abuso di Sostanze dell’OMS di Ginevra, dr. Shekar Saxena, sia dal Responsabile dell’OMS per la Salute Mentale Regione Europa, dr. Matt Muijen, presenti al meeting, è stata ufficialmente inviata ai vertici OMS e alla Commissione europea. 

2. La Carta delle Azioni per la Deistituzionalizzazione. 

Il risultato delle discussioni, sia delle sedute in plenaria che dei lavori di gruppo, va a costituire una serie di oltre 20 progetti e di azioni di cooperazione che, allegati alla Dichiarazione, costituiscono il segnale concreto dell’intenzione al cambiamento dei servizi che è emersa dal meeting.  Tale elenco è in continuo aggiornamento ed è aperto ad ulteriori contributi col fine di costruire una Carta delle Azioni per la deistituzionalizzazione in Europa e nel mondo, che il Centro Collaboratore OMS di Trieste si propone di seguire e sostenere di concerto con le organizzazioni internazionali.

3. Il Progetto Questionario.

Il questionario relativo al processo di graduale superamento degli ospedali psichiatrici, già preventivamente inviato ai relatori per raccogliere testimonianze, know-how e buone pratiche, verrà utilizzato per elaborare linee guida e raccomandazioni per la deistituzionalizzazione e per la formazione. Il questionario sarà inviato a protagonisti dei processi di deistituzionalizzazione nel mondo ed a tutti coloro che intenderanno collaborare e ne faranno richiesta.

4. La Summer School di Trieste.

Nell’ottica di questi importanti obiettivi, il Centro Collaboratore OMS organizza una prima edizione della Summer School di Trieste, a partire dal 19 settembre 2011, su cui saranno a breve rese disponibili ulteriori informazioni.

Il Responsabile del Centro Collaboratore OMS ASS1 – DSM; Trieste

Dr. Roberto Mezzina

Segreteria organizzativa: Michela Rondi, tel 040 3997439,
 
 
 
Beyond the walls: Trieste, 13 – 16 April 2011
 

The process of phasing out psychiatric hospitals as places of social exclusion and the shift to community services

 

We wish to thank all the participants and delegates who contributed to the excellent success of the meeting. The meetings were characterized by a spirit of enthusiasm and openness to the opportunities of mutual cooperation proposed during the meeting works. It was thus confirmed and strengthened the common goal: promoting systems of care and real community services focused on the person.

Let's start with some figures: the meeting was attended by 300 participants from 28 countries - 21 of them European - representing national and local institutions, projects and civil society organizations, the World Health Organization, the European Commission (Directorate General for Health and Consumers - DG SANCO), governments, NGOs and international networks.

In the first and second day of meetings, 76 participants attended the visits to mental health services in Trieste and the region.

All presentations, of high scientific level, were videotaped and will soon be available on the web. During the works, the WHO Collaborating Centre for Research and Training/MHD-A.S.S. n. 1 Triestina was presented and the work plan for the next four years was launched, in line with the priority themes.  

The results of the meeting: 

1.The Trieste Declaration 2011.

The Declaration, together with a theoretical background document, was approved and signed by all the delegates attending the meeting. As indicated by the Director of the WHO Department of Mental Health and Substance Abuse in Geneva, Dr. Shekar Saxena, and Regional Director for Mental Health-WHO Copenhagen, Dr Matt Muijen, the Declaration was officially sent to WHO and the European Commission. 

2. The Charter of deinstitutionalization actions. 

The result of the discussions in plenary and group work consists of a series of over 20 projects and cooperation measures attached to the Declaration. The projects and concerted actions are an indication of important business to realize the shared intention to change services emerged from the meeting.

The list of project proposals and cooperation actions is constantly updated and is open for further contributions.

It is our goal to build a "Charter of deinstitutionalization actions in Europe and worldwide," and the WHO CC in Trieste intends to follow and support it in cooperation with the international organizations. 

3. The "Questionnaire" project.

The Questionnaire on the process of gradual phasing out mental hospitals - previously sent to the rapporteurs to gather evidence, know-how and good practice - will be used to develop guidelines and recommendations for de-institutionalization and training.

Many of the institutions represented at the meeting have already sent in their answers. In the coming months, the QUESTIONNAIRE will be sent to the protagonists of the process of deinstitutionalization in the world and all those who agree to cooperate  

4. The Summer School in Trieste.

In relation to these important goals, the WHO Collaborating Centre is organizing a first experimental edition of the Franca and Franco Basaglia Summer School in Trieste, from September 19, 2011. Further information will soon be widely available.

 

dr. Roberto Mezzina

Head of WHO CC for Research and Training Mental Health Department of Trieste, Azienda per i Servizi Sanitari n. 1 Triestina

 

 

 

 

 

The contributions to the meeting:

 

The program

 

Organization: Giovanna Ragnetti, tel +39 040 3997113, e-mail:  giovanna.ragnetti@ass1.sanita.fvg.it

 

Ċ
forumsegreteria@yahoo.it,
19 mag 2011, 10:57
Ċ
forumsegreteria@yahoo.it,
19 mag 2011, 10:57
Ċ
forumsegreteria@yahoo.it,
19 mag 2011, 10:57