___________________________________________ Un po' di storia...



Posto su un alto colle delle Langhe, Roccaverano   è il comune  più alto della provincia astigiana. Il nome è un composto di "rocca" e di "Ovrano", probabil- mente derivante dal nome del  torrente  che nasce sotto il colle   del paese e attraversa il territorio.

Il luogo è citato nei documenti come Roccaverano nel 1227 e ha origini molto antiche. Simbolo delle antiche e nobili origini la Torre rotonda in arenaria.

Oggi però Roccaverano è famoso per la sua ROBIOLA, l'unico formaggio D.O.P. della provincia di Asti, prodotto con latte di capra, vacca e pecora a pasta cruda, molle e senza crosta che trova nel particolare ambiente di Roccaverano e nell’area limitata dal disciplinare la massima espressione di gusto e tipicità.






Il Caseificio di Roccaverano, non più cooperativa sociale, ma dal 2005 società a capitale privato rivaluta le tecniche di produzione ripristinando i vecchi locali e dotando i medesimi delle opportune e necessarie tecnologie, promuove e valorizza la D.O.P. e nuove produzioni casearie sia nel rispetto delle locali tradizioni, sia dei rinnovati fattori di scelta e di consumo.

L’eccezionale “terroir” ed insieme di fattori ambientali unici, come i pascoli ancora abbondanti nella zona e la particolarissima vegetazione attribuiscono alla produzione del Caseificio di Roccaverano un valore aggiunto indiscutibile fornendo al mercato eccezionali rari e particolarissimi prodotti.

La costante ricerca di nuovi allevamenti nel territorio, capaci di produrre latte di alta qualità, nonché la meticolosa verifica del processo di crescita dell'allevatore medesimo, ha consentito all'azienda di affrancarsi definitivamente dall'approvvigionamento del latte non italiano.

In particolare dal 2018 il Caseificio di Roccaverano S.r.l. utilizza tra le proprie materie prime esclusivamente LATTE ITALIANO.