Il diario‎ > ‎

27 febbraio - GRADO: Campionato regionale di maratona


BUONA LA PRIMA

E' proprio il caso di dirlo, infatti oggi si  disputa il primo appuntamento ufficiale della stagione 2011, dove partecipiamo  a 4 regate, valevoli per il titoli di campione regionale di maratona, con 6 imbarcazioni e  torniamo a casa con delle ottime indicazioni che ci fanno ben sperare per i prossimi impegni.

Anche oggi il clima non ci è amico: tra le nubi fa capolino un pallido sole, soffia un vento gelido che increspa leggermente l'acqua, entrando nelle ossa, ed una forte corrente di marea aumenta la fatica spingendo in senso contrario sin dai primi metri.

Primo a partire alle 10.03 è  Piero, iscritto nella gara K1 ragazzi 12.000 mt che, dopo una discreta partenza,




purtroppo paga la scarsa preparazione su distanze così lunghe ritirandosi dopo il primo dei 3 giri previsti, accusando un dolore all'anca ed un forte formicolio alla gamba destra, tale da fargli perdere la sensibilità dell'arto.
Sicuramente oggi Piero capisce che bisogna allenarsi tanto per resistere alla fatica e battere i propri avversari, e  sicuramente  ha imparato la lezione.

Alle 10.45 partono i gemelli per la gara juniores sui 16.000 mt, dove decidiamo di scendere in K1 proprio per continuare quel lavoro di miglioramento iniziato in funzione del K2.


Dopo la solita partenza poco brillante, data anche dalla mancanza di forza e velocità, caratteristiche che stiamo ad oggi allenando assiduamente, la superiorità di Jacopo e Nicolò nei confronti degli avversari permette loro di fare selezione e di rimanere alla testa della gara in compagnia del solo Biondin (San Giorgio di Nogaro), atleta inserito nella squadra nazionale junior a pieno titolo (quarto nel ranking nazionale).


La gara si decide quindi nello sprint finale dove Biondin dà sfogo alla maggior propensione per la velocità bruciando e distaccando di una ventina di secondi Jacopo.
Nicolò invece dopo una buona condotta di gara ha un crollo verticale verso la fine dell'ultimo giro che gli  costa la medaglia di bronzo, andata all'atleta del trentino dopo un recupero quasi miracoloso e tipico di queste gare lunghe dove quando sopraggiungono la fatica e la fame il fisico si blocca.


Grazie al secondo posto Jacopo si aggiudica il titolo di campione regionale di maratona per il 2011.


Stagione d'oro per Jacopo fino a questo punto, infatti giovedì 3 marzo partiremo alla volta di Castelgandolfo per sostenere i tests con i migliori junior d'Italia e cercare di inserirsi nella squadra.

Alle 11.00 deve partire Ilaria, ma un ritardo  di 20 minuti circa le è  fatale.
Infatti, rimanendo troppo a lungo in barca prima della partenza, si raffredda e si stanca al punto che, poco dopo la partenza, trovandosi tra le onde delle avversarie perde l'equilibrio e cade in acqua.




Il suo spirito combattivo e la sua grande forza di volontà fanno sì che Ilaria  rimonti in barca e porti a termine la  prova di 16.000 mt, conquistando la medaglia di bronzo ed il titolo di campione regionale 2011.




Brava Ilaria!

Alle 11.45 partono i senior.


Michele e Giacomo, disputano il K1 20.000 mt, una gara estenuante che vede il nostro Michele fare selezione dopo la partenza e ridurre il gruppo di testa a tre kayakers.


Anche qui la gara si  decide nello scatto finale dove ha  la meglio l'atleta di casa Sicuri, mentre il nostro Michele si deve accontentare del bronzo, dietro anche all'atleta Comisso dell'Akademy.


Il terzo posto gli vale il titolo di campione regionale di maratona 2011.


Giacomo chiude la prova al sesto posto in compagnia dell'atleta della Canottieri Padova Sfriso.

Anche oggi Michele  dimostra di essere un atleta dalle grandi potenzialità ma ancora immaturo da un punto di vista competitivo. Sono convinto che con lui stiamo percorrendo la strada giusta per raggiungere quegli obiettivi prestigiosi che ci siamo prefissati.
Giacomo come sempre diligente, dà il massimo ma  dimostra ancora un ritardo di preparazione dovuto agli impegni della maturità, sicuramente si rifarà nelle prossime regate.

In conclusione il bilancio è  positivo, non vinciamo nessuna regata ma ci siamo; i 3 titoli regionali su 4 regate disputate ci collocano ancora una volta tra le migliori società del Veneto.

Comments