Un nuovo epos fantastico.


Il Trentesimo Regno di Gabriella Mariani










"Oltre i ventisette reami, nel trentesimo regno".

 Questo è il modo in cui, nelle fiabe russe, viene introdotto il territorio ove si nasconde il famoso "uccello di fuoco",
 la terra dominata dal diabolico gigante-non morto Koščej ,
 la landa per la quale la Baba Jaga si muove a bordo della propria casetta dalle zampe di gallina,
il luogo dove pascolano i cavalli magici e i contadini scemi diventano zar.

Nello stesso modo mi piace definire anche il mondo da me inventato,
 anche se concretamente poco ha a che vedere con la favolistica russa.
Ho fantasticato su come gli antichi popoli vivessero la loro esistenza primitiva, secondo i ritmi eterni della terra,
guidati da atavici culti sciamanici.
I mortali e gli Immortali nel "mio" mondo convivono apertamente nelle stesse tribù, e spesso sotto lo stesso tetto,
 anche se ci sono i primi, atroci segni delle future divisioni tra stirpi "fatate" e "umane".

I miei protagonisti appartengono alla stirpe degli immortali, dei Qvanmujas,
e il lungo contorto cammino delle loro secolari esistenze
si svilupperà tra guerre e selvaggi riti orgiastici, esaltazione mistica e vertiginose cadute nei più profondi abissi infernali.

In questo romanzo ho profuso tutto il mio amore per le leggende slave e antico-nordiche e sarò ben felice se qualcuno vorrà condividere parte del mio immaginario.





Chi sono:

Gabriella Mariani, "baby scrittrice" classe 1972 è cremasca di origine. Lavora in una biblioteca scientifica milanese ma, più che di scienza, si è sempre occupata di letteratura.
 E' laureata in Lingua e Letteratura Russa e la passione per la cultura dei paesi dell'Europa Orientale traspare da molta della sua produzione fantastica.
Ha viaggiato in Russia e Romania ed è fiera di aver trascorso le tre settimane di viaggio di nozze in una kommunal'ka pietroburghese.
 Non si vergogna nel definirsi una moglie e una madre felice (ha due figli, uno di tre anni e uno di tredici mesi).
 Scrive fantasy da quando era una ragazzina quattordicenne ma solo ora ha deciso di fare il grande passo e di pubblicare.
"Il trentesimo regno" è la prima parte di una saga in tre libri. Altri romanzi aspettano di essere "esposti" alla luce del mondo, dopo la doverosa revisione.


Parlano di me:

Fantasy Magazine: segnalazione

Fantasy Magazine: Intervista e anteprima.

Fantasy Magazine: Recensione


Valm Neira

Edhwenden Intervista.


Dove comprare:




LIBRERIE

EDITORE

Deastore;

IBS;

Libreria Universitaria;

Unilibro;








 

Dove non so v'è un albero antico

che mai potrà venire sradicato

e la sua cima arriva oltre il cielo

le sue radici oltre il cuore della terra.

Tra le radici ha la tana un dragone

un vecchio serpe dalle nere squame

rode e divora le radici vive

 nessun incantesimo lo potrà scacciare.

Ha il nido sulla vetta un serpe alato

nelle cui spire si intreccia la luce del cielo

la vita rifiorisce ovunque dimori

nessuno scongiuro lo potrà ammaliare .

Ma ecco che un uovo cade dal nido

scivola per i rami a terra il Sole

è guizzato fuori dal covo il Divoratore

addenta il guscio di fuoco e rapido l'ingoia.

A lungo vorrebbe goder del sapore

già le sue viscere s'arroventano di piacere

ma scende dal rifugio il Rigeneratore

stritola l'avversario finchè vomita il pasto.

Tra le sue fauci conduce in alto il Sole

e lo depone nel nido oltre il Cielo

ma riesce appena a scaldarlo e a dargli luce

quando di nuovo l'Abisso lo reclama.

Non so perché continuino il gioco e la lotta

perché s'innalzi l'Oscuro e s'inabissi il Risplendente

se sian essi  nemici oppur fratelli

se sian davvero due od uno solo.

So che non finirà la loro danza

fin quando il Sole avrà splendore e vita

e che per onorare saggiamente gli Dei

bisogna saper giocare con loro.

Pagine secondarie (3): Eventi Librerie links