anno 1995

VAI alla home page
 
VAI all'elenco
 
 
1995

 

GRUPPO SPELEOLOGICO GUALDO TADINO

 

 

ATTIVITA’ SVOLTA NEL 1995

XIX ANNO

PRESIDENTE: ENRICO BAZZUCCHI

 

 

  

   Tre obiettivi per rinvigorire l’attività speleologica di questo multiforme Gruppo: le zone profonde del Cucco (e la Grotta di Monte Cucco l’abbiamo percorsa veramente tutta, tanto che per la prima volta una nostra squadra ha armato il PX e per la prima volta un gualdese ha raggiunto il fondo Miliani), gli scavi nell’Antro dell’Acero (monte Nero), alla ricerca di quella grande grotta nell’Appennino Gualdese che i sedimenti e le frane ci negano, un video sulle grotte gualdesi, cominciato con le riprese effettuate nella Grotta della Miniera. Entra in funzione il centro ambientale “La Colonia”, in parte una nostra creazione, con un convegno che riunisce botanici di Spagna, Italia e Portogallo. Nell’ambito della Protezione Civile siamo uno dei pochi gruppi con capacità operative.

   Purtroppo affliggono la nostra associazione i soliti problemi finanziari: ad un crescere costante dell’esigenze e delle spese (siamo forse i soli a Gualdo Tadino a pagare un discreto affitto al Comune per la sede), si riduce la possibilità di accedere a contributi di chicchessia e, quest’anno, nemmeno il contributo previsto dalla L.R. 31.03.80, pur concesso, è stato ancora emesso. Il ricorrere alle proprie tasche è sempre più frequente, non volendo ridurre il livello e la qualità delle iniziative, che sempre pongono il Gruppo all’attenzione.

   Intanto nella nostra Umbria la speleologia vive giorni difficili e tormentate vicende. Il dissidio scoppiato all’interno del Gruppo di Perugia ha necessariamente investito tutto e tutti, con conseguenze disastrose per i rapporti tra noi speleo e tra speleologi ed istituzioni, tanto che tutto quello che è stato costruito in questi anni rischia di essere compromesso. Gran parte del contenzioso si è aperto nell’ambito di strutture del CAI, il che evidenzia la pericolosità di affidare al Sodalizio troppo della nostra Speleologia e suggerisce una doverosa via d’uscita: la creazione di una Federazione Speleologica Regionale in cui siamo noi, gli speleologi, ogni gruppo un voto, a governare la Speleologia Umbra. Le soluzioni di forza finora adottate, nel CNSAS come nel CNS, hanno lasciato troppe liti e problemi, oltre che l’amaro in bocca. Amicizia, solidarietà, semplicità sono i punti di forza di quei quattro gatti degli speleologi: puntiamo su questi valori, sull’indipendenza e l’unità della speleologia umbra, senza altre sigle, in cui ci sia posto e dignità per tutti. Altrimenti, se divisi, è la fine.

 

 

 

 

 

 

GROTTE.

04.02.95              Prati di San Felice (Sassoferrato, AN). Controllo di una segnalazione di due cavità a poca distanza dall’inghiottitoio già conosciuto, quota circa m 1000 s.l.m., sopra Rio Freddo. Occorre procedere alla loro disostruzione. Euro Puletti, Terzoni.

05.02.95              Grotta della Miniera 106 UPG (monte Penna, Gualdo Tadino). Rami del Castoro, scavi nella frana sospesa dell’ultimo cunicolo in alto. Mirko Puletti, Vittorio Carini, Enrico Bazzucchi, Simone Graziosi.

07.05.95              Voragine Boccanera 21 UPG (monte Cucco, Costacciaro). Lunga visita fino alla sala terminale dopo il pozzo Beat. Roberto Marcellini, Enrico Bazzucchi, Enzo Bozzi, Gino Bazzucchi, Andrea Angeletti, Mirko Puletti, Simone Graziosi.

21.05.95              Buco Bucone 643 UPG (monte Serra Santa, Gualdo Tadino). Fondo tradizionale e deposizione di fiori alla Madonna. Andrea Angeletti, Vittorio Carini, Roberto Marcellini, Enzo Bozzi, Andrea Micheletti, Mirko Puletti, Enrico Bazzucchi, Gino Bazzucchi.

28.05.95              Grotta di Monte Cucco 17 UPG (Costacciaro). Traversata dal pozzo del Nibbio, pozzo del Groviglio, pozzo Perugia, pozzo Birone, lago Terni in piena: la grotta è affollata, in gran parte da corsisti emiliani. Enrico Bazzucchi, Simone Graziosi, Roberto Marcellini, Vittorio Carini, alcuni speleologi del G.S.CAI Senigallia.

04.06.95              Grotta di Monte Cucco 17 UPG (Costacciaro). Dopo aver traversato il lago Terni con il canotto, si scende fino al salone Canin. Risalendo s’incontrano i perugini di ritorno dal Gitzmo, dove stanno allestendo un campo base per esplorazioni. Andrea Angeletti, Andrea Micheletti, Andrea Santarelli, Mirko Puletti, Simone Graziosi, Enrico Bazzucchi, Maurizio Bazzucchi, Gino Bazzucchi, Vittorio Carini.

11.06.95              Grotta di Monte Cucco 17 UPG (Costacciaro). Discesa del pozzo del Gitzmo. Enrico Bazzucchi, Gino Bazzucchi, Maurizio Bazzucchi, Enzo Bozzi, Roberto Marcellini, Andrea Micheletti.

17.06.95              Grotta di Monte Cucco 17 UPG (Costacciaro). Discesa del pozzo del Gitzmo, armo del P. X, si arriva fin sopra il pozzo Miliani, non sceso per mancanza di corde. Gino Bazzucchi, Enrico Bazzucchi, Enzo Bozzi, Andrea Micheletti.

05.08.95              Grotta di Monte Cucco 17 UPG (Costacciaro). Fondo del pozzo Miliani (m - 850). Per la prima volta un gualdese raggiunge uno dei fondi della grotta di monte Cucco. Enzo Bozzi, con quattro speleologi di Senigallia.

12.08.95              Grotta di Monte Cucco 17 UPG (Costacciaro). Giro turistico organizzato nel corso dell’Estate Gualdese ’95. Enrico Bazzucchi, Giuseppe Venarucci, Vittorio Carini, Maurizio Bazzucchi, Simone Graziosi, altri tredici partecipanti.

27.08.95              Grotta di Monte Cucco 17 UPG (Costacciaro). Rami sinistri del Baratro (il lago della zona a monte è in secca). Gino Bazzucchi, Roberto Marcellini, Vittorio Carini.

10.09.95              Grotta di Monte Cucco 17 UPG (Costacciaro). Salone Staffa e dintorni. Incontriamo alcuni speleologi di Spoleto che scavano all’esterno sopra il sentiero d’accesso alla grotta. Andrea Santarelli, Gino Bazzucchi, Mirko Puletti, Vittorio Carini.

07.10.95              Antro dell’Acero 858 UPG (monte Nero, Gualdo Tadino). Trasporto di gruppo elettrogeno, elevatore ed altri materiali per disostruzione. Roberto Marcellini, Giuseppe Venarucci, Simone Graziosi, Carlo Traversari, Pierdomenico Baldelli.

08.10.95              Antro dell’Acero 858 UPG (monte Nero, Gualdo Tadino). Scavi. Roberto Marcellini, Simone Graziosi, Sergio Garofoli, Andrea Angeletti; Marzia Cecconi, Massimo Passeri, Pierdomenico Baldelli, Mara Loreti.

15.10.95              Antro dell’Acero 858 UPG (monte Nero, Gualdo Tadino). Scavi. Enzo Bozzi, Andrea Micheletti, Enrico Bazzucchi.

22.10.95              Antro dell’Acero 858 UPG (monte Nero, Gualdo Tadino). Gli scavi fanno spazio sul fondo, ma facili prosecuzioni non se ne vedono. Andrea Micheletti, Mara Loreti, Enrico Bazzucchi, Carlo Traversari, Andrea Santarelli, Vittorio Carini, Maurizio Bazzucchi, Pierdomenico Baldelli, due amici.

29.10.95              Monte Cucco, Colle d’Orlando, Prati di San Felice. Ricognizione di alcuni brevi cavità (zona Grotta Ferrata e Prati di San Felice). Euro Puletti, Vittorio Carini.

12.11.95              Buca dell’Acqua Passera 655 UPG (Col d’Orlando, Costacciaro). Il masso che ostruisce il cunicolo terminale è aggredito con quattro mini cariche: una funziona, tre fanno cilecca, comunque un buon lavoro. Enrico Bazzucchi, Vittorio Carini.

19.11.95              Grotta della Miniera 106 UPG (monte Penna, Gualdo Tadino). Armo completo della grotta, trasporto dei cavi per le riprese video, rilievo dei Rami del Castoro. Andrea Micheletti, Andrea Santarelli, Enzo Bozzi, Enrico Bazzucchi, Vittorio Carini, Roberto Marcellini.

26.11.95              Grotta della Miniera 106 UPG (monte Penna, Gualdo Tadino). Riprese video con telecamera, poi il gruppo elettrogeno smette di funzionare. Roberto Marcellini, Enrico Bazzucchi, Giuseppe Venarucci, Gino Bazzucchi, Andrea Micheletti, Enzo Bozzi, Alfredo Frillici, Simone Graziosi.

02.12.95              Grotta della Miniera 106 UPG (monte Penna, Gualdo Tadino). Terminate le riprese video, si disarma. Andrea Angeletti, Gino Bazzucchi, Pierdomenico Baldelli, Enzo Bozzi, Andrea Micheletti, Enrico Bazzucchi.

10.12.95              Pozzo della Piana 56 UTR (loc. Roccaccia, Titignano). Traversata classica, classica visita ai Vortici ed agli Spoletini, classico smarrimento nei labirinti della grotta. Gino Bazzucchi, Enrico Bazzucchi, Enzo Bozzi, Vittorio Carini, Giuseppe Venarucci, Roberto Marcellini, Carlo Traversari, Simone Graziosi, Andrea Graziosi, altre tre persone.

 

   Nel 1995 abbiamo messo a catasto due grotte (Antro dell’Acero 858 UPG e Grotta del Maestro 859 UPG), abbiamo aggiornato i dati della Grotta delle Balze 642 UPG e del Buco della Neve 641 UPG, oltre a correggere dati riguardanti altre grotte.

 

FORRE.

16.07.95              Forra di Rio Freddo (monte Cucco, Costacciaro). Discesa aperta a tutti, venti partecipanti.

22.07.95              Forra della Sibilla (monte Sibilla, AP). Maurizio Bazzucchi, Enrico Bazzucchi, Simone Graziosi, Roberto Marcellini, Enzo Bozzi, Mirko Puletti, Manola Barbetti, Andrea Angeletti, Andrea Santarelli.

04.08.95              Forra del Presale (monte Nerone). Enzo Bozzi, Mirko Puletti, Simone Graziosi, altri due partecipanti.

05.08.95              Forra di Rio Freddo (monte Cucco, Costacciaro). Discesa aperta a tutti, venti partecipanti.

05.08.95              Fosso del Bagno (Parrano, TR). Arnaldo Polidoro, Livio Galassi, Carlo Troni, altri due partecipanti.

02.09.95              Forra del Presale (monte Nerone). Gino Bazzucchi, Pierdomenico Baldelli, due francesi.

03.09.95              Pago delle Fosse (Valnerina). Mirko Puletti, Manola Barbetti, Maurizio Bazzucchi, Andrea Santarelli, Arnaldo Polidoro, Alfredo Frillici, Carlo Traversari, Pierdomenico Baldelli.

 

 

CASOLA ’95! LE SPELEOLOGIE.

   Casola Valsenio (RA), 03 - 05 novembre: la nostra partecipazione è stata massiccia, eravamo in quattordici, e rumorosa. Un incontro che ha saputo ben imparare dal nostro perduto Pantaspeleo e che s’è affermata come la principale manifestazione del popolo degli speleologi. Sergio Garofoli, Gino Bazzucchi, Enrico Bazzucchi, Mara Loreti, Andrea Graziosi, Simone Graziosi, Andrea Santarelli, Carlo Traversari, Giuseppe Venarucci, Roberto Marcellini, Pierdomenico Baldelli, Maurizio Bazzucchi, Franca Ruzziconi, Vittorio Carini.

 

ESCURSIONI.

18.07.95              Gualdo Tadino. Valle del Fonno, Campetella, Balze del Mezzogiorno, via dei Santi. Giuseppe Venarucci, Andrea Micheletti.

23.07.95              Gualdo Tadino. Valle del Fonno, strada dei Nacchi, monte Penna, monte Nero, Pian delle Vescole, Costa dei Quarti, Valsorda, Gualdo. Andrea Micheletti, Vittorio Carini, Giuseppe Venarucci.

26.07.95              Gualdo Tadino. Zoccolanti, santo Marzio, Balze del Mezzogiorno, Rocchetta. Francesco Fioriti, Giuseppe Venarucci, Andrea Micheletti.

29.07.95              Gran Sasso (AQ), sentiero del Centenario. Maurizio Bazzucchi, Giuseppe Venarucci, Andrea Micheletti, Pierdomenico Baldelli, Enrico Bazzucchi, Francesco Fioriti.

16.08.95              Gualdo Tadino. Campetella per la via degli Elci. Mara Loreti, Enzo Bozzi.

20.08.95              Monti Sibillini (AP). Gola dell’Infernaccio. Enzo Bozzi ed altri.

 

 

PROTEZIONE CIVILE.

Anno tranquillo, il 1995. Una piovosa stagione estiva ha limitato il pericolo d'incendi, riducendo la necessità di vigilanza e di interventi; per fortuna non si sono verificate altre calamità, per cui l'attività dei volontari del Gruppo Speleologico Gualdo Tadino, iscritti nei ruoli provinciali della Protezione Civile, è consistita prevalentemente in esercitazioni ed in riunioni.

07 febbraio                Perugia, palazzo della Regione, presentazione del "Progetto Campus". Giuseppe Venarucci, Roberto Marcellini.                 

05 giugno                  Gualdo Tadino, municipio: riunione interlocutoria per una manifestazione di Protezione Civile a fine mese a Gualdo Tadino, coordinata dall'Amministrazione Comunale. Giuseppe Venarucci.

12 giugno                  Gualdo Tadino, municipio: riunione preparatoria per l'esercitazione di ricerca dispersi, cui parteciperemo insieme ai Gruppi Cinofili, agli Scout AGESCI, al gruppo radioamatori G.A.R., ai volontari di Protezione Civile "La Sorgente" ed alla misericordia di Città della Pieve, coordinati dall'Amm. Comunale di Gualdo Tadino. Giuseppe Venarucci, Vittorio Carini, Franca Ruzziconi.

19 giugno                  Gualdo Tadino, municipio: piano operativo per i giorni 23-24-25 giugno. Giuseppe Venarucci, Vittorio Carini.

21 giugno                   Perugia, Prefettura, riunione. Giuseppe Venarucci.

23-24-25 giugno.       Gualdo Tadino, esercitazione di ricerca di dispersi e di sepolti sotto macerie con unità cinofile. Le operazioni si svolgono nelle località Valsorda, Vaccara, Grello. Il ruolo svolto dal Gruppo Speleologico Gualdo Tadino è operativo: fornire uomini da nascondere sotto frane e macerie ed una squadra d'intervento che, su precisa indicazione delle unità cinofile, proceda con i propri mezzi alla rimozione delle macerie ed al salvataggio dei "sepolti vivi".          Giuseppe Venarucci, Andrea Santarelli, Andrea Micheletti, Vittorio Carini, Fabio Ippoliti, Roberto Marcellini, Carlo Troni, Mara Loreti, Massimo passeri, Enrico Bazzucchi.

31 luglio                     Gubbio, Comunità Montana: riunione per piano antincendio. Giuseppe Venarucci.

06 agosto                   Valsorda di Gualdo Tadino: servizio di vigilanza antincendio. Giuseppe Venarucci, Vittorio Carini.

7-8 ottobre                Valle del Fonno, Gualdo Tadino, loc. Antro dell'Acero (monte Nero), esercitazione di disostruzione in frana. Roberto Marcellini, Giuseppe Venarucci, Simone Graziosi, Carlo Traversari, Pierdomenico Baldelli, Sergio Garofoli, Andrea Angeletti, Massimo Passeri, Marzia Cecconi, Mara Loreti.

 

SOCCORSO.

Fanno parte della stazione di Perugia del CNSAS quattro soci, che nel 1995 hanno avuto la fortuna di non dover intervenire per incidenti veri e la sfortuna di attraversare un periodo nero in cui i rapporti all'interno della squadra si sono irrimediabilmente deteriorati, anche se nella polemica non siamo parte in causa. Abbiamo scelto di privilegiare l'operatività ed una nuova compattezza della squadra a più complesse ed incerte mediazioni, senza per questo voler rinnegare amicizia e rispetto per alcuno.

 

13 gennaio                 Perugia, sede stazione CNSAS: movimentata assemblea dei volontari fino a notte fonda. Mara Loreti, Enzo Bozzi, Vittorio Carini.

22 gennaio       Preallarme per intervento di ricerca sul m. Bove di due dispersi in Val di Panico. Pronti a partire in 4 (Enzo Bozzi, Vittorio Carini, Mara Loreti, Celestino Petrelli).

24 febbraio                 Perugia, stazione CNSAS: assemblea dei volontari per i programmi per il 1995. Vittorio Carini, Enzo Bozzi.

19 marzo                   Gualdo Tadino, gola della Rocchetta: esercitazione e manovre di soccorso. Discussione e valutazioni finali nella sede del GSGT. Enzo Bozzi, Celestino Petrelli.

03 aprile                    Perugia, stazione CNSAS, e Prodo. Riprese con una troupe di RAI 2 simulando l'intervento effettuato a Prodo, in forra, il 25.09.94, per il recupero di Beatrice. Enzo Bozzi, Vittorio Carini.

12 aprile                    Forca di Presta, rifugio ANA, e Norcia: esercitazione con elicottero (recupero e calata con verricello, in singolo ed in coppia). Enzo Bozzi, Vittorio Carini.

25 giugno                   Forra di Riofreddo (m. Cucco): esercitazione di recupero. Enzo Bozzi.

11 agosto                  Preallarme per intervento al Fosso del Bagno (Parrano, TR), rientrato perché i VVFF fanno tutto da soli. Pronti a partire in 3 (Enzo Bozzi, Vittorio Carini, Celestino Petrelli).

23-24 settembre.       Grotta di m. Cucco 17 UPG: esercitazione di recupero per tutto il pozzo del Gitzmo, coordinata con i marchigiani che hanno recuperato la barella dal fondo del PX. Dopo un lungo incontro con il responsabile nazionale CNSAS Paolo Verico, si entra in grotta alle 18.30 di sabato per uscire, carichi come muli, nella tarda mattinata di domenica. Terribili le circa dieci ore passate al freddo in cima al Gitzmo. Enzo Bozzi, Vittorio Carini.

30 novembre              Perugia, stazione CNSAS: assemblea dei volontari. In sostituzione di Celestino Petrelli, entra Enrico Bazzucchi. Enzo Bozzi, Vittorio Carini.

 

 

VARIE.

07 gennaio                 Gualdo Tadino. Sci di fondo. Mara Loreti, Celestino Petrelli, Sergio Garofoli.  

08 gennaio                 Gualdo Tadino. Sci di fondo. Sergio Garofoli, Celestino Petrelli.

10 gennaio                 Gualdo Tadino. Sci di fondo. Celestino Petrelli, Sergio Garofoli, Carlo Traversari, Bartolo De Stavola, Fabrizio.

18 gennaio               Chiavellara (Appennino gualdese); sci di fondo. Sergio Garofoli, Valeria, Carlo Troni, Bartolo, Enzo Bozzi.

22 gennaio                Castelluccio di Norcia, sci di fondo. Sergio Garofoli.

26 gennaio               Perugia, sede del Catasto speleo: correzione di dati e messa a catasto di due grotte (Antro dell'Acero e Grotta del Maestro). Vittorio Carini, Franca Ruzziconi.

11 febbraio              Frascati, riunione del CMI CAI: opposizione a provvedimenti da parte della Sezione CAI di Gualdo Tadino contro uno dei nostri (Mara Loreti).  Che ha ragione e l'ottiene. Mara Loreti, Giuseppe Venarucci.

25 febbraio              Poggio Parrano di Nocera Umbra, agriturismo “Le Francesche”, cena sociale, ventisette partecipanti.

06 marzo                  Gualdo Tadino. Chiavellara, sci da fondo. Sergio Garofoli, Celestino Petrelli, Fabrizio.

10 marzo                   Costa dei Quarti (Appennino gualdese), sci di fondo. Mara Loreti, Sergio Garofoli, Francesco Fioriti, Enzo Bozzi, Carlo Traversari, Bartolo De Stavola.

21-25 aprile               Passo del Tonale, corso di perfezionamento tecnico su sci. Rottura crociato collaterale e menisco. Mara Loreti, Rodolfo Loreti.

18-19 maggio            Gualdo Tadino, Centro Ambientale "LA COLONIA", inaugurato nel corso del “Primo convegno sulla conservazione della natura nell'Appennino Gualdese; geobotanica e risorse naturali", organizzato dal GSGT e WWF. La manifestazione è compresa nella XVIII Settimana Ecologica, che prevede anche un'escursione guidata Serrasanta, Selvolina, Campetella, Rocchetta, Gualdo Tadino con 14 partecipanti. Al convegno presentano lavori relatori da Università italiane, spagnole, portoghesi.

27 maggio                  Fabriano, conferenza di Reinhold Messner. Dieci partecipanti del GSGT.

29 maggio                 Gualdo Tadino, municipio: incontro per definire la sistemazione del pozzo medievale presso la chiesa di San Donato con gli amministratori ed altre associazioni locali: si decide la sospensione definitiva degli scavi e la sistemazione dell'imbocco come da progetto, fatta salva la possibilità futura di accesso al pozzo per studi e ricerche. Giuseppe Venarucci, Vittorio Carini.

10 giugno                  Perugia, sede del catasto speleo: assemblea dei gruppi grotte umbri per i problemi connessi al CNS di Costacciaro. Sono presenti i gruppi di Perugia, Città di Castello, Narni, Foligno, Terni, Gualdo Tadino. Vittorio Carini.

08 novembre             Gualdo Tadino: la locale sezione del Rotary Club (presidente Guerra dott. Gianluigi, speleologo) offre a1 GSGT una targa per l'attività svolta. Presentiamo una relazione sulla nostra ventennale attività. Roberto Marcellini, Enrico Bazzucchi, Vittorio Carini, Andrea Angeletti.

01 dicembre              Grotta della Miniera 106 UPG (Rigali di Gualdo Tadino, m. Penna). Si accompagnano in visita alle gallerie della miniera numerosi studenti delle Scuole Medie di Sigillo con relative insegnanti. Giuseppe Venarucci, Fabio Ippoliti.

29 dicembre              Sede del GSGT, loc. Rocchetta: assemblea di fine anno, per approvare il resoconto economico del 1995 e la relazione delle attività del Gruppo. Come consuetudine sono rinnovate le principali cariche sociali: avvicendamento in famiglia per il Presidente, ad Enrico Bazzucchi subentra per il 1996 Maurizio Bazzucchi. Conferma di Giuseppe Venarucci alla tesoreria, incarico per la segreteria a Simone Graziosi e per il magazzino a Gino Bazzucchi. Ventitré partecipanti.