Home page‎ > ‎

B - Gemmazioni



La dialogica mente/cuore chiave storica del Nuovo Umanesimo.





(da A. Colamonico.  Le filastrocche di Spazioliberina. © 1992.)


Ultimissime

http://www.ziogiulius.altervista.org/img%20index/closh.gif

Quaderno di biostoria n° 8.

Quaderno di biostoria n° 9.

Evoluzione delle trame
di Biostoria.



"La vita le si porgeva come schiuma allo scoglio, viva, ridente ma facile a dileguarsi. In tale gioco di risacche la storia trovava trame nella sua mente e ogni trama un filo teso a quel grido primordiale che attraversando l'ignoto, apre al respiro della vita." da A. Colamonico Il grido. ©  2011.

Antonia Colamonico, pedagogista, epistemologa della Scienza & Metodo Biostoria (
Biohistory of Knowledge).






...

Caminante

no hay camino,

camino

se hace al andar
...
 Antonio Machado, poeta.











Nodo chiave



“… In chiave biostorica ogni uomo è uno storico, in quanto per compiere azioni, dovrà assumere una posizione meta-storica di lettura di campo-evento. Imparare a leggere la dinamica storica è la migliore garanzia all’azione… l’io per attuare conoscenza dovrà porsi fuori da sé e fuori dal mondo, infatti essendo egli un derivato dello stesso processo biostorico, per poter osservare il mondo dentro e fuori di sé, dovrà attuare un doppio salto-uscita dall’io-cosmo, come un porsi oltre il piano del reale per poter cogliere il reale…” l’uscita implica l’apertura di uno spazio cognitivo:
  • la finestra storiografica.
L’uomo per conoscere e dare significato storico alla sua azione è chiamato ha sporgersi dalla finestra, per vedere e vedersi vivere. A. Colamonico, Biostoria. Il Filo, Bari1998, p. 41.


" ... tale apertura dimensionale è passata inosservata, in quanto nei ragionamenti, l’osservatore focalizza la sua attenzione su uno strato della cipolla (spazio di eventi in relazione logica), non su tutta la cipolla. La finestra storiografica come stratificazione di proiezioni, svolge la funzione di campo (Colamonico, 2002), all’interno del quale l’osservatore costruisce le relazioni fattuali tra i differenti temi. La finestra è dunque il terreno all’interno del quale si sviluppa il pensiero analogico-creativo (Colamonico, 2005), mentre lo strato della cipolla è il luogo del pensiero logico-riflessivo in quanto tutto quello che vi appartiene è già stato strutturato coerentemente. In questa visione, il pensiero analogico è l’emergenza di un nuovo ordine logico da una sovrapposizione di differenti ordini indipendenti.

Tale emergenza diventerà a sua volta un nuovo ordine logico che si andrà ad aggiungere ai precedenti strati proiettivi.
" D
a Antonia Colamonico - Marcello Mastroleo. Verso una Geometria Multi-Proiettiva della Mente © Il Filo S.r.l. - Bari, 8 settembre 2010.









Gemmazione di un mandorlo




Le radici devono avere fiducia nei fiori - Maria Zambrano


Il Pensiero ha un iter evolutivo naturale di gemmazione, come un mandorlo, che si evolve dall'idea (gemma-fiore) ai concetti (rami) alle teorie (chiome). Ogni produzione (in senso lato) è un livello differente di complessità che si attualizza (prende spazio-tempo) nella carta espositiva di quel pensiero, riconducibile all'uomo storico che lo ha immaginato e compreso. Ogni carte-prodotto è la presa di oggettività di tutto il complesso movimento di echi informativi e relativi stati emozionali che hanno preso veste di pagina poetica, di romanzo, di teoria scientifica, di spartito musicale... cioè tutte quelle espressioni che testimoniano il passaggio di quel uomo nella compagine storica.

L'insieme di tutte le scritture, ideazioni, produzioni è l'humus del campo-nicchia epocale, di quella particolare crespatura, data alla Civiltà. Lo studio delle società-individui passa per un lavoro di destrutturazione delle singole oggettività produttive che danno di ogni epoca e di ogni uomo l'impronta storica, quale traccia di quel fatto che si fa testimonianza del verso impresso alla cresta storica, da quella soggettività che  si è aperta, da finito,  all'infinito del divenire. A. Colamonico, biostorica.
















































Il pensiero è il campo di Coltura della nuova Era
.





Partendo da un meta-studio sui meccanismi della conoscenza, la biostoria si pone come valido strumento di riflessione, di esplorazione e di organizzazione delle informazioni, al fine di moltiplicare le capacità di lettura e di azione dei singoli, dei gruppi e delle organizzazioni nell'ottica di un'economia di Tempo.

La biostoria svolge la duplice funzione di:
  • Sguardo, attento a registrare tutto quanto si muove nello spazio vitale, sia esso casa, aula, ufficio azienda, istituzione, società...
  • Lente pluridimensionale, in grado di moltiplicare le informazioni e di organizzarle in ordini differenti di lettura.
Sguardolente che permette di visualizzare la complessità della realtà, evitando le miopie delle letture unidirezionali. (Da Prime carte di viaggio, 1997.)










Scienza & Metodo Biostoria


















La scienza-sguardo a uno/Tutto
Paesaggi biostorici
Antonia Colamonico © 2013












Le trame della vita in un'Osservazione a tempo 0
La relazione Osservatore/Osservato/Osservazione







© 25 Gennaio 2013 - Antonia Colamonico






Approccio esplorativo della Conoscenza, nella Scienza & Metodo Biostoria (
Biohistory of Knowledge)

 C
hiave di lettura:




 Testo-indice tematico.


  • Le Filastrocche di Spazioliberina (1998-92).

Premessa - indice


  • Fatto tempo spazio. Premesse per una didattica sistemica della Storia (Dicembre 1991). Pubblicato, Marzo 1993.

Premessa - indice


Premessa - indice


  • Il Filo - Poesie (1993-94).

Premessa - indice


  • Biostoria - Verso la formulazione di una nuova scienza (1993-94). Pubblicato nel 1998.

Premessa - indice


  • Biostoria Scienza & Metodo. Prime carte di viaggio. Pubblicato nel 1997.

Premessa- indice


  • Ordini complessi - Carte biostoriche di approccio ad una conoscenza dinamica a cinque dimensioni (1995). Pubblicato nel 2002.

Premessa - indice


  • Edgar Morin and Biohistory: the story of a paternity (2003). Pubblicato, Agosto 2005.

Premessa - indice


  • Dall’esplorazione biostorica alla geografia del Pensiero Complesso. Pubblicato nel 2006.

Premessa - indice


  • Costellazioni di significati per una topologia del Pensiero Complesso. Alla palestra della mente. (2006). In rete, 2010.
  • Le Carte biostoriche e la Geografia del Pensiero Complesso. 2007.
  • Metacognizione e multimedialità: dalla storia alla biostoria. In rete, 2008.

Premessa - indice


  • Verso una geometria multi-proiettiva della Mente, con Marcello Mastroleo. In rete, 8 sett. 2010.

Premessa - indice


  • Le geometrie della Vita nel salto eco-biostorico. Verso una topologia a occhio infinito della relazione Mente/Mondo, con Marcello Mastroleo. In rete, Dicembre 2010.

Premessa - indice


  • Il Grido - Folata di pensieri in forma scomposta - Romanzo. In rete dal 2011.

Premessa - indice


  • Lo sguardo biostorico tra echi di realtà e tempi 0 - Il ruolo storico dell'Osservatore nella costruzione della realtà multi-proiettiva. In rete , 1a nicchia Dic. 2011 - 2a nicchia Genn. 2012.

Premessa - indice


  • La spugna eco-biostorica. Impaginazione a nicchia-nido, in rete dal 2012-13.

Premessa - indice


  • La Geografia della mente. Verso una scienza dello sguardo: L'osservatore dell'osservatore... un gioco di posizioni di lettura a più occhiImpaginazione a nicchia-nido, in rete dal 2013.

Premessa - indice


Costellazioni di significati per una topologia del Pensiero Complesso. Alla palestra della mente. (2006). In rete, 2010.

Le geometrie della Vita nel salto eco-biostorico. Verso una topologia a occhio infinito della relazione Mente/Mondo, con Marcello Mastroleo. In rete, Dicembre 2010.

Orditi - Trame


Il territorio mentale e le angolazioni di lettura - Cartografie di spazi naturali in Scenari immaginativi e attuativi - Le regole del gioco nel paradigma biostorico.
Verso una scienza & metodo dello sguardo

Edgar Morin e Biostoria: storia di una paternità (2003) - Testo originale dell'articolo: "Edgar Morin and Biohistory: the story of a paternity" - World Futures: The Jounal of General Evolution, a cura di A Montuori. Vol. 61 - n° 6, pp. 441-469, part of the Taylor & Francis Group - Routledge, August 2005.


  • Una pagina di storia locale specchio di storia nazionale: Le benedettine in Acquaviva delle Fonti. Presentazione-libro: Giuseppe Pietroforte. Il Monastero di Sant'Antonio Abate e la chiesa di San Benedetto in Acquaviva delle Fonti. Storia e Arte. Acquaviva delle Fonti, 2014 - 30 Giugno 2014.

Pagina sull'evento


  • Oltre La Complessità: Il Paradigma Eco-biostorico. Saggio-quaderno N° 9. In Rete, Marzo 2025.

Orditi-Trame


Il metodo eco-biostorico per uno sguardo-mente a frattali informativi. Saggio-quaderno N° 10. In Rete, Novembre 2015.


Orditi-Trame



(Finestra su una fioritura)


Alcuni Articoli su: Biostoria scienza & metodo dello sguardo-lente multi-proiettivo

______________

  • Dal presente elenco sono esclusi articoli e scritture altre, i cui riferimenti si possono trovare in rete.
  • A partire dal 2008 gli scritti, superando il limite dello spazio-tempo cartaceo, hanno preso forma di blog e di siti, per una diffusione a struttura mondo.



Avviso per la navigazione nelle carte biostoriche

Idea Editoriale

Di(a)logiche in "progress"
Processo di scrittura a campi-reti "aperte".
Il saggio prende forma di sito, per superare il confine del libro.
Aperto al Mondo, come pagine di un quaderno da sfogliare,
in una nuova democrazia:

  • l'intero processo evolutivo delle trame di Biostoria è messo in rete per volontà dell'autrice, alcune stesure anche in formato pdf, per una maggiore e più democratica diffusione delle idee, confidando nel fatto che chi utilizzerà le informazioni, avrà la delicatezza di citare la stessa.
"Ogni scrittura è un seme e ogni lettore è un campo, in cui quel seme mette radici aprendosi alle nuove gemmazioni, fioriture." Antonia Colamonico







© Antonia Colamonico - Tutti i diritti sono riservati -

Pagine secondarie (1): Foto/grani
Comments