Cinema e Video Art

Questa sezione ha come madrina e ospite l'attrice siciliana Ornella Giusto interprete del Cortometraggio "Lacrima nera" di Vincent Navarra ed il regista Germano di Mattia che propone due estratti dei suoi film in una giornata esclusiva dedicata a Celestino V ed alla città dell'Aquila.
Francesca Fini propone il suo Video Art "The Mirror/Dorian gray in "Substance artericaricabile", mentre Dimitri Ruggeri propone una installazione del film -cortometraggio "Carnem Levare, il cammino" di Haydir Majeed.

Titolo: Secretum Secretorum - The Celestinian Code
Regia e sceneggiatura: Germano Di Mattia
Basato sugli scritti di Maria Grazia Leopardi
Genere: documentario
Produzione: IMAIE - Ass. Culturale Omnia
Premi: Vincitore Salento Film Festival 2009 
 
Sinossi
La vita,il pensiero,la filosofia di un grande santo,gli elementi essenziali della Perdonanza di Celestino V, in un documentario che ripercorre gli eventi chiave della sua esistenza e che analizza le figure che lo ostacolarono nella diffusione del suo messaggio. Il suo insegnamento,arricchito da eredità templari,ha lasciato traccia nella costruzione della Basilica di Santa Maria di Collemaggio a L'Aquila. Il Papa del gran rifiuto,ma gigante della fede,ha lasciato al Mondo,l'impronta di una spiritualità fondata sul perdono quello vero,che viene dal cuore.
 
Annotazione: Sarà proiettato un estratto nella giornata del 25 Luglio 2010 nell'ambito della conferenza “Celestino V e L'Aquila, la città dello spirito”  a cura di Maria Grazia Lopardi ed il Regista Germano Di Mattia [vedi programma]
 

Titolo: Il mistero dell'Aquila
Regia: Germano Di Mattia
Basato basato sul libro "La Rivelazione dell'Aquila"  di Luca Ceccarelli Paolo Cautilli
Genere: documentario
Produzione: IMAIE - Ass. Culturale Omnia
 
 

Sinossi

Il film è tratto dal libro “la Rivelazione dell'Aquila”,con una narrazione che ci tiene con il fiato sospeso racconta la storia e la nascita dell' Aquila. Una città avvolta nel mistero già da tempi molto precedenti ai nostri.

Germano Di Mattia con un grande desiderio di far chiarezza, con arguzia e spirito profetico se pensate che il film è stato finito di girare appena pochi giorni prima del terribile terremoto del 6 aprile 2009. Il racconto ci trascina in un affascinante ricerca e percorso che segnano la storia della “Regina degli appennini” , tirando in ballo personaggi Federico II di Svevia (autentico fondatore della città dell' Aquila),Leonardo Da Vinci,Dante Alighieri, papa Celestino V,San Bernardino Da Siena, i Cistercensi ed i Cavalieri Templari.

Un viaggio appassionante attraverso i secoli e dando di volta in volta nuove chiavi di lettura ai monumenti che in questa città si trovano,la Fontana delle 99 Cannelle, la Basilica di Collemaggio o la basilica di San Bernardino.

 
Annotazione: Sarà proiettato un estratto nella giornata del 25 Luglio 2010 nell'ambito della conferenza “Celestino V e L'Aquila, la città dello spirito”  a cura di Maria Grazia Lopardi ed il Regista Germano Di Mattia [vedi programma]

Titolo: Lacrima nera
Regia: Vincent Navarra
Soggetto: Vincent Navarra ed Ornella Giusto
Interprete: Ornella Giusto
Genere: Cortometraggio
Durata: 12'
 
Sinossi
Lucrezia percorre una città del Mediterraneo,come metafora dell’anima.
Ogni elemento architettonico sarà per Lucrezia modo per analizzare il proprio percorso esistenziale;Sarà catapultata “nelle vie dell’anima” e guarderà “negli occhi” se stessa.
Riconoscerà l’altra parte di se,e proseguirà il sentiero della vita.
 
 

 
Titolo: Carnem Levare, il Cammino
Testi: Dimitri Ruggeri
Genere: Cortometraggio
Modalità: Installazione di Dimitri Ruggeri
Durata: 20'
Prima assoluta
 
Sinossi
E’ il cammino dell’ uomo al di là di uno spazio e di un tempo. Ogni parola sussurrata sottoforma di dialogo è inesorabilmente attutita dal silenzio dei ruderi che lo circondano; eppure, a distanza di secoli, ogni dettaglio, ogni piccolo rumore, ogni granello di quelle ruvide pareti ha una voce. E’ la constatazione che la vera natura di ogni cosa è nascosta… anche quella della violenza e del male che ha oramai le fattezze di una brutale banalità. L’unica salvezza è il silenzio. L’unica salvezza è il cammino…
 
Annotoazione: il video sarà parte di un'installazione di Dimitri Ruggeri visibile dal 24.07 al 03.08 [vedi programma]
 

 
Titolo: The Mirror/Dorian Gray
Regia, Soggetto, videografica: Francesca Fini
Genere: Video Art
Durata: 7'
Prima assoluta per la mostra d'arte contemporanea "Substance"
 
Sinossi

Esiste una memoria molecolare degli specchi? Una vecchia leggenda narra che lo specchio cattura le immagini che riflette, attraverso il tempo e la storia. Forse per questo gli spettri abitano gli specchi, nelle favole morbose che mi raccontavano da ragazzina. Ma lo specchio è spettrale per una serie infinita di motivi.

E nello specchio – che è anche quello d’acqua di Narciso - annegano una miriade di simbolismi a me cari: il fatuo sogno di vita eterna promesso dall’Arte, la mostruosità della contemplazione gelida del proprio Golem, la ferocia assoluta della bellezza.

Ma soprattutto, l’installazione è una metafora della disintegrazione dell’identità individuale tipica della società contemporanea.

 

Annotoazione: il video sarà parte di un'installazione visibile dal 24.07 al 03.08 [vedi programma]

 


Comments