Campionato corrente

Coming soon - da settembre su queste pagine

Bar Centrale - Fontanellato/Camelot Pub 2-1

pubblicato 03 feb 2015, 06:43 da A AA   [ aggiornato in data 03 feb 2015, 07:17 ]


Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015, Girone “B”
3° giornata ritorno – 31 gennaio 2015

  Bar Centrale – Fontanellato/Camelot Pub         
2 – 1

Bar Centrale Collecchio: Marziano 6,5, Marvisi 7, Testoni 7, Zurlini 7, Tanzi 6,5, Del Sante 7, Bettati 6,5, Rossetti 6,5, Pometti 7, Del Nevo 7,5, Ghirardini 6.
A disposizione: Vetere N.E., Fedele N.E., Lisoni N.E., Berni N.E., Ferrarini 6, Fochi 6. Allenatore: Azzali C. 7. Dirigenti Accompagnatori: Corsi e Boschi. Guardialinee: Belletti.

Fontanellato/Camelot Pub: Bambara, Scaffardi, Magri, Mari, Riva A., Armenzoni, Kanteye, Ugolotti, Chiapponi, Piovani M., Tomasini. 
A disposizione: Arena, Piovani R., Demaldè, Riva M., Paini, Pezzoni. Dirigenti: Borelli, Rivara, Dattaro e Sposato. 

Marcatori: al 14° e al 49° Pometti (rig.), al 23° Tomasini. 

Sanzioni Disciplinari:  Ammoniti: Testoni, Del Sante, Pometti, Riva, Magri, Piovani (fallo di gioco), Rossetti (proteste).   Espulsi: Testoni e Del Sante (doppia ammonizione). 

Clamoroso al Madrigal!.Per la prima volta dall'inizio del campionato cade la capolista Fontanellato/Camelot Pub e lo fa al cospetto di un Bar Centrale che non fa la partita della vita ma che è abbastanza accorto da non ripetere gli errori commessi nella gara d'andata. Al termine di una partita tesa ma piacevole la spuntano i collecchiesi grazie alla doppietta del capocannoniere Pometti, che concretizza la buona prova dei ragazzi del Leone a due code. La sfida era molto sentita per il valore simbolico di una vittoria che, da una parte o dall'altra, poteva rappresentare per il prosieguo del campionato. Non che fosse la sfida dell’anno: entrambe le squadre, infatti, si giocheranno la vera posta in palio nelle gare di playoff in primavera. Ma alla luce del risultato odierno nessuna delle due compagini parte con un vantaggio, neppure psicologico sull'altra e sarà il campo a decidere quale delle due formazioni avrà la meglio a fine maggio. In quest'ottica si spera di avere per quella sfida la direzione di gara che entrambi i contendenti meriterebbero. Da segnalare è infatti come, ancora una volta, un arbitraggio non all'altezza di una sfida così importante abbia portato a diverse proteste, da entrambe le fazioni, verso la giacchetta nera. La riflessione è che, nel panorama amatoriale complessivo e negli animi di tutti gli attori in campo, alcune partite come quella odierna meriterebbero arbitraggi di più alto spessore, come quello che ci auguriamo per la prossima sfida tra le due formazioni. 
Le due compagini si presentano alla gara con qualche defezione d’organico. Tra gli ospiti Sposato non è in formazione mentre tra i gialloneri da forfait Azzali, che lancia la coppia centrale Testoni/Del Sante, novant'anni in due e non sentirli. 
Ne viene fuori una gara che già dalle prime battute è intensa e ben giocata. La maggiore dinamicità del centrocampo azzurrogranata crea qualche apprensione ai dirimpettai della linea mediana collecchiese, che però imbastiscono subito una buona azione su cui Ghirardini scivola sul più bello. 
Poi è Bettati dal limite a provare la conclusione vincente, con la palla che si stampa sul palo. 
A cavallo della metà del tempo salta qualche equilibrio nella compattezza del centrocampo collecchiese, preso d'infilata dalle incursioni avversarie. Così il Fontanellato ha tre nitide occasioni da gol. Prima il palo nega la gioia del gol agli ospiti, mentre il tapin di Ugolotti è in chiaro in fuorigioco. Poi sono Kanteye e Tomasini a sprecare due ghiotti contropiede.
Poi, come una fiammata, si accende capitan Del Nevo, che punta dritto verso la porta venendo contrastato appena entrato in area. L'arbitro decreta il rigore che Nicola Pometti trasforma, cacciando il ragno dal suo alloggio all'incrocio dei pali. 
 

Image and video hosting by TinyPic
Il vantaggio, però, dura poco. Solito schema da fallo laterale di Scaffardi, che mette la palla su Marziano. Con lui salta Ugolotti, realizzando di testa. L'arbitro annulla per un tocco dello stesso attaccante sull'uscita alta del portiere, tra le proteste degli ospiti. Così ci pensa Tomasini ad impattare la partita. Due passi fuori dall'area sposta la palla sul sinistro e lascia partire una traiettoria a giro che finisce la sua corsa sotto l'incrocio, dove Marziano non può arrivare. 
Davvero un'ottima esecuzione del numero 14 azzurrogranata, chapeau.
 

Image and video hosting by TinyPic
Il pareggio rallenta i ritmi, fino a quel momento forsennati e l'arbitro fischia la fine del tempo mandando tutti negli spogliatoi. 
La ripresa riscopre una partita molto più bloccata rispetto alla prima frazione, con un gioco decisamente meno fluido ed affidato alle iniziative individuali. 
Il Fontanellato ha un paio di occasioni per passare ma anche il Bar Centrale non dorme sugli allori, provando senza fortuna un paio di incursioni. Lo spunto giusto è ancora sui piedi di Del Nevo, che replica l'azione del primo tempo riuscendo a servire Pometti, che sposta la palla in area venendo toccato da un avversario. Rigore sacrosanto ed esecuzione dello stesso attaccante, che stavolta spiazza di giustezza il portiere.
 

Image and video hosting by TinyPic
I collecchiesi hanno l'occasione per chiudere la partita con un contropiede da manuale, ma Petrolini spara da due passi addosso a Bambara.
La reazione degli ospiti è rabbiosa ma poco efficace, il Bar Centrale si difende con ordine rischiando solo per i soliti "cross" di Scaffardi e neanche quando rimane in nove uomini per le ingiuste seconde ammonizioni di Del Sante e Testoni soffre la pressione avversaria. La partita si chiude con le vibranti proteste degli sconfitti nei confronti dell'arbitro che, dopo gli sfaceli dell'arbitro nella partita d'andata, appaiono quantomeno eccessive.
Con i tre punti di Madregolo il Bar Centrale riapre i giochi al vertice in attesa del recupero tra San Secondo e Fontanellato che potrebbe regalare nuovi ed interessanti scenari nella lotta di regina di questa prima fase di stagione.  



Marcatori Bar Centrale: 

9 gol: Nicola Pometti
6 gol: Michele Delnevo
3 gol: Matteo Ghirardini
2 gol: Federico Fochi
1 gol: Luca Bettati, Filippo Rossetti, Fabio Tanzi. 


 

 

 

 

 

 

 

 

Old Lyons/CUS - Bar Centrale di Collecchio/Madregolese 0-3

pubblicato 23 gen 2015, 09:14 da A AA   [ aggiornato in data 23 gen 2015, 09:48 ]




Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015, Girone “B”

2° giornata ritorno – 12 dicembre 2014

 

Old Lions/Cus – Bar Centrale/Madregolese 

0 – 3          

 

Old Lions Cus: Tinterri, Cavazzuti, Magnani, Bandini, Armenzoni, Maselli, Benedini, Mantovani, Pizzati, Pezzarossa, Vanegas.

A disposizione: Volpi, Allegri, Ferrari. Dirigenti: Minardi e Zanchi.

 

Bar Centrale Collecchio: Marziano 7,5, Del Sante 6,5, Testoni 6,5,  Azzali G. 6,5,  

Zurlini 6,5, Tanzi 7,5, Cherchi 6,5, Del Nevo 6,5, Ferrarini 6,5, Pometti 7,5, Ghirardini 6,5.

A disposizione: Berni N.E., Benecchi 6, Faggioli 6, Vetere 6, Fochi 6,5. Allenatore: Azzali C. 6,5. Dirigenti Accompagnatori: Corsi, Lisoni. Guardalinee: Belletti.

 

Marcatori: al 42° e al 50° Pometti, al 56° Fochi

 

Sanzioni Disciplinari: Ammoniti: Cavazzuti e Mantovani (gioco non regolamentare), Cherchi e Ferrarini (gioco falloso).


Si conclude con una vittoria l'ultima partita del 2014 del Bar Centrale di Collecchio/Madregolese, che incamerano gli ultimi tre punti di un anno costellato da tante vittorie che, ci si augura, sarà di buon auspicio per il 2015.

Sono state per dodici le vittorie dell'anno solare, equamente divise tra il campionato in corso e quello precedente. Ma mentre le prime sono valse una salvezza tranquilla, quelle di questo campionato lanciano la squadra collecchiese verso traguardi più ambiziosi, che dovranno concretizzarsi con la ripresa del campionato. Una sola riflessione, però, deve essere fatta. Ai tre pareggi dell'anno solare fanno da contrappunto anche tre sconfitte. Ci possono stare in un totale di diciotto gare complessive. Tuttavia, le tre sconfitte, una dello scorso e due di questo campionato, sono arrivate contro l'Arci Corcagnano, il San Secondo ed Il Fontanellato. Guarda caso le tre battistrada dei due campionati. Ora, la tendenza sembra mostrare una certa fragilità psicologica in quelle partite dove le squadre affrontate sono di rango superiore, dove i punti in palio sono pesanti. Se si riuscirà ad affrontare anche i big match con la dovuta serenità i traguardi da porsi potranno diventare davvero ambiziosi ed il 2015 si potrà affrontare con delle ottime prospettive. 

L'ultima gara dell'anno pone i collecchiesi di fronte al fanalino di coda Old Lyons. In un campo molto pesante gli ospiti faticano ad imporre il loro gioco e le conclusioni di Del Nevo, Ghirardini, Ferrarini e Pometti non sono efficaci. Anzi, i padroni di casa riescono anche a mettere la testa fuori dal guscio sfruttando un calcio piazzato, con Maselli che calcia molto bene ma Marziano... si dimostra all'altezza del suo cognome bloccando la palla in presa plastica. 

Nel secondo tempo i collecchiesi premono sull'acceleratore e passano in vantaggio al 12°. Tanzi, di gran lunga il migliore in campo, pennella una punizione in mezzo all'area su cui Nicola Pometti svetta di testa superando Tinterri. 

Image and video hosting by TinyPic

 

L'Old Lyons, caduto il fortino, prova a reagire ma è messo alle corde dal contropiede ospite. Azione da manuale del calcio avviata da Tanzi e Ferrarini, Del Nevo è puntuale nel cross che trova ancora la testa di Nicola Pometti per il suo settimo gol stagionale. 

Image and video hosting by TinyPic

 

Nel finale, nella girandola di cambi che vedono anche il ritorno in campo di Fagioli, c'è gloria anche per Federico Fochi, che con la collaborazione di Vetere e di un avversario trova il tiro cross che vale il tre a zero. 

Image and video hosting by TinyPic

Il Bar Centrale ed i suoi giocatori festeggiano il Natale da Mauro a suon di salumi e zampone ed augurano agli sportivi delle serene feste ed un buon 2015.   

Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic

 

 

Marcatori Bar Centrale:

 

7 gol: Nicola Pometti

6 gol: Michele Delnevo

3 gol: Matteo Ghirardini

2 gol: Federico Fochi

1 gol: Luca Bettati, Filippo Rossetti, Fabio Tanzi.

 

A - Team/Frontiera 70 - Bar Centrale di Collecchio/Madregolese

pubblicato 28 ott 2014, 04:14 da A AA   [ aggiornato in data 24 nov 2014, 03:39 ]

Image and video hosting by TinyPic


Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015, Girone “B”

Recupero 7° giornata andata – 18 novembre 2014


A-Team/Frontiera 70 – Bar Centrale

2 – 3


A-Team/Frontiera 70: Battista, Arui, Pellerzi, D'Oro, Tedesco, Puppin, Lai, Di Nunzio, Musu, Buraglia, Mollica. A disposizione: Di Vito, Fortugno, Barone, Bordin.

Guardalinee: Barone. Allenatore: Perretti.


Bar Centrale Collecchio: Adorni 5,5, Marvisi 6,5, Zurlini 6,5, Tanzi 7, Testoni 6, Azzali 6,5, Del Nevo 8, Rossetti 7, Pometti 6, Petrolini 6,5, Ghirardini 6.
A disposizione: Benecchi N.E., Vetere N.E., Del Sante N.E., Fochi 6,5, Ferrarini 6.
Allenatori: Corsi, Lisoni e Boschi 7. Guardalinee: Belletti.


Marcatori: Al 10° al 16° ed al 64° Delnevo, al 37° Di Nunzio, al 52° Puppin.


Sanzioni Disciplinari: Ammoniti: Adorni (proteste). Espulso: Pellerzi (chiara occasione da rete).


All'ultimo respiro. Il Bar Centrale di Collecchio/Madregolese aggancia il provvisorio secondo posto avendo la meglio dell'ATeam/Frontiera 70 solo nell'extra time grazie al colpo di testa di capitan Delnevo.

Il recupero in notturno, finalmente pianificato dopo i vari rinvii della gara, si gioca nel campo sintetico Stuard tra un'atmosfera umida che fa scivolare la palla a contatto con i plastici fili d'erba.

Il Bar Centrale parte guardingo per comprendere la portata di un avversario mai incontrato prima d'ora. Ma appena accelerano gli ospiti si rendono pericolosi. Michele Delnevo trascina i suoi calciando dal limite, con la palla che sibila vicino all'incrocio.

Sempre Delnevo parte palla al piede tagliando l'area di rigore e saltando avversari come birilli, ma spreca incredibilmente a cinque metri dalla porta spedendo alle stelle.

Al terzo tentativo, finalmente, il capitano sigla il gol del vantaggio ospite. Azione avviata da Petrolini e rifinita proprio dal numero 8 giallonero.

Image and video hosting by TinyPic

Il vantaggio non placa la sete di gol dei collecchiesi, con Pometti che prova a percorrere la strada tracciata dal suo compagno. La stoccata in area del bomber ospite scuote la traversa, il tapin è ancora del capitano del Leone a due code su cui è strepitoso Battista.

Nulla può, però, il portiere dell'A-Team sul solito Michele Delnevo, che sfrutta un'azione corale per trafiggerlo ancora.

Image and video hosting by TinyPic


Sull'onda dell'entusiasmo Pometti sfrutta un lancio e prende il tempo a Battista mettendo, dalla linea di fondo, una palla che attraversa tutta la linea di porta. Ghirardini è precipitoso e, invece di stoppare ed appoggiare nella porta sguarnita tira di prima, vedendo respinto il piatto destro dal palo.

Il doppio svantaggio sveglia un po' i padroni di casa, ma il solo Di Nunzio trova qualche buon giocata tra le linee e mai Adorni è impegnato seriamente.

Il secondo tempo, invece, trova i biancorossi locali un po' più offensivi e con qualche carta in più da giocare in attacco. Il pressing sui collecchiesi porta al gol da trenta metri di Di Nunzio, che sfrutta l'incerta presa di Adorni per accorciare le distanze.

Image and video hosting by TinyPic

Ora l'A-Team ci crede, ma le occasioni migliori capitano ancora al Bar Centrale. Altro slalom di Delnevo e Battista è strepitoso nell'opporsi all'avversario in area. Poi è Ghirardini , con un colpo di tacco delizioso, a liberare il capitano in area, ma è ancora l'estremo difensore locale ad opporsi in uscita bassa alla tripletta di Delnevo.

Gol sbagliato, gol subito è la più classica legge del calcio e, dopo tanti errori sottoporta, il Bar Centrale viene punito.

Un calcio d'angolo trova Puppin a contrastare, forse irregolarmente, Adorni, che nel ricadere dalla presa alta perde la sfera liberando il casello per l'autostrada del gol del pareggio.

Image and video hosting by TinyPic

Il Bar Centrale però, non ci sta e, stavolta, ha una reazione d'orgoglio degna di una grande squadra. Come un animale ferito si getta, rabbioso, in area avversaria: il lancio per Rossetti è buono, la maglia che si allunga è irregolare ma l'arbitro lascia correre.

Si arriva con azioni confuse fino ai quattro minuti di recupero, dove succede di tutto con l'arbitro tra i protagonisti.

Prima espelle Pellerzi per una mano di troppo sulla spalla di Ghirardini che sta seguendo un lancio verso la porta di Battista. Sulla punizione di Azzali il portiere biancorosso si stende per bloccare la palla indirizzata nell'angolino basso alla sua sinistra. Poi però, si attarda nell'alzarsi, si attarda ancora nel palleggiare e fa trascorrere gli otto secondi che gli consentono di tenere la palla in mano. Il fiscale arbitro odierno fischia una punizione a due in area, tra le proteste di biancorossi locali.

La punizione di Azzali viene però deviata dalla barriera e finisce in angolo. La battuta di Petrolini è nella mischia, da cui si erge Michele Delnevo, che va a prendere nel cielo di Parma la palla che schiaccia di testa per il definitivo 2-3.

Image and video hosting by TinyPic


Partita gradevole ed emozionante, su cui la classe del capitano collecchiese mette il sigillo per tre punti presiosissimi.

Per l'A-Team il rimpianto di aver raddrizzato una partita che sembrava perduta, anche se le sette nitide palle gol collecchiesi raccontano di una partita che sicuramente non è stata alla pari e di una squadra che deve registrare qualcosa per ambire ad arrivare tra le prime quattro del girone.



Marcatori Bar Centrale:


6 gol: Michele Delnevo

5 gol: Nicola Pometti

3 gol: Matteo Ghirardini

1 gol: Luca Bettati, Federico Fochi, Filippo Rossetti, Fabio Tanzi.




ASD Amatori San Secondo - Bar Centrale di Collecchio/Madregolese

pubblicato 28 ott 2014, 04:12 da A AA   [ aggiornato in data 05 nov 2014, 02:00 ]




Image and video hosting by TinyPic

Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015, Girone “B”

5° giornata andata – 1 novembre 2014


ASD Amatori San Secondo – Bar Centrale

3 – 0


Amatori San Secondo: Casali, Zanni, Riva, Raffaini, Delgrosso, Dotti, Fragni, Uriati, Marchettini, Corradi, Paganini. A disposizione: Papasotiriou, Ceglia, Bocchi, Zilioli, Vescovi, Marenghi. Allenatore: Stecconi.


Bar Centrale Collecchio: Marziano 5,5, Marvisi 6,5, Testoni 6,5, Azzali G. 6,5, Zurlini 6,5, Tanzi 5,5, Delnevo 6, Ferrarini 6, Petrolini 5,5, Bettati 5,5, Ghirardini 6.

A disposizione: Benecchi S.V., Del Sante 6, Vetere 6, Fochi 6, Rossetti 6, Ricci 5,5. Allenatore: Azzali C. 5,5. Dirigenti Accompagnatori: Corsi, Lisoni e Boschi. Guardalinee: Belletti.


Marcatori: al 45° e al 47° Dotti, al 56° Vescovi.


Sanzioni Disciplinari: Ammoniti: Paganini e Corradi (proteste), Zurlini e Azzali (fallo di gioco) Espulso Marziano (chiara occasione da gol).


Finisce con una clamorosa debacle la trasferta a San Secondo del Bar Centrale di Collecchio/Madregolese, che torna a casa con tre gol nel sacco e perdono contatto con la testa della classifica, complice il turno di riposo del Fontanellato/Camelot Pub.

La speranza di ricucire almeno per un sabato la distanza dalla capolista frana in una partita abulica, in cui solo la difesa tiene testa alle sfuriate del San Secondo mentre centrocampo e attacco risultano poco incisivi o approssimativi.

Rimane qualche dubbio sulla tenuta mentale della squadra, che con le avversarie del suo rango ha ottenuto due sconfitte. In entrambi i casi il leit motiv è la scarsa propensione al gioco di squadra, oltre ad un evidente calo atletico che trova la sua spiegazione nelle scarse presenze di diversi giocatori agli allenamenti settimanali.

Dopo il minuto di silenzio la partita inizia con il San Secondo che aggredisce la zona centrale del campo nel tentativo di far sua la partita e cancellare il pareggio dello scorso anno al parrocchiale, che praticamente costò agli “sgondini” la promozione nei Seniores.

Le sfuriate offensive, tuttavia, producono solo una punizione dal limite di Corradi, di poco alta. Per il Bar Centrale risponde l'altro numero 7, Tanzi, che prova dai venti metri con la palla che vola alta. Ancora il Bar Centrale imbastisce una buona azione che Ferrarini conclude con un tiro alto. Poi è Delnevo che prende palla al limite della sua area e compie una progressione di settanta metri per concludere, però, in bocca a Casali.

Mentre Corradi spreca di testa un'ottima sponda aerea di Riva, sul fronte opposto un evanescente Bettati butta via un bel contropiede, prima non tirando da ottima posizione, poi servendo male l'inserimento di Ferrarini.

Il secondo tempo si apre con un bel tiro di Dotti, che finisce fuori sull'esterno della rete mentre in area locale si assiste alla discreta azione di Rossetti conclusa, però, con un destro fuori misura.

Il Bar Centrale avrebbe l'occasione della vita per passare in vantaggio con l'intuizione di Tanzi, che potrebbe sfruttare una punizione dal limite di cui non ha chiesto la distanza per trafiggere Casali, posizionato sul palo a disporre la barriera. Il destro teso del centrocampista collecchiese, però, non inquadra la porta e finisce alto.

A metà tempo, poi, un cross dalla destra dell'attacco secondino nasce l'episodio che cambia la gara, con Azzali e Paganini a caccia del pallone a centro area, mal interpretato dalla giacchetta nera.

Perchè è evidente come entrambi cerchino la sfera ed il movimento del capitano locale sia quello di appoggiarsi al difensore per poi cadere cercando il rigore. L'arbitro, che fino a quel momento era stato quasi ineccepibile, ci casca e decreta il tiro dagli undici metri tra le proteste collecchiesi. Marziano intuisce la traiettoria di Dotti, ma la palla gli scivola sotto la mano sinistra per il vantaggio del San Secondo.

Image and video hosting by TinyPic

Il Bar Centrale va in confusione ma anche qui c'è lo zampino del direttore di gara: la “stecca” presa da Ghiradini si sente in tutta la bassa ma l'arbitro fa proseguire. Sul rapido contropiede locale Marziano un po' è indeciso e un po' scivola, lasciando via libera a Corradi e stendendolo appena dentro l'area. Rigore ed espulsione per chiara occasione da gol per il portiere ospite, in porta va Testoni ma tra i pali non gli riescono i miracoli dello scorso anno, venendo spiazzato dal penalty di Dotti.

Image and video hosting by TinyPic

Col Bar Centrale in dieci uomini e tutto proteso in avanti gli ultimi minuti sono solo ghiotte occasioni per il contropiede dei locali, che concretizzano con Paganini, che serve un assist al bacio per la bomba di Vescovi.

Image and video hosting by TinyPic


Il tre a zero finale è un risultato troppo severo per quanto visto in campo e per le velleità del Bar Centrale, che deve comunque far tesoro di quanto emerso dal parrocchiale di San Secondo per riprendere la marcia verso la testa della classifica.



Marcatori Bar Centrale:


5 gol: Nicola Pometti

3 gol: Michele Delnevo, Matteo Ghirardini

1 gol: Luca Bettati, Federico Fochi, Filippo Rossetti, Fabio Tanzi.







Bar Centrale/Madregolese - ASD Valserena/Farmacia Tomatis 5-1

pubblicato 13 ott 2014, 02:01 da A AA   [ aggiornato in data 28 ott 2014, 04:21 ]


Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015, Girone “B”

5° giornata andata – 25 ottobre 2014

Bar Centrale – ASD Valserena/F. Tomatis

5 – 1


Bar Centrale Collecchio: Marziano 7, Zurlini 6,5, Testoni 6,5, Azzali 6,5, Marvisi 6,5, Tanzi 6,5, Delnevo 7, Ghiardini 6,5, Pometti 7, Ferrarini 6,5, Rossetti 7.

A disposizione: Benecchi 6, Petrolini 6,5, Fochi 6,5, Del Sante 6, Vetere 6, De Palo 6, Ricci 6. Allenatore: Lisoni 6,5. Dirigenti Accompagnatori: Corsi e Boschi. Guardialinee: Belletti.


Farmacia Tomatis FC: Faye, Cornetti, Silvi, Thiaw, Latorre, Zoni, Grazioso, Tomatis, Rossi, Malfer, Fermo. A disposizione: Bianco, Bullega, Secchi, Filosa. Guardalinee: Cornetti. Allenatore: Pianforini.


Marcatori: al 4° Pometti, all'8° ed al 15° Delnevo (rig.), al 23° Rossetti, al 49° Fermo, al 56° Fochi.


Sanzioni Disciplinari: Ammoniti: Faye (fallo da rigore).


Basta il primo tempo al Bar Centrale per portare a casa tre punti contro la matricola Tomatis. Netto il divario tra le due squadre, che solo il secondo tempo ha attenuato, consentendo agli ospiti di realizzare il gol della bandiera. La mancanza del bomber Thiaw ai farmaceutici ha privato la squadra di un punto di riferimento importante, quest'oggi aggravato dalla mancanza di entrambi i portieri titolari, con i pali difesi da Faye, che comunque ben figura aldilà del pesante passivo.
Parte forte la squadra del Leone a due code e già al 4° trova il vantaggio. Sequenza di tre angoli consecutivi dei padroni di casa che si risolve con un cross di Rossetti per Nicola Pometti, che insacca sul primo palo. Proteste della Farmacia Tomatis su una presunta posizione di fuorigioco che riguarda due giocatori del Bar Centrale ma non Pometti, con l'arbitro comunque ben posizionato.

Image and video hosting by TinyPic



Il Bar Centrale non tira i remi in barca ma continua a spingere sull'acceleratore. Il raddoppio arriva su calcio di rigore per un intervento di Faye Su Ghirardini.
Sul dischetto si presenta il rigorista di giornata, Michele Delnevo, che spiazza il portiere di giornata degli ospiti.

Image and video hosting by TinyPic


La Farmacia Tomatis potrebbe riaprire la partita con un lungo lancio da metà campo, ma la zampata di 16 è respinta dell'ottimo riflesso di Marziano.
Sul ribaltamento di fronte, altra uscita kamikaze di Faye Su Rossetti ed altro penalty, che Michele Delnevo trasforma, stavolta di potenza.

Image and video hosting by TinyPic



Il tempo si chiude con il bell'assist di Pometti, che manda in gol un freddo Filippo Rossetti.


Image and video hosting by TinyPic

I cambi del secondo tempo rivoluzionano un po' la squadra, che però si vedrà ancora in attacco con le occasioni dei vari Ghirardini, Testoni, Vetere e capitan Delnevo. La Farmacia Tomatis prende però meglio le misure alla gara e trova le occasioni migliori. Prima un cross dalla sinistra di Rossi trova la solita distrazione difensiva collechiese che frutta il diagonale di Fermo

Image and video hosting by TinyPic



Poi su una bella punizione di Malfer, Marziano si esalta togliendo la palla dall'angolino basso alla sua destra.
Gli ultimi minuti registrano lo spunto dell'indomito Pometti, che dopo tante belle conclusioni serve un assist al bacio a Federico Fochi, strappandosi però nel gesto tecnico.

Image and video hosting by TinyPic



Infine la gara è chiusa dal bel gol annullato ingiustamente allo sfortunato Vetere.
In una giornata di pareggi, Fontanellato/Camelot e Bar Centrale/Madregolese in versione Bayern Monaco scavano un solco con il resto della classifica e scappano via per un testa a testa che durerà per tutto il resto del campionato.


Marcatori Bar Centrale:


5 gol: Nicola Pometti

3 gol: Michele Delnevo, Matteo Ghirardini

1 gol: Luca Bettati, Federico Fochi, Filippo Rossetti, Fabio Tanzi.




Bar Centrale di Collecchio/Madregolese - Bazzano 3 - 1

pubblicato 13 ott 2014, 01:16 da A AA   [ aggiornato in data 13 ott 2014, 03:27 ]


Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015, Girone “B”

4° giornata andata – 11 ottobre 2014

Bar Centrale/Madregolese – Bazzano

3 – 1


Bar Centrale Collecchio: Marziano 6,5, Marvisi 7, Testoni 6,5, Azzali G. 7,

Zurlini 7, Tanzi 7, Cherchi 7, Del Nevo 7, Fochi 7, Pometti 7, Ghirardini 8.

A disposizione: Berni 6,5, Benecchi 6, Del Sante 6, Vetere 6, Giovati 6, Ricci 7, Romanini 6. Allenatore: Corsi 7,5. Dirigenti Accompagnatori: Lisoni. Guardalinee: Belletti.


Bazzano ASD: Fagioli, Domenichini, Fontana, Frugoni, Rossi, Ziveri F., Benassi, Begatti, Ziveri M., Ugolotti, Majavacchi.

A disposizione: Piazza, Orlandini, Cantini, Torelli, Cavalca, Ciati. Allenatore: Zanni. Guardalinee: Lombardi.


Marcatori: all'8° e al 16° Ghiradini, al 22° Pometti, al 54° Fontana.


Sanzioni Disciplinari: Ammoniti: Cavalca, Testoni (fallo di gioco).


Riprende la marcia del Bar Centrale di Collecchio/Madregolese dopo il cocente stop di Fontevivo. La gara di Madregolo contro il neopromosso Bazzano serve per ritrovare confidenza con gol e vittoria e per lasciare a qualche punto di distanza una delle sicure protagoniste del campionato. Ed anche, per tre superstiti di quella squadra, per prendersi una piccola rivincita dopo la lunga sfida per la promozione nei Seniores che il Bazzano vinse contro il Bar Centrale nel 2011.

La gara si mette subito in discesa per i colori collecchiesi, che partono con grande concentrazione e presidiano ogni zona del campo. In particolare forma appare Matteo Ghirardini, che in avvio sigla il gol del vantaggio.

Pometti si accentra dalla sinistra e libera il destro, Fagioli respinge corto ed il numero nove collecchiese si avventa sulla palla appoggiandola in rete.

Image and video hosting by TinyPic

Il Bar Centrale non molla la presa e, poco dopo, una bella azione di Fochi si conclude con il tiro del centrocampista, con la palla che colpisce la parte interna della traversa ma viene risputata in campo. Sempre Fochi entra nell'azione del raddoppio, servendo in area ancora Matteo Ghiardini. La punta locale si gira in un fazzoletto e infila ancora la porta del Bazzano.

Image and video hosting by TinyPic

Gli ospiti provano a reagire, ma Ugolotti e Ziveri sono troppo isolati per impensierire l'attenta difesa del Leone a due code.

Così è ancora Ghirardini a rendersi pericoloso, stavolta nelle vesti di rifinitore. Scambia con Nicola Pometti in area biancorossa e salta Fagioli defilandosi, così decide di rimettere in mezzo dove proprio Pometti si esibisce in una mezza rovesciata che chiude virtualmente la gara.

Image and video hosting by TinyPic

Il secondo tempo vede una girandola di cambi che favorisce il ritorno del Bazzano. Ugolotti è il più attivo, con un paio di tiri dal limite su cui Marziano è attento e con una punizione dalla sinistra che scheggia l'incrocio dei pali.

Sul fronte opposto l'occasione della vita è per Vetere, che però spreca il contropiede.

Entra l'ex Benecchi ma neanche lui può nulla contro l'incursione di Fontana che sigla il gol della bandiera con un tiro dai venti metri che finisce giusto sotto il sette.

Image and video hosting by TinyPic


Il Bar Centrale incamera i tre punti e guarda ancora alla scia del Fontanellato/Camelot Pub, che con il quarto uno a zero consecutivo consolida il primato del girone B dei Dilettanti UISP.



Marcatori Bar Centrale:


4 gol: Nicola Pometti

3 gol: Matteo Ghirardini

1 gol: Luca Bettati, Michele Delnevo, Fabio Tanzi.










Fontanellato/Camelot Pub/Bar Locanda - Bar Centrale/Gs Madregolese

pubblicato 07 ott 2014, 07:18 da A AA   [ aggiornato in data 13 ott 2014, 01:07 ]


Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015, Girone “B”

3° giornata andata – 4 ottobre 2014


Fontanellato/Camelot/Bar Loc. – Bar Centrale

1 – 0


Fontanellato/Camelot/Bar Locanda: Bambara, Scaffardi, Arena, Magri, Piovani, Mari, Tomasini, Armenzoni, Sposato, Kanteye, Bussolati.

A disposizione: Demaldè, Paini, Bergamaschi, Cattani, Riva, Piovani. Dirigenti: Ugolotti, Borelli, Mezzadri. Guardalinee: Dattaro.


Bar Centrale Collecchio: Marziano 6, Marvisi 6, Testoni 5,5, Azzali G. 6, Del Sante 5,5, Petrolini 5,5, Tanzi 6, Rossetti 6,5, Bettati 6, Pometti 5,5, Ghirardini 6.

A disposizione: Berni N.E., De Palo N.E., Vetere N.E., Giovati S.V., Fochi 6, Romanini S.V.. Allenatore: Azzali C. 6. Dirigenti Accompagnatori: Corsi, Lisoni. Guardalinee: Belletti.


Marcatori: al 15 Mari.


Sanzioni Disciplinari: Ammoniti: Marziano (gioco non regolamentare), Del Sante, Tanzi, Rossetti, Paini, Cattani, Fochi, Bettati (gioco falloso), Bussolati, Testoni, Ghirardini, Giovati (proteste). Espulso: Rossetti (proteste).


Finisce con la vittoria dei padroni di casa del Fontanellato/Camelot il big match della terza giornata tra le due squadre capolista del girone B dei Dilettanti UISP, i quali si insediano al primo posto in solitario con un lusinghiero "zero" alla casella "gol subiti" a fronte del miglior attacco stagionale.

Per il Bar Centrale un sconfitta che brucia in una giornata nata storta e proseguita peggio. In mattinata la notizia del fermo di Delnevo per un disguido sanitario, poi una gara incolore in cui, oltre ai giocatori in maglia granata, si sono trovati contro un avversario inaspettato. Quando, dopo pochi minuti, due giocatori di casa si scontrano tra loro venendo "ricompensati" con una punizione a loro favore senza che nessun giocatore collecchiese transitasse in quella zona, si è materializzata una certezza. Ossia che il Rocchi de noantri, Padrone da Parma, l'arbitro mandato dalla lega a dirigere il match, fosse inadeguato tanto quanto il fischietto di Firenze in Juventus - Roma! Non ci si lamenta tanto per il copioso bottino di dieci cartellini gialli e due rossi esibiti nei confronti dei giocatori collecchiesi (effettivamente afflitti da un nervoso crescente durante la gara), quanto per l'atteggiamento di arrogante prepotenza che nascondeva, esclusivamente, lo scarso polso nel gestire una partita complicata come quella odierna, decisamente sopra le capacità del direttore di gara. Che infatti ha finito per rovinare il match con la sua condotta. Non è, infatti, in alcun modo giustificabile tutto il repertorio offerto dalla giacchetta nera in quel di Fontevivo: spinte e tentativi di testate ai giocatori del Bar Centrale, frasi come "quel dito ficcatelo in ..." a chi lo invitasse ad un maggior rispetto oppure l'ironico "darò un quarto d'ora!" a chi gli chiedesse di indicare il recupero nel finale di gara. Insomma, un arbitro inadatto per debolezza caratteriale e per capacità di oggettività nelle sue decisioni.

La gara, come detto, vede in avvio la decisa supremazia in mezzo al campo del Fontanellato/Camelot, con Kanteye che mette in difficoltà i centrali della linea mediana del Bar Centrale. Il quale, però, avrebbe la possibilità di spaccare la gara alla prima azione: cross di Rossetti, Ghirardini è in anticipo su Bambara, ma un difensore locale salva la sua porta.

Qui inizia il predominio del Fontanellato, che gioca un quarto d'ora imponendo il suo gioco fatto di velocità e potenza.

Il gol arriva a metà della prima frazione grazie ad una lunghissima rimessa laterale di Scaffardi. La palla è respinta di testa dalla difesa collecchiese ma finisce sui piedi di Mari, che è lesto a calciare al volo sotto la traversa. Image and video hosting by TinyPic

Il Bar Centrale non ci sta e reagisce d'orgoglio più che con la fluidità d'azione. Rossetti ci prova ancora dalla sinistra, ma la sua palla è deviata ed esce di un soffio.

Il calcio d'angolo libera Pometti solo davanti a Bambara, col portiere che ipnotizza l'attaccante ospite e ne respinge il tiro ravvicinato.

Poi sale in cattedra l'arbitro, che espelle l'incolpevole Rossetti per un insulto che non esce dalla sua bocca e, successivamente, mister Azzali per una frase detta vari minuti prima. Si scatena il putiferio e una gragnuola di cartellini completa la geniale opera.

Pur in dieci il Bar Centrale non molla e, nel secondo tempo, prova a rendersi pericoloso. A cavallo della metà del tempo Pometti ha una buona occasione che non riesce a concretizzare, poi è Ghirardini a tentare un tiro a giro che esce di poco. Mentre il Fontanellato arretra costantemente il baricentro della squadra a difesa del punto segnato, operando solo in contropiede ma non essendo mai pericoloso dopo il gol segnato, i collecchiesi ci provano ma la giornata non è propizia: il tiro dalla distanza di Tanzi sembra vincente ma scheggia la traversa ed esce. Poi è la girata al volo di Ferrarini ad uscire di poco.

Le speranze della squadra del Leone a due code si esauriscono sul calcio d'angolo di Ferrarini, che sancisce la prima sconfitta stagionale e lancia il Fontanellato/Camelot in fuga solitaria.



Marcatori Bar Centrale:


3 gol: Nicola Pometti

1 gol: Luca Bettati, Michele Delnevo, Matteo Ghirardini, Fabio Tanzi.


Bar Centrale di Collecchio/GS Madregolese 5 -1

pubblicato 30 set 2014, 06:43 da A AA   [ aggiornato in data 13 ott 2014, 01:05 ]



Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015, Girone “B”

2° giornata andata – 26 settembre 2014

Bar Centrale – Old Lyons/CUS

5 – 1


Bar Centrale Collecchio: Marziano 6,5, Marvisi 7, Zurlini 6,5, Azzali 6, Testoni 6, Delnevo 7, Petrolini 7, Bettati 7, Tanzi 7, Ghirardini 6,5, Pometti 7.

A disposizione: Vetere 6, Benecchi 6, Del Sante 6, Rossetti 6, Ricci 6, Giovati 6, Ferrarini 6, Fochi (il convocato fantasma). Allenatore: Azzali C. 7. Dirigenti: Boschi, Corsi, Lisoni. Guardialinee: Belletti.


Old Lyons/CUS: Ferrari, Cavazzuti, Pavani, Magnani, Bandini, Bocchi, Minardi, Maselli, Pizzati, Pezzarossa, Mantovani. A disposizione: Benedini, Ferretti, Allegri. Allenatore: Zanchi. Dirigente: Minardi.


Marcatori: Al 1° e al 30° Pometti, al 12° Bettati, al 34° Tanzi, al 52° Ghirardini, al 59° Mantovani.


Bene, bravi, bis! Il Bar Centrale di Collecchio/Madregolese bissa la vittoria della prima giornata superando con un roboante cinque a uno l'Old Lyons/Cus. La vittoria odierna nasce da un presidio costante della metà campo avversaria da parte dei collecchiesi, che aggrediscono la partita dal primo minuto e cercano soluzioni differenti per infilare una squadra votata al contenimento difensivo.

La chiave di volta della partita é, da subito, Nicola Pometti. Il bomber collecchiese sfrutta le prime battute per raccogliere un calcio d'angolo di Petrolini e indirizzare la partita verso i colori collecchiesi.

Image and video hosting by TinyPic

Il vantaggio non placa la sete dei padroni di casa e Petrolini ha un paio di occasioni per arrotondare.

Sul fronte opposto si registra l'unica occasione per l'Old Lyons, che sfrutta una sponda di Maselli per creare un blocco davanti a Marziano, su cui il portiere è reattivo a recuperare la palla prima che la stessa varchi la linea.

Il raddoppio arriva quando si accende lo scooter di Delnevo, che accelera verso l'area avversaria e trova una buona punizione dal limite.

Dell'esecuzione si incarica Luca Bettati che trafigge Ferrari col suo sinistro a giro.

Image and video hosting by TinyPic

La gara è già chiusa, ma il Bar Centrale continua a macinare gioco. Ghirardini sale in cattedra al centro dell'attacco collecchiese ma ha tre occasioni che non riesce a trasformare. Al quarto tentativo il tiro innesca il solito Nicola Pometti, che da posizione defilata trova un diagonale di destro che chiude la frazione.

Image and video hosting by TinyPic

Il secondo tempo inizia a ritmi più blandi, ma ancora un calcio piazzato scuote il risultato. Fabio Tanzi inventa "la precisa": punizione a velocità modesta sopra la barriera che, peró, si infila nell'angolo basso dove Ferrari non riesce ad arrivare. Image and video hosting by TinyPic

A metà tempo l'arbitro decreta un rigore dubbio con cui Matteo Ghirardini trova finalmente la via del gol prima della sostituzione per la punta di razza Del Sante.

Image and video hosting by TinyPic

A partita virtualmente finita si segnalano solo l'ennesimo inserimento di Delnevo su cui Ferrari si supera scatenando l'ovazione degli spalti (!) e la leggerezza con cui la coppia centrale di difesa si fa infilare all'ultimo minuto per il gol di Mantovani.

Image and video hosting by TinyPic

In attesa di test un po' piú probanti, il Bar Centrale si siede sul trono del campionato e si gode risultati che, dodici mesi fa, erano pura utopia.




Marcatori Bar Centrale:


3 gol: Nicola Pometti

1 gol: Bettati, Delnevo, Ghirardini, Tanzi.



Image and video hosting by TinyPic

Vigheffio 180 - Bar Centrale di Collecchio/G.S. Madregolese

pubblicato 15 set 2014, 00:12 da A AA   [ aggiornato in data 21 set 2014, 14:17 ]


Image and video hosting by TinyPic

Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015, Girone “B”

1° giornata andata – 20 settembre 2014


Vigheffio 180 – Bar Centrale/Madregolese

0 – 2


Vigheffio 180 FC: Lazzari, Gentilcore, Friolo, Manici, Berigazzi, Lanfranchi, Giacoia, Di Biase, De Nittis G., D'Innocente, De Giglio.

A disposizione: De Nittis E., Ingoglia, Sardella, Ricotta. Allenatore: Bernardi. Dirigente: Franzoni.


Bar Centrale Collecchio: Marziano 6,5, Marvisi 6, Testoni 6, Del Sante 6,

Zurlini 6, Cherchi 6,5, Tanzi 6,5, Delnevo 6,5, Ferrarini 6,5, Pometti 7, Ghirardini 6,5.

A disposizione: Benecchi 6, De Palo 6, Vetere 6, Giovati 6, Fochi 6, Rossetti 6, Ricci 6. Allenatore: Azzali C. 6,5. Dirigenti Accompagnatori: Corsi, Lisoni. Guardalinee: Belletti.


Marcatori: al 10° Pometti, al 29° Delnevo.


Sanzioni Disciplinari: Ammoniti: Fochi e Tanzi (gioco falloso)


Buona la prima. Il Bar Centrale rinizia da dove aveva finito, con un due a zero al Vigheffio 180 che battezza il ritorno dei biancoverdi nella categoria Dilettanti UISP.

La squadra del presidente Bersanelli, dopo aver confermato il blocco che ha conquistato la salvezza nella scorsa stagione, ha impreziosito la sua rosa con cinque elementi di sicuro valore, che dovrebbero garantire un importante salto di qualità nel valore della rosa collecchiese.

Il primo di questi, Michele Delnevo, si presenta al campionato già in avvio, quando Ghirardini gli serve un assist ghiottissimo che il centrocampista ospite spedisce sul palo. Il capitano si rifarà più tardi. L'avvio è di marca collecchiese, ma la manovra non è molto fluida e la linea mediana del Vigheffio 180 si disimpegna con discreta classe.

Così sale in cattedra Nicola Pometti, che prima prende la mira da fuori, poi si costruisce un buon tiro dal limite che si infila nell'angolo basso alla sinistra della porta di Lazzari.

Image and video hosting by TinyPic


Il vantaggio sveglia il Vigheffio, ma l'unica occasione costruita dai padroni di casa è rappresentato da un tiro di Di Biase su cui Luca Marziano si deve distendere per respingere in angolo.

Sul finale del tempo il Bar Centrale chiude la pratica: prima con una bella azione avviata da Fabio Tanzi su cui Pometti inventa una parabola respinta dalla traversa. Sul tapin Del Nevo tira centralmente costringendo Lazzari alla respinta.

Infine un bel cross di Ferrarini trova proprio Michele Delnevo, bravo ad anticipare difensore e portiere e ad appoggiare in rete il raddoppio.

Image and video hosting by TinyPic


Il secondo tempo inizia con un po' di confusione nella metà campo collecchiese, che viene presa di infilata dai centrocampisti locali. Le ripetute incursioni degli uomini in maglia verde portano al tiro prima Di Biase e poi Manici, con Marziano che è all'altezza della situazione. Poi è Giacoia ad avere una buona occasione ma a calciare alto.

Sistemato il centrocampo, la girandola di cambi congela la partita, senza che ci siano delle occasioni da entrambe le parti per chiudere o riaprire la gara.

Così, il Bar Centrale/Madregolese porta a casa i primi tre punti stagionali, affacciandosi al nuovo campionato con la prospettiva di ben figurare.



Marcatori Bar Centrale:


1 gol: Nicola Pometti, Michele Delnevo





Bar Centrale Collecchio/G.S. Madregolese - Amatori Tabiano G.S. 2 - 0

pubblicato 26 mag 2014, 05:54 da A AA   [ aggiornato in data 15 set 2014, 00:15 ]




Image and video hosting by TinyPic

Campionato Dilettanti UISP 2013 – 2014, Girone “A”

Recupero 7° giornata ritorno – 19 maggio 2014

Bar Centrale – Amatori Tabiano

2 – 0


Bar Centrale Collecchio: Adorni 6, Zurlini 6, Azzali 6, Benecchi 6, Del Sante 6, Testoni 6,5, Petrolini 6,5, Fochi 6,5, Cherchi 6,5, Ferrarini 6,5, Lisoni 6,5.

A disposizione: Romanini 6, Marvisi 6, Rossetti 6, Vetere 6, Donati 7. Allenatore: Azzali C. 7. Dirigenti Accompagnatori: Corsi e Boschi. Guardialinee: Belletti.


Amatori Tabiano:



Marcatori: al 2° Ferrarini, al 10° Lisoni.


Sanzioni Disciplinari: Ammoniti: Zurlini (fallo di gioco).


Punto e a capo per il campionato del Bar Centrale/G.S. Madregolese, che ottiene, dopo una stagione tutta di rincorsa, un'agevole salvezza ed il diritto a conservare la categoria Dilettanti anche nella stagione 2014-2015.

Doveva essere un anno di transizione e tale è stato, nell'assestamento dovuto alla fusione tra il Bar Centrale e la Madregolese. Certo, lo si immaginava meno travagliato, stanti le peripezie che negli ultimi anni avevano caratterizzato le stagioni delle due squadre. Però, alla fine, con un colpo al cerchio ed uno alla botte, si è trovata la quadra che ha consentito ai collecchiesi di non buttare via un'altra stagione alle ortiche.

L'inizio, con cinque sconfitte nelle partite iniziali, è stato un vero e proprio incubo. Un solo gol fatto, di Salvatore Vetere a Ragazzola, con ben dieci subiti non potevano che far affiorare i malumori di una squadra profondamente insoddisfatta. Il pareggio contro il Corcagnano era solo un brodino caldo per le speranze collecchiesi, perchè la successiva sconfitta contro la capolista San Secondo, maturata nel recupero, decideva di far gettare la spugna a mister Teo Grossi, esasperato da tre mesi in cui non era riuscito a condurre il timone di una nave in acque tempestose. A Matteo va comunque il ringraziamento per questi sei anni alla guida della squadra, impreziositi da una promozione ed un terzo posto che poteva riportare nei Seniores il Bar Centrale a vent'anni di distanza dall'ultima apparizione nella serie A degli amatori UISP.

Il successivo incontro negli spogliatoi, con la disponibilità di tutti più a parole che con i fatti, portava la società ad affidarsi ad un veterano dei campi di Madregolo: Claudio Azzali, allenatore di lungo corso, con tante battaglie alle spalle con la maglia del Bar Centrale.

L'esordio, in una sorta di gestione spuria concordata con i senatori della squadra, portava un misero pareggio contro l'Old Lyons, mentre la successiva sconfitta di Tabiano sembrava rendere disperata l'impresa della salvezza.

Le successive dimissioni, poi ritirate grazie all'ampia disponibilità della dirigenza, portavano ad una decisa sterzata nello spirito e nella gestione della squadra.

La partita di Moletolo contro la Fulgor ribaltava classifica e sensazioni: non si era più la squadra materasso, ma una squadra che poteva giocarsela con gli avversari per la salvezza. Nonostante la vittoria, però, le crepe di uno spogliatoio mal cementato vennero a galla, ma, stavolta, non c'era margine di trattativa. Non si aspettava più nessuno, chi ci stava, ci stava a condizioni ben precise e non negoziabili. Il bene della squadra prima di tutto.

Quell'improvvisa virata portò ottimi frutti, perchè nelle successive partite tre vittorie ed un pareggio tiravano fuori il Bar Centrale dalle sabbie mobili della bassa classifica, lanciando la squadra verso un finale di stagione sereno.

La sconfitta contro il Corcagnano, uno neo del girone di ritorno, lanciava questi ultimi nella rincorsa promozione, anche se è il Bar Centrale, con il pareggio di San Secondo, a regalare la chance promozione ai gialloblu parmigiani.

Per la promozione, Amatori San Secondo e Corcagnano si giocheranno tutto nel parrocchiale di San Secondo all'ultima giornata, con le due squadre divise da un punto. Il vantaggio del San Secondo consente ai padroni di casa di scavalcare temporaneamente i rivali, i quali però ribaltano la situazione e vincono all'ultimo minuto, coronando la loro rincorsa fatta di nove vittorie consecutive nel 2014. L'Arci Corcagnano sarà anche campione provinciale grazie alla vittoria ai rigori sul Gaione.

Per la salvezza, invece, verdetto rimandato all'ultima giornata dopo la sconfitta per tre a zero dell'Old Lyons/CUS contro il Bar Centrale, che lascia qualche speranza alla Fulgor Rondine, distante un punto. All'ultima giornata, però, entrambe le squadre vincono, rimandando la Fulgor negli amatori, da cui era stata promossa nel 2010 dopo un'avvincente sfida proprio con il Bar Centrale.

Della partita odierna, che dire: la classica partita di fine stagione, con ritmi bassi, errori e giocate individuali.

Il Bar Centrale chiude la pratica nei primi dieci minuti, grazie ai gol di Cristian Ferrarini e Lorenzo Lisoni, entrambi al loro secondo centro stagionale.




Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Per il resto, passerella per tutti, compreso Gabriele Donati, che chiude la stagione e la carriera con uno splendido pallonetto che finisce di un soffio fuori. Ci ripenserà? Chissà! Lo sapremo solo a settembre, all'inizio della nuova stagione!

Buone vacanze a tutti... stiamo lavorando per voi! Forza Bar Centrale!



Marcatori Bar Centrale:


5 gol: Matteo Ghirardini

4 gol: Alessandro Romanini

2 gol: Federico Fochi, Cristian Ferrarini, Lorenzo Lisoni.

1 gol: Gianmaria Azzali, Danilo Gurgone, Bruno Marvisi, Davide Ricci, Massimiliano Testoni, Salvatore Vetere, Matteo Zurlini.




Si è conclusa ai rigori, con la vittoria della squadra dei giovani, la Heineken Cup 2014.


Dopo il vantaggio iniziale di Luca Fedele, lo stesso giocatore si procura un rigore mooooooolto dubbio che calcia alto sulla traversa.
Sul ribaltamento di fronte è Allegri a prendersi un rigore che l'eterno Gabriele Donati trasforma con freddezza.
Il vantaggio della squadra dei vecchi, però, dura poco, perché l'inguardabile arbitro odierno (scusi mister, ma non si è mai visto nella storia un arbitro che non parteggi per una squadra di vecchi!) assegna un altro rigore e la partita impatta sul 2-2.
Ai rigori, sequela di errori, ma mentre Allegri, Ricci e Maggiali la cacciano nell'iperspazio, Ferrarini non sbaglia consegnando la coppa alla sua squadra.

Image and video hosting by TinyPic

1-10 of 124