Campionato corrente

Coming soon - da settembre su queste pagine

2° Memorial Ettore Marconi - OIKI AC, Bar Centrale/Madregolese, Amatori Fontevivo - 12 settembre 2015

pubblicato 25 ago 2015, 05:56 da A AA   [ aggiornato in data 25 ago 2015, 05:58 ]



Image and video hosting by TinyPic

Nuova stagione 2015-2016

pubblicato 29 giu 2015, 09:36 da A AA   [ aggiornato in data 08 lug 2015, 09:22 ]


Image and video hosting by TinyPic

In vista della stagione 2015-2016, che il Bar Centrale/Madregolese disputerà nel campionato Seniores UISP, mister Claudio Azzali ha definito le date della preparazione e convocato i seguenti giocatori. 

Portieri: Luca Marziano, Andrea Cavalli, Silvano Adorni.
Difensori: Gianmaria Azzali, Cristiano Berni, Gianluca Benecchi, Fabio Del Sante, Matteo De Palo, Bruno Marvisi, Davide Pecorari, Luigi Tanzi, Massimiliano Testoni, Salvatore Vetere, Matteo Zurlini.
Centrocampisti: Luca Bettati, Cristiano Cherchi, Michele Delnevo, Cristian Ferrarini, Federico Fochi, Luca Giovati, Matteo Maggiali, Luca Petrolini, Andrea Tanzi, Fabio Tanzi. 
Attaccanti: Matteo Ghirardini, Lorenzo Lisoni, Nicola Pometti, Alessandro Romanini, Filippo Rossetti. 

Calendario preparazione (presso il campo comunale F. Bonnini di Madregolo):

Sabato 29/08
Lunedì 31/08
Martedì 01/09
Mercoledì 02/09
Giovedì 03/09
Sabato 05/09 amichevole contro il Condor Salso a Madregolo
Martedì 08/09
Mercoledì 09/09
Giovedì 10/09
Sabato 12/09 Torneo Marconi con Fontevivo e Oiki
Martedì 15/09
Mercoledì 16/09 amichevole con squadra da definire
Giovedì 17/09
Sabato 19/09 prima giornata di campionato.

Finale titolo provinciale: Eia Club - Bar Centrale

pubblicato 12 giu 2015, 00:40 da A AA   [ aggiornato in data 24 giu 2015, 09:18 ]


Image and video hosting by TinyPic
Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015
Finale titolo provinciale – 13 giugno 2015

  Eia Club – Bar Centrale/Madregolese   
3 – 0 
(Risultato non omologato)

Eia Club US: Pjeci, Riccò, Hoxha, Dieci, Sparta, Freddi, Kaja, Mazzoli, Xeka, Massaro, Fanti. 
A disposizione: Polastri, Aguirre, Scotti, Cila. Dirigente accompagnatore: Manfredi.  

Bar Centrale Collecchio: Marziano 5, Marvisi 5,5, Testoni 5,  Azzali G. 6, Del Sante 5,5, Maggiali 5,5, Cherchi 5,5, Giovati 5,5, Del Nevo 6, Fochi 6, Pometti 6,5.
A disposizione: Tanzi N.E., Berni 6, Benecchi N.E., Ferrarini 6, Vetere 6, . Allenatore: Azzali C. 6. Dirigenti Accompagnatori: Corsi, Boschi, Belletti.

Marcatori: al 2°, al 33° e al 44° Massaro. 

Sanzioni Disciplinari:  Ammoniti: Azzali, Maggiali, Del Sante, Dieci, Cela, Massaro, Riccò (gioco falloso).   Espulso: Marziano (proteste).

Sul campo finisce tre a zero per l’Eia Club la finale del titolo provinciale Dilettanti UISP 2015. Già, sul campo. Perché al netto risultato scaturito sul rettangolo verde fa da contraltare la vicenda degli irregolari tesseramenti di alcuni giocatori dell’Eia, che già prima della gara erano stati riconosciuti come facenti parte di altre società di categoria. Su tutti Kaja e Xeka, che durante la stagione sportiva avevano preso parte a gare FIGC con lo Scandenberg ed il Sant’Ilario d’Enza, violando il regolamento che vieta il doppio tesseramento e la partecipazione a gare di altre federazioni. Per questo è stato revocato il titolo alla squadra parmigiana che, forse, rischia anche che venga messa in discussione la promozione, ottenuta all’ultima giornata ai danni del Torrechiara. 
Vicende che poco importano al Bar Centrale per gli aspetti sportivi. Il reclamo, infatti, è stato inoltrato solo perché venisse messa in luce un’irregolarità che era stata notata anche da assistenti e delegati dell’UISP. Nulla sposta rispetto ad un risultato sul campo che poco ha lasciato alle ambizioni collecchiesi. 
Mister Azzali, a causa delle innumerevoli assenze dovute ad un campionato trascinatosi fino a metà giugno, prova ad inventare la formazione più competitiva possibile. 
Tuttavia, proprio come nella gara col Polesine, il Bar Centrale parte distratto e subisce il gol dello svantaggio a freddo, nei primissimi minuti. Hoxha semina i suoi avversari sulla fascia sinistra e crossa in mezzo, Dieci tenta un tiro che si trasforma in un assist al bacio per Francesco Massaro, che segna tra le belle statuine della difesa collecchiese. 
Image and video hosting by TinyPic
Il Bar Centrale prova a reagire ma fatica ad imbastire un’azione corale degna di nota, per cui è ancora l’Eia con Mazzoli a tentare il raddoppio. 
Il solo ad essere mentalmente presente a sé stesso è Pometti, il quale prova in solitaria a scardinare la difesa bianco crociata. Il suo primo tentativo è sfortunato, poi aggiusta la mira scagliando un tiro dai venti metri che solo la traversa respinge. Infine, salta tutti gli avversari compreso Pjeci ma il suo tiro viene respinto dal ritorno di un difensore sulla linea. 
Nel secondo tempo il Bar Centrale prova a riorganizzarsi ma viene colpito a freddo ancora da Massaro, ben innescato da Fanti. Image and video hosting by TinyPic Stavolta il doppio vantaggio fiacca i propositi di rimonta dei collecchiesi, che subiscono il terzo gol di Massaro in contropiede. Image and video hosting by TinyPic L’azione fa perdere la testa a Marziano, espulso dal signor Consiglio per la reazione contro l’assistente Mondini, reo di non aver visto l’azione irregolare dell’attaccante bianco crociato. La partita, praticamente, finisce qui, con L’Eia a festeggiare un titolo che non finirà negli annali ed il Bar Centrale a ricordare, comunque, la splendida stagione della promozione nei Seniores, con le due coppe ritirate da capitan Michele Delnevo ed il trofeo personale conferito a Nicola Pometti, autore di 24 (non 22 come registrato dall’UISP) gol stagionali. 
 
Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic

dal Comunicato Ufficiale UISP n° 39 del 23/06/2015

GARA EIA CLUB – BAR CENTRALE MADREGOLESE EX N.O.P.A. C.U. N°38 del 16/06/2015 DELIBERA DELLA COMM. GIUDICANTE DI 1° GRADO Responsabile DONDI ROMANO Componenti MARCHISIO LUIGINO –BIZZI FAUSTO 

Reclamo proposto dalla Soc. ASD BAR CENTRALE MADREGOLESE per la posizione irregolare di alcuni tesserati della Soc. EIA CLUB partecipanti alla gara finale del Campionato Prov.le Dilettanti svoltasi a Basilicanova (PR) il 13/06/2015. Accertato che il Reclamo è stato inoltrato nei modi e nei termini previsti dall’Art. 72 RD e corredato dalla cauzione prevista dall’Art. 77 RD, che la ricorrente ha diritto a proporre Reclamo come da Art. 67 RD e che la stessa ha inviato copia del reclamo alla Soc. EIA CLUB a cui è addebitato l’illecito come previsto dall’Art. 75 RD, si procede allo svolgimento del procedimento. 

ACQUISIZIONE DELLE PROVE 

La Soc. ricorrente allega al Reclamo N°2 documenti come prova a fondamento delle loro richieste. La stessa ricorre nei confronti delle posizioni irregolari dei tesserati KAJA HAZIZ e XEKA EDUART partecipanti alla gara. Prova (1) Comunicato Ufficiale N°18 ter del 3/11/14 della f.i.g.c. delegazione di Parma. Prova (2) Ritaglio della Gazzetta di Parma con la formazione della Soc. Sant’Ilario (1^ categoria) Schierante come giocatore il Sig. XECA. SVOLGIMENTO Esaminate le prove prodotte dalla ricorrente e le Documentazioni Ufficiali in possesso di questa Lega e dall’Ufficio Tesseramento relativi alle posizioni dei tesserati oggetto del Reclamo, si evidenzia, dalla comparazione dei dati, una incongruenza con le Norme di Partecipazione al campionato del tesserato KAJA HAZIZ. Nulla emerge per il tesserato XEKA EDUART in quanto la prova semplice (2) prevista dall’Art. 91 RD non può essere considerata attendibile e quindi è inammissibile. 

MOTIVAZIONI 

Quanto al tesserato KAJA HAZIZ, tessera n° 151165863 emessa il 19/03/2015, si evidenzia nella prova (1) che lo stesso ha disputato almeno 1 gara ufficiale il 05/11/14 con la Soc. SCANDERBERG militante nel campionato di 2^ categoria FIGC (finale di Coppa Emilia girone D ). In palese contrasto quindi con quanto disposto dalla Circolare del 31 maggio 2014 inserita nelle Norme di partecipazione e che prevede la possibilità di tesserare atleti FIGC che abbiano partecipato a gare ufficiali nell’annata sportiva in corso entro il 31 gennaio 2015 prevedendo inoltre che gli stessi non giochino più nella squadra federale. E’ accertato quindi che il citato tesserato è in posizione IRREGOLARE e si delibera quanto segue: 1. Si rigetta il Reclamo avverso la posizione di XEKA EDUART in quanto le prove non sono ammissibili. 2. Si accoglie il Reclamo avverso la posizione di KAJA HAZIZ. 

P.Q.M. 

Emerge quindi il comportamento doloso della Soc. EIA CLUB come previsto dall’ART. 111 a RD alla quale viene comminata la perdita della gara col punteggio di 0-3 e inflitta ammenda di € 50,00. Inoltre, visto l’Art. 2 c della Carta dei Principi, Principio di lealtà, ai sensi del quale ogni Socio deve sempre comportarsi con correttezza e lealtà evitando qualsiasi atto teso a raggiungere un vantaggio ingiusto o provocare danno altrui, rifiutando qualsiasi forma di violenza fisica o morale; 
Si squalifica il giocatore KAJA HAZIZ per mesi 6 (sei) fino al 13/12/15 per effetto dell’art. 144RD  Si inibisce a ricoprire cariche sociali il dirigente MANFREDI ANDREA tessera n° 150202762 per mesi 6 (sei) fino al 13/12/15 per effetto dell’art. 144RD. 
Si dispone la REVOCA del TITOLO DI CAMPIONE PROVINCIALE DILETTANTI e la conseguente restituzione del trofeo consegnato sul campo.
Si dispone inoltre, per conseguenza di quanto sopra, che il TITOLO DI CAMPIONE PROVINCIALE DILETTANTI 2014/15 non venga assegnato . 
Si dispone anche, che alla Soc. ASD BAR CENTRALE MADREGOLESE venga riconosciuto quanto disposto dall’Art.3 lettera d) Parte II delle Norme di Partecipazione. Esenzione dal pagamento del 50% della quota d’iscrizione al campionato successivo. Infine si dispone la restituzione della cauzione versata in quanto il Reclamo è stato parzialmente accolto. Così deciso, in Parma, il 22/06/2015 La Commissione Giudicante, Dondi-Marchisio-Bizzi

Image and video hosting by TinyPic

I vice-campioni provinciali Dilettanti UISP del Bar Centrale di Collecchio/Madregolese.
In piedi: Salvatore Vetere, Luca Marziano, Cristiano Cherchi, Michele Delnevo, Federico Fochi, Bruno Marvisi, Matteo Maggiali, Fabio Tanzi, Angelo Corsi (dirigente), Cristiano Berni, Claudio Azzali (allenatore).
Accosciati: Cristian Ferrarini, Luca Giovati, Nicola Pometti, Gianmaria Azzali, Fabio Del Sante, Gianluca Benecchi, Massimiliano Testoni, Pietro Boschi (dirigente), Fabrizio Belletti (guardalinee).

Semifinali titolo provinciale: U.S. Polesine - Bar Centrale

pubblicato 10 giu 2015, 09:38 da A AA   [ aggiornato in data 24 giu 2015, 09:22 ]


Image and video hosting by TinyPic

Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015
Semifinali per il titolo di campioni provinciali – 30 maggio 2015

  U.S. Polesine – Bar Centrale   
2 – 2 
(4 – 6 d.c.r.)

Bar Centrale Collecchio: Marziano 7, Marvisi 6,5, Testoni 6,  Azzali G. 7, Del Sante 6,5, Petrolini 6, Del Nevo 8, Bettati 7, Fochi 7, Pometti 7,5, Ghirardini 6.
A disposizione: Berni N.E., Ferrarini 7, De Palo N.E., Cherchi N.E., Vetere N.E., Giovati N.E., Rossetti 6. Allenatore: Azzali C. 7. Dirigenti Accompagnatori: Corsi, Belletti e Boschi. 

Marcatori: al 1° Malcontenti, al 22° Mametti, al 43° Pometti, al 50° Delnevo.

Incredibile Bar Centrale che completa una pazzesca rimonta e vola alla finale di sabato 13 giugno 2015 per il titolo di campione provinciale dei gironi Dilettanti UISP.
In svantaggio per due a zero a fine primo tempo, prova a reagire nella ripresa sbagliando anche un rigore che sembra la pietra tombale sul risultato finale della partita. Poi trova il gol che riapre la gara, sale d’intensità fino al meritato pareggio, rischia di vincerla, poi di perderla e, infine, la spunta ai rigori regalandosi l’atto finale di questa interminabile ma fantastica stagione.
Dopo l’imbarcata nella finalina della Macron Cup mister Claudio Azzali opta per un modulo più conservativo, tornando alla difesa a quattro e dando maggiore copertura in mezzo al campo. Contro un Polesine dall’attacco stellare, impreziosito dai 23 gol di Mattia Abbati, le contromisure saltano subito grazie alla vena proprio del bomber della bassa. 
Alla prima azione una punizione dalla trequarti sorprende la difesa collecchiese consentendo ad  Abbati di colpire di testa. Marziano è bravo a respingere ma la palla rimane in campo consentendo a Malcontenti di avventarsi sulla sfera e depositare in rete. 
Image and video hosting by TinyPic
 
Il Bar Centrale accusa il colpo e per qualche minuto il Polesine è assolutamente padrone del campo, complice un po’ di imprecisione dei collecchiesi in fase di impostazione.
Così, l’unico episodio degno di nota di questa prima fase attiene ad un’azione nata sulla fascia sinistra, con Pometti che punta la porta ma calcia alto. 
Il Polesine è cinico a tenere sulle spine gli avversari con la forza di Abbati e la velocità di Mametti, già castigatore sette giorni fa del Bar Centrale con il Calce Sagliani, che si muovono molto bene nelle incertezze dei giocatori del Leone a due code. Proprio Mametti recupera una palla sulla sinistra, scambia con un compagno e si porta al limite dell’area, dove inventa un tiro che scavalca Marziano per il due a zero.
Image and video hosting by TinyPic
 
Il Bar Centrale prova a reagire con una punizione di Bettati, ma la fortuna sembra aver voltato le spalle ai collecchiesi quando la perfetta punizione battuta dal vertice destro dell’area incoccia il palo interno ma esce. 
Nel secondo tempo il Polesine prova a gestire il risultato favorevole e contiene le iniziali sfuriate avversarie, fino al cross di Fochi che trova Ghirardini in area, il quale è contrastato irregolarmente da un difensore in maglia grigia. 
Si presenta sul dischetto Pometti che, dopo Neviano, si fa ipnotizzare dall’estremo difensore. L’episodio, però, cambia il verso della gara perché due minuti dopo il cross col contagiri di Bettati trova la girata di testa proprio di Nicola Pometti, che riapre il confronto e manda in confusione l’idea di controllo del Polesine. 
 
Image and video hosting by TinyPic
L’apice delle perdute certezze dei ragazzi della bassa è l’ammonizione di Mametti, che prova con esperienza a ritardare la battuta di una punizione e la cui ammonizione scatena un battibecco coi suoi compagni. 
In questo momento Michele Delnevo capisce che è il momento di spingere i suoi all’impresa e incita e urla e trascina i suoi all’assalto, inserendosi in velocità tra le linee nemiche e pareggiando con un tocco delizioso davanti all’uscita del portiere. 
Image and video hosting by TinyPic
 
Lo stesso capitano prova un’altra incursione delle sue e, in area, subisce un sandwich che l’arbitro non si sente di sanzionare. 
Il Polesine, ora sulle gambe ma ancora vivo in attacco, utilizza il solito Abbati per tenere in apprensione la difesa avversaria. Il numero nove in maglia girigia vince un paio di rimpalli ma calcia centralmente tra le braccia di Marziano. 
Così si va ai rigori per stabilire la squadra che accede alla finale provinciale.
Il primo a battere è Abbati che fa centro, imitato da Fochi con una staffilata sotto l’incrocio. L’autore del primo gol, Malcontenti, si fa invece ipnotizzare da Marziano, che si distende alla sua destra per respingerne il tiro. Maccagnola pareggia il conto  prima che Delnevo calci centralmente il nuovo vantaggio. Quando anche Capra trova un monumentale Marziano sulla sua strada, la palla della finale è sui piedi di Testoni, che con una breve rincorsa spiazza il suo avversario e porta i suoi compagni in paradiso.
La finale di sabato 13 giugno 2015 sarà contro l’Eia, che supera l’Amatori San Secondo nell’altra semifinale negando ai collecchiesi la rivincita dei playoff. 

Macron Cup: Finale 3°-4° posto. Calce Sagliani - Bar Centrale

pubblicato 10 giu 2015, 09:37 da A AA   [ aggiornato in data 12 giu 2015, 02:04 ]



Image and video hosting by TinyPic

Macron Cup AICS 2015
Finale 3°- 4° posto – 3 giugno 2015

Calce Sagliani - Bar Centrale di Collecchio
3 - 2
 


GSD Calce Sagliani 1981: Pizzola, Figlios, Sivelli, Porcari, Bocelli, Pizzelli, Vacchelli, Lori, Mametti, Ugolini, Talignani.
A disposizione: Tinelli, Palmas, Dughi, Dodi. Dirigenti: Didonè, Faverzani e Giordani.

Bar Centrale Collecchio/Madregolese: Marziano, Marvisi, Testoni, Azzali G., Rossetti, Petrolini, Delnevo, Maggiali, Fochi, Ghirardini, Pometti.
A disposizione: Berni, Giovati, Del Sante, Ferrarini, De Palo. Allenatore: Azzali C. Dirigenti: Corsi, Boschi e Tanzi.

Marcatore: al 5° Figlios, al 10° Petrolini, al 15° e 18° Sivelli, al 39° Delnevo.

Finisce al quarto posto la prima avventura del Bar Centrale di Collecchio/Madregolese nella Macron Cup.
Nella finalina per il terzo posto la spunta il Calce Sagliani, che chiude la pratica con un primo tempo attento e cinico. Nel Bar Centrale, vittima dell'equivoco tattico del primo tempo in cui la difesa a tre fa acqua da tutte le parti, solo una ripresa con un pò di sprint e nulla di più.
Il Calce Sagliani passa in vantaggio alla prima occasione con il capitano dei viola, Figlios, che sfrutta di testa un calcio d'angolo. Sempre su azione d'angolo lo strepitoso gol di Luca Petrolini, che dal limite trova un controbalzo di prima intenzione che si insacca all'incrocio dei pali. A metà tempo le amnesie della difesa collecchiese regalano il doppio vantaggio di Sivelli che non sarà più recuperato. Il gol di Michele Delnevo a metà ripresa serve solo a riaccendere una piccola speranza che risulterà, però, vana. 


Marcatori Bar Centrale: 

3 gol: Michele Del Nevo
2 gol: Federico Fochi, Nicola Pometti.
1 gol: Luca Bettati, Matteo Ghirardini, Luca Giovati, Luca Petrolini.

dal sito: http://aicsparma.info/wps/archives/9311

 MACRON CUP, LA VENDETTA E’ SERVITA: TRIONFA IL FONTANELLE

 Stessa finale di un anno fa, identico risultato ma stavolta a parti invertite: mercoledì 3 giugno al campo sportivo “Il Noce” di Noceto il Fontanelle si è preso la sua rivincita più bella ai danni dei campioni in carica del Cervo sconfitti di misura (1-0) aggiudicandosi la seconda edizione della Macron Cup Parma 2015, organizzata dalla Macron in collaborazione con l’Aics e l’Uisp di Parma. Una bellissima serata di sport, onorata al meglio da ambedue le compagini che fin dall’avvio hanno cercato invano di sbloccare il risultato prima che il Fontanelle ci riuscisse effettivamente al pronti-via della ripresa con il capitano “storico” Andrea Bragadini su azione da calcio d’angolo. E’ qui che viene fuori il carattere degli uomini di Fantuzzi che contengono gli assalti in maniera ordinata, senza mai andare in affanno, rintuzzando ogni attacco avversario e cercando il raddoppio in contropiede. Al triplice fischio finale la vendetta, sportiva si intende, è così servita, a distanza di un anno. <Una vittoria assolutamente meritata grazie ad un gruppo unito composto da grandissimi ragazzi ed ottimi giocatori –spiega raggiante il tecnico Daniele Fantuzzi, al primo anno sulla panchina del Fontanelle dopo l’esperienza al Roccabianca- il nostro percorso parla chiaro e siamo riusciti a sopperire ottimamente all’assenza di Dall’Olio (23 gol in campionato più sette nella Macron), elemento di un’altra categoria fuori da un mese per infortunio>. Fare centro al debutto non era così scontato. <E’ una grandissima soddisfazione personale, mia moglie viene da Fontanelle e vincere in casa vale sempre doppio, per di più riuscendo a battere la stessa squadra che ci aveva battuto l’anno scorso. Non poteva esserci epilogo migliore>. Al termine di una stagione comunque positiva che in campionato non ha regalato le gioie sperate. <Abbiamo accusato una flessione nel finale chiudendo nella zona di medio-alta classifica, sicuramente avremmo potuto raccogliere di più>. Pretesto valido per alzare subito l’asticella. <Il prossimo anno non ci nascondiamo e puntiamo dritti alla doppietta campionato-Macron Cup>. Una Macron che lascia in eredità due dediche speciali. <Al presidente Manghi, una grandissima persona che ci ha sempre sostenuto, ed ai giocatori che non hanno potuto partecipare alla finale>. Il presidente-difensore Matteo Manghi incassa volentieri e rilancia così. <Un ringraziamento particolare lo vorrei rivolgere ai nostri tifosi che seguono da anni la squadra ed anche mercoledì hanno riempito e animato la tribuna di Noceto>. Esattamente come nella prima edizione, al terzo posto si è classificato il Calce Sagliani che in una rocambolesca finalina ha superato per 3-2 il Bar Centrale, a conferma di una giornata non propriamente fortunata per le squadre collecchiesi.

M.B.

Premi individuali:

Capocannoniere: Nicola Dall’Olio (Fontanelle) 7 reti;

Miglior portiere: Massimo Pizzola (Calce Sagliani)

Miglior giocatore: Vincenzo Guarino (Pol. Il Cervo)

Coppa Disciplina: Arci Corcagnano

Il match promozione: Bazzano - Bar Centrale di Collecchio/Madregolese 0-5

pubblicato 30 mag 2015, 13:51 da A AA   [ aggiornato in data 21 lug 2015, 06:16 ]

Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015
8° giornata playoff promozione – 30 maggio 2015

  Bazzano – Bar Centrale/Madregolese   
0 – 5

Bazzano ASD: Zanni R., Domenichini, Torelli, Frugoni, Lombardi, Ziveri, Garulli, Fontana, Zanni N., Ugolotti, Piazza.
A disposizione: Ziveri, Cantini, Cavalca. Guardalinee: Rossi.

Bar Centrale Collecchio: Marziano 7, Marvisi 7, Testoni 7,  Azzali G. 7, Petrolini 7,5, Del Nevo 8, Fochi 7, Rossetti 7,5, Pometti 9, Ghirardini 8.
A disposizione: Ferrarini 7, Berni 7, De Palo 7, Cherchi 7, Vetere 7, Giovati 7, LIsoni 7. Allenatore: Azzali C. 8. Dirigenti Accompagnatori: Corsi e Boschi. Guardalinee: Belletti.

Marcatori: al 1° Ghirardini, al 7°, al 23° e al 37° Pometti, al 25° Delnevo.

Quattro anni dopo la sconfitta contro il Bazzano che era costata la promozione nei Seniores il Bar Centrale vince a Neviano e conquista la matematica certezza di poter giocare nella categoria Seniores UISP nel campionato 2015-2016. 
Image and video hosting by TinyPic
Bar Centrale subito in vantaggio al primo minuto su un’azione viziata da un fallo in attacco non rilevato dall’arbitro. Sul cross dalla destra Rossetti tira su Roberto Zanni e Matteo Ghirardini è lesto nel ribadire con un destro sotto l’incrocio che il Bar Centrale è venuto a Neviano per portarsi a casa la promozione. Sesto gol consecutivo per l’attaccante collecchiese che, curiosamente, ha aperto le marcature nelle ultime quattro gare terminate con una vittoria giallo nera. 
L’uno a zero dura poco più di cinque minuti, dove il Bazzano prova una timida e confusionaria reazione prima del lancio che libera Nicola Pometti al limite. Il capocannoniere dei Dilettanti aggira Zanni e, da posizione defilata, mette il suo sigillo sulla gara. 
I biancorossi locali provano a riaprire la gara ma devono fare i conti contro una difesa collecchiesa oggi davvero coriacea e compatta, nonostante l’inedito schieramento a tre. Il solo Nicola Zanni prova a tenere alta la bandiera ma nell’unica occasione che porta a casa è bravo Marziano a respingere in angolo. 
Image and video hosting by TinyPic
Così capitan Michele Delnevo decide che è ora di chiudere la pratica con una delle sua progressioni. Magistralmente servito da un Petrolini in notevole crescita in quest’ultima parte di campionato il numero 8 giallonero si invola verso Zanni e lo trafigge con un diagonale chirurgico. 
La partita, praticamente, finisce qui con il solo, scatenato, Pometti a rincorrere idrofobo palloni ed avversari. Così l’attaccante collecchiese chiude il primo tempo di sinistro, rimandando un altro pezzo del suo repertorio alla ripresa. 
Image and video hosting by TinyPic
Il secondo tempo, infatti, si apre con il millimetrico cross di Marvisi, vero attaccante aggiunto del Bar Centrale, che l’irrefrenabile Nicola trasforma con una spettacolare torsione. A differenza di quelle per il primo gol, stavolta sono ingiuste le proteste per la posizione del numero dieci giallo nero, perché il fuorigioco sembra inesistente. 
Image and video hosting by TinyPic
Poi è festa per tutti, con i giocatori più utilizzati che lasciano il campo ai loro compagni per la passerella finale. 
Il Bar Centrale è promosso, ora aspetta buone notizie mercoledì dal sintetico di Fontanellato, dove basterebbe un pareggio o una vittoria del San Secondo per regalare alla squadra del Leone a due code un meritato extra time in cui giocarsi le finali per il titolo provinciale. 



Marcatori Bar Centrale: 

24 gol: Nicola Pometti
14 gol: Michele Delnevo
12 gol: Matteo Ghirardini
2 gol: Luca Bettati, Federico Fochi, Fabio Tanzi
1 gol: Cristian Ferrarini, Bruno Marvisi, Filippo Rossetti. 
Image and video hosting by TinyPic

Macron Cup: Bar Centrale - Polisportiva Cervo

pubblicato 22 mag 2015, 03:39 da A AA   [ aggiornato in data 10 giu 2015, 09:35 ]


Image and video hosting by TinyPic

Macron Cup AICS 2015
Ritorno delle semifinali – 28 maggio 2015

 Bar Centrale di Collecchio - Polisportiva Il Cervo
0 - 1
 

Bar Centrale Collecchio/Madregolese: Marziano, Marvisi, Testoni, Berni, Del Sante, Ferrarini, Petrolini, Maggiali, Fochi, Ghirardini, Lisoni.
A disposizione: Azzali G., Vetere, Giovati, Romanini. Allenatore: Azzali C. Dirigenti: Corsi, Boschi.


Polisportiva il Cervo: Gabbi, Bindani, Arduini, Ruggieri, Riccoboni, Baistrocchi, Guarino, Casoli, Pallotta, Brizzolara Fe., Brizzolara Fi.. 
A disposizione: Azizi, Biondo, Palumbo, Alinovi, Rubertelli, Boschi, Todeschini. Dirigenti: Bruni e Ferrari.

Marcatore: al 65° Guarino.  

Finisce in semifinale la corsa del Bar Centrale di Collecchio nella Macron Cup 2015. A volare in finale è la Polisportiva Cervo, che capitalizza il vantaggio nella partita d'andata andando a portare a casa anche la seconda vittoria nei minuti di recupero.
Bar Centrale che si schiera con un solido 4-4-2 per far fronte alle numerose assenze. Ci prova il Bar Centrale, attingendo all'orgoglio e sfruttando il timido atteggiamento della squadra di mister Ferrari. 
Così i padroni di casa hanno due ottime occasioni, la prima con Ferrarini che non aggancia davanti a Gabbi, la seconda con Marvisi, che coglie l'incrocio dei pali dopo un'ottima incursione.
Il secondo tempo è uno sterile assedio della squadra del Leone a due code che porta solo a due tiri dalla distanza di Berni e Romanini e, all'ultimo minuto di recupero, il Cervo porta a casa la vittoria con un contropiede finalizzato da Guarino. Polisportiva Cervo che difenderà il titolo nella replica della finale dello scorso anno mentre il Bar Centrale giocherà la finalina terzo/quarto posto contro il Calce Sagliani, la squadra contro cui aveva iniziato la sua avventura nella Macron Cup.

Marcatori Bar Centrale: 

2 gol: Michele Del Nevo, Federico Fochi, Nicola Pometti.
1 gol: Luca Bettati, Matteo Ghirardini, Luca Giovati.

Bar Centrale - Amatori Contignaco

pubblicato 22 mag 2015, 03:38 da A AA   [ aggiornato in data 04 giu 2015, 05:04 ]

7° giornata playoff promozione – 26 maggio 2015
  Bar Centrale – Amatori Contignaco         
3 – 1

Bar Centrale Collecchio: Marziano 6,5, Marvisi 7, Testoni 6,5,  Azzali G. 6,5, Petrolini 6,5, Rossetti 6, Fochi 6, Bettati 7,5, Del Nevo 7, Ferrarini, Pometti 7, Ghirardini 8.
A disposizione: Cavalli N.E., Del Sante 6,5, De Palo 6, Cherchi 6, Lisoni 6, Vetere 6. Allenatore: Azzali C. 7. Dirigenti Accompagnatori: Corsi e Boschi. Guardalinee: Belletti.

Amatori Contignaco ASD: Allari, Avanzini, Brioschi, Curati, Di Meo, Ferrari, Franzini, Gerra, Orighi, Passera, Renzulli. 
A disposizione: Boarini, Caminati, Diaz, Guerra, Morigoni, Pongolini. Allenatore: Gazzola. Dirigenti Guardalinee: Boarini.

Marcatori: al 18° e al 28° Ghirardini, al 35° Pometti. 

Il Bar Centrale di Collecchio/Madregolese porta a casa tre punti importantissimi in ottica promozione eliminando, di fatto, gli avversari dell’Amatori Contignaco dalla corsa al salto di categoria. Troppo evidente il gap tra le due formazioni, con la partita che non è stata mai in discussione e che ha avuto un garbage time durato per tutto il secondo tempo in quel di Fognano. 
Già dopo trenta secondi, infatti, la squadra salsese rischia grosso nella gestione della difesa contro Rossetti. L’ala collecchiese salta tutti compreso il portiere ma, con tutta la porta spalancata, calcia addosso ad un avversario sulla linea. Poco dopo è sempre il giocatore locale a presentarsi ancora in solitario davanti al portiere, ma l’estremo difensore salsese respinge d’istinto la conclusione avversaria. Infine, è Delnevo a sfruttare una delle sue cavalcate per presentarsi in area, sbagliando però il diagonale di destro. 
Il Contignaco prova a mettere il naso fuori dal guscio con un colpo di testa di Ferrari ed un tiro dal limite di Di Meo, ma è poca roba per impensierire il costante impatto offensivo collecchiese, orchestrato da un Bettati veramente ispirato. 
Così si arriva a metà tempo, quando proprio Bettati orchestra un’azione che si sviluppa sulla destra con l’incursione di Delnevo che consente a Matteo Ghirardini di aprire il match realizzando il gol che lo porta in doppia cifra in classifica marcatori.
 
La realizzazione consente al Bar Centrale di giocare molto più tranquillo e infatti non passano troppi giri di lancette che l’immenso Marvisi di questo periodo inventa un assist per Matteo Ghirardini, che con un pallonetto delizioso raddoppia.
 
Il secondo tempo trova Delnevo in vena di correre e serve un cross per Nicola Pometti che chiude la pratica, consentendo la girandola di cambi utile a gestire il fitto calendario di questo finale di stagione. 
 
Il gol del Contignaco, propiziato da Diaz e concluso dal diagonale di Di Meo, serve per fissare il risultato e lanciare il la squadra del Leone a due code verso l’ultima partita contro il Bazzano, che vale la promozione nei Seniores Uisp. Infatti, il gruppo di testa composto da San Secondo, Fontanellato e Bar Centrale attua lo strappo decisivo, con gli “sgondini” già matematicamente al piano di sopra da questa sera. Per i restanti due posti sarà bagarre ed il Bar Centrale, con una vittoria, sarebbe matematicamente promossa.
 

Marcatori Bar Centrale: 

21 gol: Nicola Pometti
13 gol: Michele Delnevo
11 gol: Matteo Ghirardini
2 gol: Luca Bettati, Federico Fochi, Fabio Tanzi
1 gol: Cristian Ferrarini, Bruno Marvisi, Filippo Rossetti. 

Bar Centrale - Indomita Triestina

pubblicato 12 mag 2015, 05:58 da A AA   [ aggiornato in data 25 mag 2015, 03:15 ]

Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015
5° giornata playoff promozione – 23 maggio 2015
  Bar Centrale – Indomita Triestina         
5 – 2

Bar Centrale Collecchio: Marziano 6, Berni 6 , Marvisi 6, De Palo 6, Fochi 6, Bettati 6, Delnevo, Petrolini 6, Rossetti 7, Pometti 7, Ghirardini.
A disposizione: Cavalli 7, Vetere 6, Lisoni 6, Romanini 6, Cherchi 6, Maggiali 6. Allenatore: Azzali C. 7 Dirigente: Corsi. Guardalinee: Belletti.

Indomita Triestina: El Mehamdy, Linef, Manzo, Manfredi, Marchesi, Nissioui, Haji, Montali A., Guarouach, Bose, Cozzola.
A disposizione: Montali S. Dirigenti: Garimberti e Cavalca. Guardalinee: Catellani.

Marcatori: al 1° e al 18° Ghiradini, al 19° Delnevo, al 28° Pometti, al 35° A.Montali, al 37° Rossetti, al 54° Guarouach. 

Sanzioni Disciplinari:  Ammoniti: Maggiali, De Palo (fallo di gioco). 

Seconda vittoria consecutiva per il Bar Centrale che dà continuità alla sua voglia di promozione issandosi al terzo posto con uno strappo decisivo rispetto al gruppone che fino ad oggi ha composto l’inseguimento alle prime tre maglie utili alla promozione. Maglia rosa rimane il San Secondo, oggi corsaro a Sorbolo con un risultato all’inglese. La seconda piazza è confermata per il Fontanellato, che esce vincitore dal pirotecnico 3 a 2 contro il Bazzano. Dietro si conferma l’equilibrio che ha caratterizzato tutti i play off, con l’incredibile 4 a 3 con cui il Milan Club supera il Contignaco, che a metà del secondo tempo si trovava in vantaggio per 1 a 3 e con un uomo in più. 
Giornata uggiosa ma campo un perfette condizioni a Madregolo, con il Bar Centrale che inizia a scalare la sua montagna con un 3-5-2 molto offensivo per la contemporanea presenza di Bettati, Fochi, Petrolini, Delnevo e Rossetti a supporto delle due punte Ghirardini e Pometti.
Image and video hosting by TinyPic
Ma già al primo minuto però inizia la discesa con il fulmineo vantaggio della squadra del Leone a due code. El Mahamdy para un tiro di Pometti, poi nel tentativo di rinviare incespica e Matteo Ghirardini è lesto nel rubargli la palla e depositare nella porta sguarnita. 
Image and video hosting by TinyPic
 
Il portiere ospite si riscatta poco dopo mettendo in angolo un sinistro di Pometti.
L'Indomita cerca di reagire con un calcio d'angolo sulla cui respinta si avventa ai venti metri Manzo, con una staffilata che sibila vicino al palo.
Cresce la pressione dei biancorossi, ma la squadra ospite deve arrendersi anche alla sfortuna, dovendo sostituire proprio Manzo con l'unica riserva, Simone Montali.
Poi altro errore difensivo spiana la strada ai padroni di casa ed un opportunista Ghirardini sigla la sua doppietta. 
Image and video hosting by TinyPic
 
In un minuto il Bar Centrale chiude la pratica, sfruttando un errore dell'arbitro che non giudica fuori una palla e consente a Rossetti di pennellare un cross per la testa di Michele Delnevo, che realizza il tre a zero.
 
Image and video hosting by TinyPic
Al 28° bello scambio tra Delnevo e Nicola Pometti e il bomber locale fa poker. La ventesima realizzazione in campionato gli varrà, probabilmente, una cena da Parizzi proprio a spese dell’autore dell’assist, che firma la sua condanna nel più beffardo dei modi. 
 
Image and video hosting by TinyPic
Rossetti ha un'ottima occasione per la "manita", ma calcia su un avversario appostato sulla linea di porta.
Nel secondo tempo ampio turnover per i padroni di casa con l'ingresso di Cavalli, Cherchi e Lisoni.
Il più attivo in campo indossa la maglia biancorossa ed è Attilio Montali, che prima ci prova da fuori, poi sfrutta un rigore conquistato da Cozzola per accorciare le distanze. 
Image and video hosting by TinyPic
 
L'indomita si rianima ed un calcio d'angolo di Guarouach porta al colpo di testa di Manfredi.
Ma Filippo Rossetti ha un conto in sospeso col la rete avversaria che salda poco dopo. Scambio con Delnevo e cross del capitano per la semirovesciata del numero 11 locale. 
Image and video hosting by TinyPic
 
Sul fronte opposto calcio piazzato di Montali su cui Cavalli risponde di pugno.
Image and video hosting by TinyPic
Poi doppia occasione per Cherchi, prima con un tiro dal limite di fuori di un niente, poi con una punizione dai venti metri calciata centrale.
L'Indomita si rianima sempre su calcio piazzato, con calcio morbido di Montali per il tocco di Guarouach che anticipa Marvisi e l'uscita di Cavalli.
Image and video hosting by TinyPic
 
La volèe con cui Pometti si vede negare dal palo un gol strepitoso chiude la gara in attesa degli ultimi, decisivi impegni di questa lunghissima volata verso il traguardo finale. 

Marcatori Bar Centrale: 

20 gol: Nicola Pometti
13 gol: Michele Delnevo
9 gol: Matteo Ghirardini
2 gol: Luca Bettati, Federico Fochi, Filippo Rossetti, Fabio Tanzi
1 gol: Cristian Ferrarini, Bruno Marvisi. 


Le pagelle del Bar di Mauro

Marziano 7: ottimo elicottero... Fino a che l'arbitro non ne ha interrotto il volo. Chiudi la porta! il Pilota
Berni 6: di 6 ne ha presi più al campo che a scuola. Il primo della classe!
Marvisi 6,5: non ha fatto grosse cappelle. Ah, il secondo gol loro è colpa sua? Allora 4. Dottor Jekyll e mister Hyde
De Palo non più di 5: anzi, 6 come i tacchetti sul polpaccio del suo avversario. Sperava nel rosso, salvato dall'arbitro. L'indolente 
Delnevo 3: ha fatto un gol e basta! Quello che "può fare di più ma non si impegna abbastanza!"
Fochi 6: un 6 anonimo, può fare di più. Godot
Petrolini 6: vedi Fochi. Godot 2 la vendetta
Rossetti 5,5: il Ross non è da 3-5-2, in difesa desaparecido, in attacco bel gol, mezzo punto in più. Quello fuori posto
Bettati 5,5: non per la punizione che ha tirato, ma per la giustificazione che ha dato: " l'arbitro non aveva fischiato, ci ho provato." E poi non se ne può più di sentire "Betto Betto Betto" ogni volta che deve colpire di testa. Il ferrarese del "a fag tot mi"
Pometti 7,5: voto alto per non aver dato all'avversario sul finale. Anche se malelingue dicono che gli è convenuto così. Il rissaiolo
Ghirardini 8: opportunista allo stato puro, cosa che non è mai. Oppure era d'accordo col portiere e con quello che odorava d'aglio. Il doppiogiochista
Cavalli 6,5:  anzi no, ha preso due gol... 4,5! Quello del "io non c'entro niente, passavo di qui per caso!"
Cherchi 85kg: è impiccato dopo cinque minuti... Quello che avrebbe bisogno di un aiuto
Maggiali 6,5: riceve la convocazione alle 13.45 mentre il divano di casa sua lo sta assorbendo, ma non per questo fa sconti agli attaccanti avversari. Il ripescato
Lisoni 6,5€: compraci una crema per le emorroidi. Come terzino è stimato! Forrest Gump
Vetere 6: sufficiente prima che volesse tirare la punizione, per questo brutto gesto mezzo punto in meno. Quello non valorizzato
Romanini 6; meglio davanti al prosecco che dietro la palla. Quello dell'alcolisti anonimi
Azzali G. 4,5; si accorge dopo tre giorni di aver perso la fascia elastica ed è disperato. Mosso a compassione, viene salvato dal suo capitano con un messaggio in serata. Lo smemorato. 
Testoni e Del Sante 3: facile sparare sulla Croce Rossa da fuori! Gli spettatori critici
Mister Azzali 7,5: se fa la difesa a tre Bruno non può giocare, è troppo veloce! Voto alto per la passione con cui nel dopo partita va a vedere Milan Club - Contignaco, anche se quando è andato via lui i salsesi vincevano 1 a 3. Il gufo!
Corsi 7: conosce i tempi di gioco meglio dell'arbitro e predice il fischio finale. Il veggente 

Macron Cup: Polisportiva il Cervo - Bar Centrale

pubblicato 12 mag 2015, 05:55 da A AA   [ aggiornato in data 22 mag 2015, 03:35 ]


Image and video hosting by TinyPic

Macron Cup AICS 2015
Andata delle semifinali – 18 maggio 2015

Polisportiva Il Cervo - Bar Centrale di Collecchio
 3 - 1

Polisportiva il Cervo: Gabbi, Bindani, Arduini, Ruggieri, Riccoboni, Baistrocchi, Pallotta, Biondo, Brizzolara, Merli, Guarino. 
A disposizione: Azizi, Palumbo, Zanichelli, Rubertelli, Boschi, Todeschini. Dirigenti: Bruni e Ferrari.

Bar Centrale Collecchio/Madregolese: Marziano, Marvisi, Azzali, Del Sante, Vetere, Delnevo, Petrolini, Maggiali, Pometti, Ghirardini, Fochi.
A disposizione: De Palo, Giovati, Ferrarini, Berni, Romanini, Rossetti. Allenatore: Azzali C. Dirigenti: Corsi, Boschi.

Marcatori: al 1° Pometti, al 15° Guarino, al 35° Rubertelli, al 20° Arduini. 

Finisce con un netto successo del Cervo la semifinale d'andata della Macron Cup. Troppo sentita nelle file del Bar Centrale la partita per essere definita una gara normale, anche se alla fine questa tensione ha tradito molti degli interpreti gialloneri. 
Eppure la gara si era messa bene per la squadra del Leone a  due code, subito in vantaggio e con il peso del gol segnato in trasferta. Fallo laterale battuto rapidamente dalla destra, il Cervo è  lento a riposizionarsi e Nicola Pometti punisce i neroverdi con un sinistro in diagonale per il più classico gol dell'ex.
I padroni di casa reagiscono sfruttando la velocità di Guarino molto rapido ad inserirsi negli spazi: prima è bravo Marziano, poi il numero 11 neroverde è contenuto da Vetere. Lo stesso Vetere non sfrutta una ghiotta occasione nata da un ottimo cross 
dalla destra di Petrolini. Poco dopo, 
sugli sviluppi di una punizione ai venti metri, Delnevo si libera davanti a Gabbi ma viene rimontato da un difensore al momento della battuta. La regola non scritta del calcio relativa al "gol sbagliato, gol subito" punisce il Bar Centrale. 
Angolo di Pallotta, Marziano esce male e Guarino appoggia in rete.
Sempre su angolo la risposta del Bar Centrale, con Delnevo e Maggiali che hanno due buone occasioni ma non riescono a sfruttarle.
Poi Brizzolara sbaglia dal limite il tiro di prima intenzione.
La prima frazione chiusa sul pari illude il Bar Centrale, con mister Azzali che cambia imprudentemente modulo passando dal 3-5-2 ad un più spregiudicato 4-3-3. La ripresa la inizia meglio il Cervo anche se è il Bar Centrale ad avere l'occasione più nitida per il nuovo vantaggio con Delnevo, che spreca il diagonale nell'area piccola difesa da Gabbi. 
Come nel primo tempo il Cervo è cinico nel punire gli avversari: cross di Guarino, Brizzolara rimette in mezzo ed il neo entrato Rubertelli completa la rimonta. 
Un minuto dopo il Bar Centrale potrebbe pareggiare ma Rossetti scivola sul più bello, sprecando un'azione di superiorità numerica in area avversaria. 
Da questo momento viene fuori la maggiore esperienza del Cervo, che fa valere il superiore tasso tecnico ed approfitta anche della girandola di cambi del Bar Centrale, che stravolge l'assetto di una squadra già in balia dell'avversario. 
Berni rischia l'autogol regalando il calcio d'angolo d'antologia su cui Arduini è il più lesto a sfruttare la bambola della difesa ospite. 
Il Bar Centrale prova uno sterile assalto finale, ma rischia sul contropiede di Rubertelli e sui tiri di Arduini e Zanichelli, che provano a sorprendere un Marziano altissimo in difesa. 
Il ritorno si preannuncia già come una passeggiata per i campioni in carica, stanti anche le assenza di Pometti e Delnevo nelle fila giallonere, con la qualificazione alla finale già ipotecata dal Cervo per un risultato che solo una gara attenta ed orgogliosa del Leone a due code può mettere in discussione.

Marcatori Bar Centrale: 

2 gol: Michele Del Nevo, Federico Fochi, Nicola Pometti.
1 gol: Luca Bettati, Matteo Ghirardini, Luca Giovati.

1-10 of 151