Campionato corrente

Coming soon - da settembre su queste pagine

Il match promozione: Bazzano - Bar Centrale di Collecchio/Madregolese 0-5

pubblicato 30 mag 2015, 13:51 da A AA

Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015
8° giornata playoff promozione – 30 maggio 2015

  Bazzano – Bar Centrale/Madregolese   
0 – 5

Bazzano ASD: Zanni R., Domenichini, Torelli, Frugoni, Lombardi, Ziveri, Garulli, Fontana, Zanni N., Ugolotti, Piazza.
A disposizione: Ziveri, Cantini, Cavalca. Guardalinee: Rossi.

Bar Centrale Collecchio: Marziano 6,5, Marvisi 7, Testoni 6,5,  Azzali G. 6,5, Fochi 6, Rossetti 6, Del Nevo 6,5, Maggiali 6,5, Petrolini 7, Pometti 7, Ghirardini 7.
A disposizione: Berni 6,5, De Palo 6,5, Cherchi 6,5, Vetere 6,5, Giovati 6,5, Ferrarini 6,5, Lisoni 6,5. Allenatore: Azzali C. 7,5. Dirigenti Accompagnatori: Corsi e Boschi. Guardalinee: Belletti.

Marcatori: al 1° Ghirardini, al 7°, al 23° e al 37° Pometti, al 25° Delnevo.

Cinque anni dopo la sconfitta contro il Bazzano che era costata la promozione nei Seniores il Bar Centrale vince a Neviano e conquista la matematica certezza di poter giocare nella categoria Seniores UISP nel campionato 2015-2016. 


Marcatori Bar Centrale: 

24 gol: Nicola Pometti
14 gol: Michele Delnevo
12 gol: Matteo Ghirardini
2 gol: Luca Bettati, Federico Fochi, Fabio Tanzi
1 gol: Cristian Ferrarini, Bruno Marvisi, Filippo Rossetti. 

Macron Cup: Bar Centrale - Polisportiva Cervo

pubblicato 22 mag 2015, 03:39 da A AA   [ aggiornato in data 30 mag 2015, 12:41 ]


Image and video hosting by TinyPic

Macron Cup AICS 2015
Ritorno delle semifinali – 28 maggio 2015

 Bar Centrale di Collecchio - Polisportiva Il Cervo
0 - 1
 

Bar Centrale Collecchio/Madregolese: Marziano, Marvisi, Testoni, Berni, Del Sante, Ferrarini, Petrolini, Maggiali, Fochi, Ghirardini, Lisoni.
A disposizione: Azzali G., Vetere, Giovati, Romanini. Allenatore: Azzali C. Dirigenti: Corsi, Boschi.


Polisportiva il Cervo: Gabbi, Bindani, Arduini, Ruggieri, Riccoboni, Baistrocchi, Guarino, Casoli, Pallotta, Brizzolara Fe., Brizzolara Fi.. 
A disposizione: Azizi, Biondo, Palumbo, Alinovi, Rubertelli, Boschi, Todeschini. Dirigenti: Bruni e Ferrari.

Marcatore: al 65° Guarino.  

Finisce in semifinale la corsa del Bar Centrale di Collecchio nella Macron Cup 2015. A volare in finale è la Polisportiva Cervo, che capitalizza il vantaggio nella partita d'andata andando a portare a casa anche la seconda vittoria nei minuti di recupero.
Bar Centrale che si schiera con un solido 4-4-2 per far fronte alle numerose assenze. Ci prova il Bar Centrale, attingendo all'orgoglio e sfruttando il timido atteggiamento della squadra di mister Ferrari. 
Così i padroni di casa hanno due ottime occasioni, la prima con Ferrarini che non aggancia davanti a Gabbi, la seconda con Marvisi, che coglie l'incrocio dei pali dopo un'ottima incursione.
Il secondo tempo è uno sterile assedio della squadra del Leone a due code che porta solo a due tiri dalla distanza di Berni e Romanini e, all'ultimo minuto di recupero, il Cervo porta a casa la vittoria con un contropiede finalizzato da Guarino. Polisportiva Cervo che difenderà il titolo nella replica della finale dello scorso anno mentre il Bar Centrale giocherà la finalina terzo/quarto posto contro il Calce Sagliani, la squadra contro cui aveva iniziato la sua avventura nella Macron Cup.

Marcatori Bar Centrale: 

2 gol: Michele Del Nevo, Federico Fochi, Nicola Pometti.
1 gol: Luca Bettati, Matteo Ghirardini, Luca Giovati.

Bar Centrale - Amatori Contignaco

pubblicato 22 mag 2015, 03:38 da A AA   [ aggiornato in data 30 mag 2015, 13:35 ]

7° giornata playoff promozione – 26 maggio 2015
  Bar Centrale – Amatori Contignaco         
3 – 1

Bar Centrale Collecchio: Marziano 6,5, Marvisi 7, Testoni 6,5,  Azzali G. 6,5, Petrolini 6,5, Rossetti 6, Fochi 6, Bettati 7,5, Del Nevo 7, Ferrarini, Pometti 7, Ghirardini 8.
A disposizione: Cavalli N.E., Del Sante 6,5, De Palo 6, Cherchi 6, Lisoni 6, Vetere 6. Allenatore: Azzali C. 7. Dirigenti Accompagnatori: Corsi e Boschi. Guardalinee: Belletti.

Marcatori: al 18° e al 28° Ghirardini, al 35° Pometti. 

Il Bar Centrale di Collecchio/Madregolese porta a casa tre punti importantissimi in ottica promozione eliminando, di fatto, gli avversari dell’Amatori Contignaco dalla corsa al salto di categoria. Troppo evidente il gap tra le due formazioni, con la partita che non è stata mai in discussione e che ha avuto un garbage time durato per tutto il secondo tempo in quel di Fognano. 
Già dopo trenta secondi, infatti, la squadra salsese rischia grosso nella gestione della difesa contro Rossetti. L’ala collecchiese salta tutti compreso il portiere ma, con tutta la porta spalancata, calcia addosso ad un avversario sulla linea. Poco dopo è sempre il giocatore locale a presentarsi ancora in solitario davanti al portiere, ma l’estremo difensore salsese respinge d’istinto la conclusione avversaria. Infine, è Delnevo a sfruttare una delle sue cavalcate per presentarsi in area, sbagliando però il diagonale di destro. 
Il Contignaco prova a mettere il naso fuori dal guscio con un colpo di testa di Ferrari ed un tiro dal limite del giocatore con la maglia numero 23, ma è poca roba per impensierire il costante impatto offensivo collecchiese, orchestrato da un Bettati veramente ispirato. 
Così si arriva a metà tempo, quando proprio Bettati orchestra un’azione che si sviluppa sulla destra con l’incursione di Delnevo che consente a Matteo Ghirardini di aprire il match realizzando il gol che lo porta in doppia cifra in classifica marcatori.
 
La realizzazione consente al Bar Centrale di giocare molto più tranquillo e infatti non passano troppi giri di lancette che l’immenso Marvisi di questo periodo inventa un assist per Matteo Ghirardini, che con un pallonetto delizioso raddoppia.
 
Il secondo tempo trova Delnevo in vena di correre e serve un cross per Nicola Pometti che chiude la pratica, consentendo la girandola di cambi utile a gestire il fitto calendario di questo finale di stagione. 
 
Il gol del Contignaco, propiziato dal numero 18 e concluso dal diagonale del 23, serve per fissare il risultato e lanciare il la squadra del Leone a due code verso l’ultima partita contro il Bazzano, che vale la promozione nei Seniores Uisp. Infatti, il gruppo di testa composto da San Secondo, Fontanellato e Bar Centrale attua lo strappo decisivo, con gli “sgondini” già matematicamente al piano di sopra da questa sera. Per i restanti due posti sarà bagarre ed il Bar Centrale, con una vittoria, sarebbe matematicamente promossa.
 

Marcatori Bar Centrale: 

21 gol: Nicola Pometti
13 gol: Michele Delnevo
11 gol: Matteo Ghirardini
2 gol: Luca Bettati, Federico Fochi, Fabio Tanzi
1 gol: Cristian Ferrarini, Bruno Marvisi, Filippo Rossetti. 

Bar Centrale - Indomita Triestina

pubblicato 12 mag 2015, 05:58 da A AA   [ aggiornato in data 25 mag 2015, 03:15 ]

Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015
5° giornata playoff promozione – 23 maggio 2015
  Bar Centrale – Indomita Triestina         
5 – 2

Bar Centrale Collecchio: Marziano 6, Berni 6 , Marvisi 6, De Palo 6, Fochi 6, Bettati 6, Delnevo, Petrolini 6, Rossetti 7, Pometti 7, Ghirardini.
A disposizione: Cavalli 7, Vetere 6, Lisoni 6, Romanini 6, Cherchi 6, Maggiali 6. Allenatore: Azzali C. 7 Dirigente: Corsi. Guardalinee: Belletti.

Indomita Triestina: El Mehamdy, Linef, Manzo, Manfredi, Marchesi, Nissioui, Haji, Montali A., Guarouach, Bose, Cozzola.
A disposizione: Montali S. Dirigenti: Garimberti e Cavalca. Guardalinee: Catellani.

Marcatori: al 1° e al 18° Ghiradini, al 19° Delnevo, al 28° Pometti, al 35° A.Montali, al 37° Rossetti, al 54° Guarouach. 

Sanzioni Disciplinari:  Ammoniti: Maggiali, De Palo (fallo di gioco). 

Seconda vittoria consecutiva per il Bar Centrale che dà continuità alla sua voglia di promozione issandosi al terzo posto con uno strappo decisivo rispetto al gruppone che fino ad oggi ha composto l’inseguimento alle prime tre maglie utili alla promozione. Maglia rosa rimane il San Secondo, oggi corsaro a Sorbolo con un risultato all’inglese. La seconda piazza è confermata per il Fontanellato, che esce vincitore dal pirotecnico 3 a 2 contro il Bazzano. Dietro si conferma l’equilibrio che ha caratterizzato tutti i play off, con l’incredibile 4 a 3 con cui il Milan Club supera il Contignaco, che a metà del secondo tempo si trovava in vantaggio per 1 a 3 e con un uomo in più. 
Giornata uggiosa ma campo un perfette condizioni a Madregolo, con il Bar Centrale che inizia a scalare la sua montagna con un 3-5-2 molto offensivo per la contemporanea presenza di Bettati, Fochi, Petrolini, Delnevo e Rossetti a supporto delle due punte Ghirardini e Pometti.
Image and video hosting by TinyPic
Ma già al primo minuto però inizia la discesa con il fulmineo vantaggio della squadra del Leone a due code. El Mahamdy para un tiro di Pometti, poi nel tentativo di rinviare incespica e Matteo Ghirardini è lesto nel rubargli la palla e depositare nella porta sguarnita. 
Image and video hosting by TinyPic
 
Il portiere ospite si riscatta poco dopo mettendo in angolo un sinistro di Pometti.
L'Indomita cerca di reagire con un calcio d'angolo sulla cui respinta si avventa ai venti metri Manzo, con una staffilata che sibila vicino al palo.
Cresce la pressione dei biancorossi, ma la squadra ospite deve arrendersi anche alla sfortuna, dovendo sostituire proprio Manzo con l'unica riserva, Simone Montali.
Poi altro errore difensivo spiana la strada ai padroni di casa ed un opportunista Ghirardini sigla la sua doppietta. 
Image and video hosting by TinyPic
 
In un minuto il Bar Centrale chiude la pratica, sfruttando un errore dell'arbitro che non giudica fuori una palla e consente a Rossetti di pennellare un cross per la testa di Michele Delnevo, che realizza il tre a zero.
 
Image and video hosting by TinyPic
Al 28° bello scambio tra Delnevo e Nicola Pometti e il bomber locale fa poker. La ventesima realizzazione in campionato gli varrà, probabilmente, una cena da Parizzi proprio a spese dell’autore dell’assist, che firma la sua condanna nel più beffardo dei modi. 
 
Image and video hosting by TinyPic
Rossetti ha un'ottima occasione per la "manita", ma calcia su un avversario appostato sulla linea di porta.
Nel secondo tempo ampio turnover per i padroni di casa con l'ingresso di Cavalli, Cherchi e Lisoni.
Il più attivo in campo indossa la maglia biancorossa ed è Attilio Montali, che prima ci prova da fuori, poi sfrutta un rigore conquistato da Cozzola per accorciare le distanze. 
Image and video hosting by TinyPic
 
L'indomita si rianima ed un calcio d'angolo di Guarouach porta al colpo di testa di Manfredi.
Ma Filippo Rossetti ha un conto in sospeso col la rete avversaria che salda poco dopo. Scambio con Delnevo e cross del capitano per la semirovesciata del numero 11 locale. 
Image and video hosting by TinyPic
 
Sul fronte opposto calcio piazzato di Montali su cui Cavalli risponde di pugno.
Image and video hosting by TinyPic
Poi doppia occasione per Cherchi, prima con un tiro dal limite di fuori di un niente, poi con una punizione dai venti metri calciata centrale.
L'Indomita si rianima sempre su calcio piazzato, con calcio morbido di Montali per il tocco di Guarouach che anticipa Marvisi e l'uscita di Cavalli.
Image and video hosting by TinyPic
 
La volèe con cui Pometti si vede negare dal palo un gol strepitoso chiude la gara in attesa degli ultimi, decisivi impegni di questa lunghissima volata verso il traguardo finale. 

Marcatori Bar Centrale: 

20 gol: Nicola Pometti
13 gol: Michele Delnevo
9 gol: Matteo Ghirardini
2 gol: Luca Bettati, Federico Fochi, Filippo Rossetti, Fabio Tanzi
1 gol: Cristian Ferrarini, Bruno Marvisi. 


Le pagelle del Bar di Mauro

Marziano 7: ottimo elicottero... Fino a che l'arbitro non ne ha interrotto il volo. Chiudi la porta! il Pilota
Berni 6: di 6 ne ha presi più al campo che a scuola. Il primo della classe!
Marvisi 6,5: non ha fatto grosse cappelle. Ah, il secondo gol loro è colpa sua? Allora 4. Dottor Jekyll e mister Hyde
De Palo non più di 5: anzi, 6 come i tacchetti sul polpaccio del suo avversario. Sperava nel rosso, salvato dall'arbitro. L'indolente 
Delnevo 3: ha fatto un gol e basta! Quello che "può fare di più ma non si impegna abbastanza!"
Fochi 6: un 6 anonimo, può fare di più. Godot
Petrolini 6: vedi Fochi. Godot 2 la vendetta
Rossetti 5,5: il Ross non è da 3-5-2, in difesa desaparecido, in attacco bel gol, mezzo punto in più. Quello fuori posto
Bettati 5,5: non per la punizione che ha tirato, ma per la giustificazione che ha dato: " l'arbitro non aveva fischiato, ci ho provato." E poi non se ne può più di sentire "Betto Betto Betto" ogni volta che deve colpire di testa. Il ferrarese del "a fag tot mi"
Pometti 7,5: voto alto per non aver dato all'avversario sul finale. Anche se malelingue dicono che gli è convenuto così. Il rissaiolo
Ghirardini 8: opportunista allo stato puro, cosa che non è mai. Oppure era d'accordo col portiere e con quello che odorava d'aglio. Il doppiogiochista
Cavalli 6,5:  anzi no, ha preso due gol... 4,5! Quello del "io non c'entro niente, passavo di qui per caso!"
Cherchi 85kg: è impiccato dopo cinque minuti... Quello che avrebbe bisogno di un aiuto
Maggiali 6,5: riceve la convocazione alle 13.45 mentre il divano di casa sua lo sta assorbendo, ma non per questo fa sconti agli attaccanti avversari. Il ripescato
Lisoni 6,5€: compraci una crema per le emorroidi. Come terzino è stimato! Forrest Gump
Vetere 6: sufficiente prima che volesse tirare la punizione, per questo brutto gesto mezzo punto in meno. Quello non valorizzato
Romanini 6; meglio davanti al prosecco che dietro la palla. Quello dell'alcolisti anonimi
Azzali G. 4,5; si accorge dopo tre giorni di aver perso la fascia elastica ed è disperato. Mosso a compassione, viene salvato dal suo capitano con un messaggio in serata. Lo smemorato. 
Testoni e Del Sante 3: facile sparare sulla Croce Rossa da fuori! Gli spettatori critici
Mister Azzali 7,5: se fa la difesa a tre Bruno non può giocare, è troppo veloce! Voto alto per la passione con cui nel dopo partita va a vedere Milan Club - Contignaco, anche se quando è andato via lui i salsesi vincevano 1 a 3. Il gufo!
Corsi 7: conosce i tempi di gioco meglio dell'arbitro e predice il fischio finale. Il veggente 

Macron Cup: Polisportiva il Cervo - Bar Centrale

pubblicato 12 mag 2015, 05:55 da A AA   [ aggiornato in data 22 mag 2015, 03:35 ]


Image and video hosting by TinyPic

Macron Cup AICS 2015
Andata delle semifinali – 18 maggio 2015

Polisportiva Il Cervo - Bar Centrale di Collecchio
 3 - 1

Polisportiva il Cervo: Gabbi, Bindani, Arduini, Ruggieri, Riccoboni, Baistrocchi, Pallotta, Biondo, Brizzolara, Merli, Guarino. 
A disposizione: Azizi, Palumbo, Zanichelli, Rubertelli, Boschi, Todeschini. Dirigenti: Bruni e Ferrari.

Bar Centrale Collecchio/Madregolese: Marziano, Marvisi, Azzali, Del Sante, Vetere, Delnevo, Petrolini, Maggiali, Pometti, Ghirardini, Fochi.
A disposizione: De Palo, Giovati, Ferrarini, Berni, Romanini, Rossetti. Allenatore: Azzali C. Dirigenti: Corsi, Boschi.

Marcatori: al 1° Pometti, al 15° Guarino, al 35° Rubertelli, al 20° Arduini. 

Finisce con un netto successo del Cervo la semifinale d'andata della Macron Cup. Troppo sentita nelle file del Bar Centrale la partita per essere definita una gara normale, anche se alla fine questa tensione ha tradito molti degli interpreti gialloneri. 
Eppure la gara si era messa bene per la squadra del Leone a  due code, subito in vantaggio e con il peso del gol segnato in trasferta. Fallo laterale battuto rapidamente dalla destra, il Cervo è  lento a riposizionarsi e Nicola Pometti punisce i neroverdi con un sinistro in diagonale per il più classico gol dell'ex.
I padroni di casa reagiscono sfruttando la velocità di Guarino molto rapido ad inserirsi negli spazi: prima è bravo Marziano, poi il numero 11 neroverde è contenuto da Vetere. Lo stesso Vetere non sfrutta una ghiotta occasione nata da un ottimo cross 
dalla destra di Petrolini. Poco dopo, 
sugli sviluppi di una punizione ai venti metri, Delnevo si libera davanti a Gabbi ma viene rimontato da un difensore al momento della battuta. La regola non scritta del calcio relativa al "gol sbagliato, gol subito" punisce il Bar Centrale. 
Angolo di Pallotta, Marziano esce male e Guarino appoggia in rete.
Sempre su angolo la risposta del Bar Centrale, con Delnevo e Maggiali che hanno due buone occasioni ma non riescono a sfruttarle.
Poi Brizzolara sbaglia dal limite il tiro di prima intenzione.
La prima frazione chiusa sul pari illude il Bar Centrale, con mister Azzali che cambia imprudentemente modulo passando dal 3-5-2 ad un più spregiudicato 4-3-3. La ripresa la inizia meglio il Cervo anche se è il Bar Centrale ad avere l'occasione più nitida per il nuovo vantaggio con Delnevo, che spreca il diagonale nell'area piccola difesa da Gabbi. 
Come nel primo tempo il Cervo è cinico nel punire gli avversari: cross di Guarino, Brizzolara rimette in mezzo ed il neo entrato Rubertelli completa la rimonta. 
Un minuto dopo il Bar Centrale potrebbe pareggiare ma Rossetti scivola sul più bello, sprecando un'azione di superiorità numerica in area avversaria. 
Da questo momento viene fuori la maggiore esperienza del Cervo, che fa valere il superiore tasso tecnico ed approfitta anche della girandola di cambi del Bar Centrale, che stravolge l'assetto di una squadra già in balia dell'avversario. 
Berni rischia l'autogol regalando il calcio d'angolo d'antologia su cui Arduini è il più lesto a sfruttare la bambola della difesa ospite. 
Il Bar Centrale prova uno sterile assalto finale, ma rischia sul contropiede di Rubertelli e sui tiri di Arduini e Zanichelli, che provano a sorprendere un Marziano altissimo in difesa. 
Il ritorno si preannuncia già come una passeggiata per i campioni in carica, stanti anche le assenza di Pometti e Delnevo nelle fila giallonere, con la qualificazione alla finale già ipotecata dal Cervo per un risultato che solo una gara attenta ed orgogliosa del Leone a due code può mettere in discussione.

Marcatori Bar Centrale: 

2 gol: Michele Del Nevo, Federico Fochi, Nicola Pometti.
1 gol: Luca Bettati, Matteo Ghirardini, Luca Giovati.

Bar Centrale - Milan Club ASD

pubblicato 12 mag 2015, 05:53 da A AA   [ aggiornato in data 25 mag 2015, 02:40 ]

Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015
5° giornata playoff promozione – 16 maggio 2015
  Bar Centrale – Milan Club         
4 – 1

Bar Centrale Collecchio: Marziano 6,5, Marvisi 7, Del Sante 7, Azzali G. 7, Cherchi 7, Maggiali 7, Delnevo 8, Petrolini 7, Vetere 7,5, Pometti 8, Ghirardini 8.
A disposizione: Ferrarini 6, Berni N.E., De Palo S.V., Fochi 6, Rossetti 6, Romanini 6, Lisoni 6. Allenatore: Azzali C. 7,5. Dirigenti Accompagnatori: Corsi e Boschi. Guardalinee: Belletti.

Milan Club ASD: Berni, Furia, Corradi, Militello S., Arduini, Tripodi, Traore, Viscusi, Ferri, Gobbi, Militello L.
A disposizione: Giambrone, Capelli M., Formentini, Prisco, Mirabelli, Romanini. Dirigenti: Gulisano, Lauretta e Schiavo. Guardalinee: Capelli S.

Marcatori: al 18° Delnevo, al 33° Mirabelli, al 34° Ghirardini, al 36° ed al 54° Pometti.

Sanzioni Disciplinari:  Ammoniti: Cherchi, Del Sante,Romanini, Corradi e Maggiali (fallo di gioco)

Il Bar Centrale rialza prontamente la testa dopo la sconfitta di San Secondo e rilancia le proprie ambizioni di promozione al cospetto di un ottimo Milan Club, cui non basta aver rimesso in carreggiata la gara nel secondo tempo per portare a casa un risultato positivo da Madregolo.
Sfida tra due deluse del campionato, che dopo aver vinto i rispettivi gironi ora si trovano in fondo alla, pur cortissima, classifica dei playoff. La sfida rappresentava l’ultima spiaggia per riagganciare il treno per il salto di categoria, soprattutto per i collecchiesi, che rispetto agli ospiti hanno disputato una gara in più. La sfida a viso aperto tra le due formazioni fa scaturire una gara bella e combattuta, che solo nel secondo tempo decreta un vincitore assoluto. 
L’avvio dei padroni di casa è promettente, nonostante un 3-5-2 più coperto rispetto alle precedenti gare. Decisamente in vena di buone cose appare Ghirardini, che già al terzo recupera un pallone in area e serve Petrolini, il quale scarica un destro da ottima posizione respinto coi pugni da Berni. Sul ribaltamento di fronte Azzali scivola liberando Luca Militello, il cui diagonale davanti a Marziano è fuori dallo specchio.  A metà tempo c’è spazio per una protesta verso la giacchetta nera per una clamorosa svista del direttore di gara, che fischia un fuorigioco inesistente a Delnevo lanciato in fuga solitaria verso la porta avversaria. Poi una punizione di Petrolini dalla destra trova il colpo di testa di Pometti a due metri dalla porta, che finisce incredibilmente alto.
Il Milan Club non sta a guardare e prova ad affondare con una bella palla filtrante che trova il destro di Viscusi, potente ma alto.
Dall’altra parte si mette in evidenza Vetere, oggi schierato a sorpresa tra le file collechiesi, che si inserisce bene a sinistra ma centra l'incrocio dei pali. È il preludio al gol che arriva al diciottesimo con una strepitosa azione di Michele Delnevo. Il capitano stoppa una palla al limite della sua area e inizia una corsa lucida e potente attraverso tutto il campo, saltando avversari come birilli compreso Berni e depositando nella porta sguarnita.
Image and video hosting by TinyPic
La reazione ospite passa per l’orgoglio di Gobbi, vera bestia nera collecchiese già dai tempi in cui militava nel Fontevivo, la cui punizione è parata centralmente. Sempre la mezzapunta rossonera calcia dal limite una rasoiata respinta dalla traversa a Marziano battuto. 
A chiudere il tempo ancora un’azione di Delnevo, serve il sinistro di Maggiali sparato alto.
L’intervallo serve al Milan Club per riorganizzare le idee e ripartire con il piede sull'acceleratore alla ricerca del pareggio, anche grazie all'inserimento del temutissimo Formenti. Ci provano dalla distanza Arduini ed ancora Gobbi, con Marziano un filo imperfetto nella presa. Il pareggio è la naturale conseguenza di uno stato d’assedio da cui il Bar Centrale fatica ad uscire con autorità: calcio d'angolo di Gobbi e Mirabelli pareggia di testa. 
Image and video hosting by TinyPic
Il pari però dura un minuto: Vetere serve una palla filtrante a Pometti, cross immediato per Matteo Ghirardini, il quale stoppa di petto e gira in rete il nuovo vantaggio collechiese.
Oltre alla bella azione di prima da segnalare l’ottimo gesto tecnico dell’attaccante giallo nero, bravo a controllare col torace il lungo cross del suo compagno di reparto e a coordinarsi per la battuta al volo.  
Image and video hosting by TinyPic
Dopo una punizione del solito Gobbi, alta di poco, é ancora il Bar Centrale ad allungare. Delnevo vede e lancia l'inserimento di Nicola Pometti, che supera l'uscita di Berni per il tre a uno.
Image and video hosting by TinyPic
Poi é bravo Marziano a distendersi sul colpo di testa di Mirabello e poi, sul successivo tapin dell’ attaccante rossonero, respingendo di piede. Sempre di testa ci prova Viscusi, fuori di poco e sugli sviluppi di un calcio d'angolo Corradi, con lo stesso risultato.
Sul fronte opposto spreca un ottimo contropiede Rossetti, al rientro dopo due mesi ai box, con una progressione che certifica la sua completa guarigione. 
Infine, un lancio dalle retrovie pesca ancora Nicola Pometti, che supera il portiere sulla trequarti e sigla la sua personale doppietta. 
Image and video hosting by TinyPic


Marcatori Bar Centrale: 

19 gol: Nicola Pometti
12 gol: Michele Delnevo
7 gol: Matteo Ghirardini
2 gol: Luca Bettati, Federico Fochi, Fabio Tanzi
1 gol: Cristian Ferrarini, Bruno Marvisi, Filippo Rossetti. 

Amatori San Secondo - Bar Centrale

pubblicato 12 mag 2015, 05:50 da A AA   [ aggiornato in data 25 mag 2015, 02:48 ]


Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015
4° giornata playoff promozione – 12 maggio 2015

  Amatori San Secondo – Bar Centrale   
2 – 0

Amatori San Secondo ASD: Casali, Delgrosso, Riva, Bocchi, Uriati, Papasotiriou, Ceglia,  Fragni, Dotti, Marchettini, Corradi.
A disposizione: Marenghi, Zilioli, Pattini, Thei, Gennari, Vescovi, Zanni. Allenatore: Stecconi. Dirigenti: Bragadini e Bigoli. Guardalinee: Dalla Turca. 

Bar Centrale Collecchio: Marziano 5, Marvisi 5,5, Del Sante 5, De Palo 5, Berni 5,5, Delnevo 5, Maggiali 5, Bettati 5, Fochi 5, Ghirardini 5, Pometti 5,5. 
A disposizione: Vetere N.E., Azzali G. N.E., Giovati 5, Lisoni 5, Romanini 5, Cherchi 5. Allenatore: Azzali C. 5. Dirigenti: Corsi e Boschi. Guardalinee: Belletti.

Marcatori: al 35° Dotti, al 45° Corradi

Sanzioni Disciplinari:  Ammoniti: Del Sante (gioco falloso).

Finisce dopo 191 giorni l'imbattibilità del Bar Centrale/Madregolese, che soccombe al Dal Grosso di San Secondo ad opera della squadra "sgondina", che meritatamente porta a casa i tre punti e la vetta della classifica. 
L'ultima sconfitta dei collechiesi risaliva proprio alla partita nella bassa del girone d'andata del campionato, finita con un ingeneroso tre a zero per i padroni di casa. Quest'oggi la sconfitta è sembrata decisamente più netta, perché l'episodio che l'ha indirizzata ha evidenziato tutti i mali che attanagliano la squadra ospite in questo mese di maggio. Intanto, rispetto alla sconfitta del mese di novembre, alla formazione giallonera mancano Zurlini, Rossetti, Azzali, Tanzi, Ferrarini e, ultimo in ordine d'infortunio, Testoni. Sei pedine importanti per dare spessore alla corsa alla promozione, venute a mancare nel momento clou della stagione. La squadra del Leone a due code è riuscita, numericamente, a far fronte alle assenze, meno con la personalità che alcuni di questi giocatori hanno portato durante l'anno. L'assenza di Tanzi, sotto questo aspetto, è l'emblema delle difficoltà collechiesi. La fortuna ha sicuramente voltato le spalle al Bar Centrale anche sotto l'aspetto finalizzativo. Per una squadra che vive di gol la miseria di due realizzazioni in quattro partite è la chiave principale attraverso cui leggere l'involuzione giallonera. Infine, la voglia di superare l'avversario, fiaccata da una stagione lunghissima in cui la Macron Cup ha rappresentato un notevole aggravio, che sembra fievole come le energie messe in campo dai giocatori del bar di Mauro. In questa partita il divario tra una squadra stanca ed una gasata da uno slancio e da una voglia di vincere decisamente superiore ha portato ad un risultato senza appello, in discussione solo nella prima mezz'ora. Le assenze erano pesanti anche negli arancionero di casa, soprattutto in attacco, ma è bastata un po' di corsa ed una chiara dedizione al sacrificio per portare a casa tre punti importantissimi.La partita, infatti, ricalca il solco delle ultime quattro gare dei playoff, con i padroni di casa a difendersi ed il Bar Centrale che cerca, con una tremenda fatica, il gol del vantaggio. Dopo una primissima fase di studio questa situazione è già chiara ai numerosi spettatori sulle tribune. Punizione di Maggiali, sponda di Bettati e Ghirardini ad un passo dalla porta calcia sul palo, con Casali che si salva sul tapin.
Poco dopo Delnevo serve in area Pometti, il cui diagonale di sinistro è largo.
Il San Secondo prova a rompere questo schema in contropiede, prima con una bella palla filtrante per Corradi, poi con una discesa di Dotti con De Palo che respinge la minaccia. Poi è ancora Bar Centrale, con un cross dalla sinistra di Pometti, colpo di testa di Delnevo parato a terra da Casali. 
Nel secondo tempo la partita cambia verso ed è qui che emerge la maggiore motivazione dei padroni di casa. Infatti l'Amatori San Secondo passa subito in vantaggio sfruttando l'episodio che la signora in giacchetta nera (curiosamente lo stesso arbitro che aveva fischiato il dubbio rigore della gara di novembre) giudica irrilevante. Sia chiaro, l'episodio è stato una leggerissima spinta di Dotti su Marvisi, a protezione del portiere. In realtà il cross dalla destra trova Marziano impreparato e, sulla pessima respinta, Dotti insegue la palla e l'appoggia in rete.
Image and video hosting by TinyPic
Subito dopo il Bar Centrale ha l'occasione di rimettersi in carreggiata sfruttando la circostanza nata da una punizione molto dubbia fischiata dall'arbitro. 
Il tentativo di Pometti da ottima posizione viene respinto dalla barriera e qui finisce la partita del Bar Centrale.
Il San Secondo sfrutta la sua organizzazione difensiva per non correre alcun rischio ed anzi, ha l'occasione di arrotondare con Corradi. Sono Ampie le proteste dei padroni di casa per un dubbio e molto generoso fallo su De Palo che induce l'arbitro al fischio, con lo stesso giocatore locale che tenta un tiro respinto dalla traversa. Poco dopo però il raddoppio chiuderà la gara a favore degli "sgondini". Nel tentativo di giocare la palla in difesa Bettati lancia proprio Corradi che infila Marziano dal limite. Image and video hosting by TinyPic Il resto è turnover e accademia, con Marcehttini che addirittura ci prova da quaranta metri prima della prolungata esultanza in campo e negli spogliatoi della nuova padrona dei playoff promozione. 

Marcatori Bar Centrale: 

17 gol: Nicola Pometti
11 gol: Michele Delnevo
6 gol: Matteo Ghirardini
2 gol: Luca Bettati, Federico Fochi, Fabio Tanzi
1 gol: Cristian Ferrarini, Bruno Marvisi, Filippo Rossetti. 

Fontanellato/Camelot/Bar Locanda - Bar Centrale/Madregolese 1-1

pubblicato 12 mag 2015, 05:46 da A AA


Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015
3° giornata playoff promozione – 9 maggio2015

  Fontanellato/Bar Locanda – Bar Centrale   
1 – 1

Fontanellato/Camelot/Bar Locanda: Youniss, Piovani M., Arena, Piovani R., Riva A., Mari, Armenzoni, Bussolati, Ugolotti, Tomasini, Kanteye.
A disposizione: Demaldè, Paini, Sposato, Riva M., Scaffardi. Allenatore: Borelli. Dirigenti: Rivara e Mezzadri. Guardalinee: Dattaro.

Bar Centrale Collecchio: Marziano 6,5, Marvisi 6,5, Testoni 6,5, De Palo 6,5, Del Sante 6,5, Maggiali 6,5, Petrolini 6,5, Delnevo 6,5, Ghirardini 6,5, Fochi 6,5, Lisoni 6,5.
A disposizione: Berni N.E., Cherchi 6, Vetere 6, Giovati 6, Romanini 6, Azzali N.E. Allenatore: Azzali C. 6,5. Dirigenti Accompagnatori: Corsi e Boschi. Guardalinee: Belletti.

Marcatori: al 16° Ghirardini, al 55° Bussolati (rig.)

Sanzioni Disciplinari:  Ammoniti: Fochi (gioco falloso)

Altro pareggio il Bar Centrale/Madregolese, che torna a casa dal sintetico di Fontanellato  con un buon punto contro una squadra ostica, che trova nel finale il punto del pari che rende ancora più incerta, se possibile, la lotta per i tre posti promozione. 
A parte l’IndomitaTriestina, che ha preso dieci gol in due partite dopo la vittoria iniziale, tutte le squadre sembrano poter ambire ai posti al sole. Così, a sorpresa, si trova da sola in vetta l’altra squadra del presidentissimo Mauro Bersanelli, l’AVD/Bar Centrale, che aveva staccato da quinta l’ultimo pass utile per i playoff promozione. 
La partita odierna trova un Bar Centrale forte del passaggio alle semifinali di Macron Cup ma fortemente rimaneggiato dagli infortuni, che a turno stanno colpendo tutti i reparti della formazione collecchiese. Oggi mancano Bettati e Pometti lì davanti e salta la gara anche Gianmaria Azzali, lasciando spazio ad un Matteo De Palo comunque in grande spolvero. Per il cigno di Utrecht, dopo la bella prova di mercoledì, una riconferma ad alti livelli. 
La partita, su un sintetico di nuova generazione (troppo nuova, troppa gomma ancora sul campo), parte contratta, con il Fontanellato più intraprendente sulle fasce grazie alla corsa di Kanteye e Riva. Gli azzurro granata arrivano al tiro in un paio di occasioni, ma il ritardatario Marziano è puntuale nelle respinte. 
Sul fronte opposto è molto attivo Delnevo, che prova il tiro in un paio di occasioni, senza fortuna. Dopo un’occasione di gol fantasma (a dire il vero il Bar Centrale non protesta neanche per la concessione del gol) arriva il vantaggio ospite. Lisoni lavora un bel pallone sulla destra e lo cede di tacco a Delnevo. Cross immediato con deviazione della difesa, decisiva per liberare Matteo Ghirardini, che sigla il vantaggio giallo nero. Per l’attaccante collecchiese è il sesto gol stagionale. 
 
Image and video hosting by TinyPic
Il Fontanellato è colpito al cuore e per qualche minuto non riesce a reagire, addirittura regalando la palla del possibile zero a due. Petrolini lanciato a rete, in questo caso, è lento nell’esecuzione ed il tiro,m smorzato, finisce tra le braccia di Younis. 
Il secondo tempo comincia con il cambio di modulo dei padroni di casa, alla ricerca di un gol che il Bar Centrale, invece, difende senza affanno. 
Da segnalare solo un tiro su punizione di Tomasini, ben controllato da Marziano. 
A metà tempo episodio da libro Cuore: un componente della panchina presta le scarpe a Ghirardini, il quale ha rotto le sue poco prima. Al momento, però, di entrare C.C. (il nome è di fantasia!) si trova, scalzo, a rispondere a mister Azzali un “ora penso a come fare” da vero spirito amatoriale. 
Nel frattempo in campo passano i minuti ed il caldo, i cambi ma soprattutto il nuovo modulo con cinque difensori creano qualche scompenso nelle file collecchiesi. Testoni cerca di abbattere il muro difensivo della squadra con un tocco su cui il suo portiere deve recuperare rapidamente mentre sul fronte offensivo il neo entrato Pometti ha due buoni spunti che, però, finiscono alti.
Per il pari è fatale un fallo laterale, vera arma in più dei padroni di casa, che sono battuti nel cuore dell’area collecchiese. La difesa giallo nera è in affanno, ben tre colpi di testa non consentono alla palla di uscire dall’area fino al contrasto irregolare di Riva su cui l’arbitro decreta il calcio di rigore. Bussolati aspetta il tuffo di Marziano e pareggia centralmente. 
Image and video hosting by TinyPic
 
Ora entrambe le squadre vogliono vincere, saltano gli schemi ed ancora un fallo laterale, ma a favore del Bar Centrale, libera Sposato in area. Testoni gli chiude angoli e velleità di tiro per cui il torello azzurro granata può solo appoggiare verso due compagni liberi in area. Bussolati però non è freddo e si vede respingere il comodo appoggio da Marziano, prima che lo stesso Testoni spazzi l’area. 
Proteste collecchiesi per un’uscita di Younis che gli ospiti vedono fuori dall’area prima che, all’ultimo respiro, Delnevo salti tutti compreso il portiere del Fontanellato, ma, defilato, non riesca a servire il suo compagno libero per il ritorno di tre avversari sulla linea di porta.


Marcatori Bar Centrale: 

17 gol: Nicola Pometti
11 gol: Michele Delnevo
6 gol: Matteo Ghirardini
2 gol: Luca Bettati, Federico Fochi, Fabio Tanzi
1 gol: Cristian Ferrarini, Bruno Marvisi, Filippo Rossetti. 

Bar Centrale/Madregolese - A.V.D./Bar Centrale

pubblicato 27 apr 2015, 03:34 da A AA   [ aggiornato in data 04 mag 2015, 09:36 ]


Image and video hosting by TinyPic
Campionato Dilettanti UISP 2014 – 2015
2° giornata playoff promozione – 2 maggio 2015
  Bar Centrale/Madregolese – AVD/Bar Centrale         
1 – 1

Bar Centrale Collecchio/Madregolese: Marziano 6, Marvisi 7, Testoni 4,5, Azzali G. 6, Del Sante 6, Maggiali 6, Delnevo 6, Petrolini 5,5, Bettati 5,5, Pometti 6, Ghirardini 5,5.
A disposizione: Berni N.E.,De Palo N.E., Vetere 6, Fochi 6, Lisoni 6 . Allenatori: Tanzi e De Palo 6. Dirigenti Accompagnatori: Corsi, Tanzi e Boschi. Guardalinee: Belletti.

AVD/Bar Centrale: Ghirini, Robusti, Oggianu, Laurenti, Gennari, Grosso, Savi, Amadasi, Laurini, Mosquera, Cagna. 
A disposizione: Aiolfi, Banzola, Bertolino, Tanzi, Somacher, Saccani. Allenatore: Calzi. Dirigente: Cola. Guardalinee: Saccani.

Marcatori: al 4° Mosquera, al 20° Pometti. 

Sanzioni Disciplinari:  Ammoniti: Del Sante (fallo di gioco).

Altro deludente risultato per il Bar Centrale di Collecchio/Madregolese che si fa imporre il pari interno da un coriaceo AVD. 
Nel derby delle due squadre di Mauro Bersanelli la divisione della posta fa contenti solo gli ospiti, che interpretano la gara nel modo a loro più congeniale intasando gli spazi e difendendo ad oltranza la porta di Ghirini portando a casa un punto più che meritato.
In casa giallonera, invece, andrebbe fatta qualche considerazione sull'approccio alle partite, dato che tutti i reparti sembrano soffrire di crisi d'identità. Là dietro, un errore difensivo viene sempre concesso all'avversario e questo crea qualche grattacapo che finora era stato nascosto dalle caterve di gol segnati. Il centrocampo soffre oltremodo la mancanza di Fabio Tanzi (oggi in panchina ad affiancare De Palo nel ruolo d'allenatore, stante l'assenza dello squalificato mister Azzali), non riuscendo ad essere propositivo a supporto dell'attacco. Il reparto avanzato, infine, vero fiore all'occhiello della stagione regolare, ora fatica a mettersi in luce. Capitan Delnevo è spesso braccato a uomo, bomber Pometti ha perso lo smalto di inizio torneo e degli altri attaccanti nelle ultime partite non si è registrata traccia significativa. 
Ancora, gli esperimenti tattici dell'ultimo periodo sembrano portare sorpresa più ai giocatori del Leone a due code che agli avversari, se non altro per lo scarso tempo che si ha per digerirli. Infine, le considerazioni della dirigenza sono inutili se non servono a compattare un gruppo che ha bisogno più di fiducia che di critiche. 
Nulla è perduto grazie all'equilibrio che regna in questi play off ma la sensazione è che occorrerà andarsi a prendere i punti persi in partite ben più difficili delle prime due disputate dai collecchiesi finora. 
La giornata calda in quel di Madregolo non favorisce i ritmi alti anche se la partita regala, fin da subito, qualche sussulto. La prima occasione è per la Madregolese, con una bella palla di Delnevo per Pometti che calcia fuori di destro.
Poi sale in cattedra Mosquera, che prima spreca un regalo di Marziano, per rifarsi pochi secondi dopo. Lancio dalle retrovie, Testoni è in netto anticipo ma si fa bruciare nello scatto dall'attaccante sudamericano, che d'esterno destro trafigge Marziano in uscita. 
Image and video hosting by TinyPic
 
Dagli spalti mister Azzali ordina il cambio di modulo, con la squadra che passa ad un inedito 3-2-4-1. Qualcosa in effetti, si muove lì davanti, ma sembra tutto molto casuale e l'imprecisione di Pometti e Bettati, uniti ai riflessi di Ghirini, certificano il momento di stallo. Viceversa, dietro si continua a ballare e Del Sante deve ricorrere alle maniere forti per fermare Mosquera, lanciato incredibilmente da un calcio d'angolo giallonero regalato al contropiede avversario.
Anche quando sembra fatta per il pareggio salta fuori l'imprevisto: sul colpo di testa di Delnevo la conclusione è vincente, ma Oggianu salva sulla linea di porta. 
Poco dopo, però, una palla col contagiri di Azzali serve lo stacco imperioso di Nicola Pometti, che impatta la gara siglando il diciassettesimo gol stagionale.
 
Image and video hosting by TinyPic
Il secondo tempo riparte con l'AVD più intraprendente e la Madregolese ancora ai blocchi. Ottimo cross dalla destra di Grosso e sforbiciata di Cagna, alta di un niente. Poi è Savi a tentare la trasformazione di una punizione dai venticinque metri, con la palla che sibila ancora a pochi centimetri dalla traversa di Marziano. 
Poi è uno sterile monologo della squadra del Leone a due code, che occupa stabilmente la metà campo avversaria senza produrre niente di veramente eclatante. Anzi, i padroni di casa subiscono l'accanimento della sfortuna aggiungendo alla lista degli infortunati i nomi di Pometti e Azzali. 
Negli ultimi minuti ancora mancata gloria per Marvisi, di gran lunga il migliore di questo scorcio di campionato, che si inserisce perfettamente sulla destra trovando però solo i guantoni di Ghirini, che vola a respingere la minaccia. 
Finisce così, tra la delusione giallonera e la soddisfazione dei cugini, in attesa di nuove gare in cui dimostrare, veramente, dove vogliono arrivare le due squadre del bar di Mauro. 

Marcatori Bar Centrale: 

17 gol: Nicola Pometti
11 gol: Michele Delnevo
5 gol: Matteo Ghirardini
2 gol: Luca Bettati, Federico Fochi, Fabio Tanzi
1 gol: Cristian Ferrarini, Bruno Marvisi, Filippo Rossetti. 

Real Bosco - Bar Centrale/Madregolese

pubblicato 24 apr 2015, 03:17 da A AA   [ aggiornato in data 12 mag 2015, 05:50 ]


Image and video hosting by TinyPic

Macron Cup AICS 2015
Ritorno dei quarti di finale – 6 maggio 2015

Real Bosco - Bar Centrale di Collecchio
0 - 2

Real Bosco: Gelati, Campelli, Cerlini, Donnini, Federici, Ferrari, Frati, Galloni, Giorgi, Moretti, Eva
A disposizione: Testa Pulici.  Dirigente: Albertelli.

Bar Centrale Collecchio/Madregolese: Marziano, Marvisi, Testoni, De Palo, Delnevo, Bettati, Petrolini, Maggiali, Lisoni, Ghirardini, Fochi.
A disposizione: Azzali, Giovati, Vetere, Romanini, Lisoni, Pometti. Allenatore:  G. Dirigenti: Corsi, Boschi, Belletti.

Marcatori: al 52 Delnevo, al 61 Giovati

 Il Bar Centrale Madregolese raggiunge con un po' di fatica ma ampio merito la semifinale della Macron Cup. Dopo il rinvio della gara della scorsa settimana il match viene recuperato sul sintetico di Noceto, che sarà teatro della finale del 27 maggio. 
La gara vede una miglior partenza del Real Bosco, che è molto compatto ed opera in contropiede come al 10 minuto, quando Eva spreca un bell'inserimento. Il resto è uno sterile monologo Collecchiese, trascinato fino al secondo tempo, quando il forcing giallo nero si fa pressante ma ha l'unica occasione nella punizione di Bettati, ben parata da Gelati.
Poi entra Pometti che fa tremare il Real ed il palo fino al calcio d'angolo su cui Michele Delnevo è preciso nell'incornare l'uno a zero.
 Il Real Bosco non ha la forza di reagire ed il neo entrato Luca Giovati, elegante slalomista, si districa bene in mezzo a tre avversari e deposita in rete il gol della sicurezza.

Marcatori Bar Centrale: 

2 gol: Michele Del Nevo, Federico Fochi
1 gol: Luca Bettati, Matteo Ghirardini, Luca Giovati, Nicola Pometti.

1-10 of 146