Sostegno Didattico Educativo DSA – BES

Azione Educazione propone interventi Didattico - Educativi per il recupero delle Materie Scolastiche attraverso il Protocollo SESI utile per i BES; mentre per i DSA consiglia prima di intraprendere un percorso di Trattamento Educativo - Abilitativo delle competenze di base per l'Apprendimento, con esercizi mirati al ragazzo.

LGGE 170/2010 (8 ottobre)

L.170/2010: NUOVE NORME IN MATERIA DI DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO IN AMBITO SCOLASTICO 
“Art.1 Riconoscimento e definizione di Dislessia, Disgrafia, Disortografia e Discalculia"
1. La presente legge riconosce la dislessia, la disgrafia, la disortografia e la discalculia quali disturbi specifici di apprendimento, di seguito denominati «DSA», che si manifestano in presenza di capacità cognitive adeguate, in assenza di patologie neurologiche e di deficit sensoriali, ma possono costituire una limitazione importante per alcune attività della vita quotidiana.”


La normativa sui  “Bisogni Educativi Speciali” (BES) è entrata in vigore in Italia dopo l’emanazione della Direttiva ministeriale del 27 Dicembre 2012 “Strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica“. La Direttiva ne spiega il significato: “L’area dello svantaggio scolastico è molto più ampia di quella riferibile esplicitamente alla presenza di deficit. In ogni classe ci sono alunni che presentano una richiesta di speciale attenzione per una varietà di ragioni: svantaggio sociale e culturale, disturbi specifici di apprendimento e/o disturbi evolutivi specifici, difficoltà derivanti dalla non conoscenza della cultura e della lingua italiana perché appartenenti a culture diverse”.

L’acronimo BES, quindi, indica un ampio numero di alunni per i quali il principio della personalizzazione dell’insegnamento, sancito dalla Legge 53/2003, va applicato con particolari accentuazioni in quanto a peculiarità, intensività e durata delle modificazioni.
Pagine secondarie (1): DSA
Comments