Discalculia

Cos'è la Discalculia?

Nel DSM IV TR si parla di Disturbo del Calcolo e la caratteristica principale è “… una capacità di calcolo che si situa sostanzialmente al si sotto di quanto previsto in base all’età cronologia del soggetto, alla valutazione psicometrica dell’intelligenza, e a un’istruzione adeguata all’età.1

Nella Discalculia devono essere assenti problematiche di tipo visivo o

uditivo, il Ritardo Mentale, Disturbi di Personalità e Disturbi da Attenzione. Inoltre è doveroso ricordare che non possono essere considerati alunni con DSA coloro che hanno una scarsa scolarità.

L'ICD-10, in accordo con il DSM, indica come sintomi della Discalculia:

  • Incapacità di comprendere i concetti di base di particolari operazioni;
  • Mancanza di comprensione dei termini o dei segni matematici;


  • Mancato riconoscimento dei simboli numerici;

  • Difficoltà nel comprendere quali numeri sono pertinenti al problema aritmetico considerato;
  • Difficoltà ad allineare correttamente i numeri o ad inserire decimali o simboli durante i calcoli;
  • Scorretta organizzazione spaziale dei calcoli;

  • Incapacità ad apprendere in modo soddisfacente le “tabelline” della moltiplicazione.
  • Crispiani individua le aree di competenza in cui trova difficoltà:

    Aree di competenza

    1

    pre - numeriche

    2

    numeriche

    3

    di calcolo

    4

    di comprensione e soluzione di problemi matematici

    5

               geometriche e rappresentazione grafica

     

    Come per il riconoscimento delle lettere, anche i numeri sono simboli dove la loro combinazione è infinita. Chi ha il Disturbo da Discalculia, non coglie la differenza nel leggere numeri come 23 e 32 oppure 154 e 451, nonostante riesca a leggere le singole cifre: 2, 3, e 1, 5, 4; la difficoltà è attribuire loro un significato all’interno di un numero più complesso dove sono presenti unità, decine, centinaia e migliaia. Inoltre vi può essere una complicazione nel riconoscimento di numeri con una lieve somiglianza: Ž1 e 7;

    Ž8 e 3;

    Ž5 e 8;

    Ž9 e 6;

    per cui ne deriva l’incapacità ad attribuire la giusta quantità e concludere un problema in modo corretto.

    Altri problemi legati alla Discalculia sono:

  • scrivere alcuni numeri al contrario;

  • avere difficoltà con il numerare in senso regressivo; 
  987654321
  • valorizzazione dello zero nei numeri;
 3004   4090  302  98000
  • comprensione delle domande di un problema, soprattutto se cumulate;
  • costruzione grafica da dettato geometrico di composizioni geometriche.

    Già la scuola dell'Infanzia è chiamata a far conoscere al bambino il mondo della logica tramite la manipolazione degli oggetti, facendoli raggruppare secondo diversi criteri, per porre la basi a strutture sempre più complesse. Per facilitare questo è indispensabile il gioco, perché è attraverso l’esperienza concreta e divertente che il piccolo può conquistare i concetti fondamentali legati alle competenze logico matematiche.

    1 American Psychiatric Association, DSM – IV – TR Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, Masson, 2003, pp. 67-68.




Comments