CFP ADR

Il Certificato di Formazione Professionale (CFP) abilita alla guida di tutti i veicoli adibiti al trasporto nazionale o internazionale di merci pericolose, indipendentemente dalla massa (anche quando è inferiore a 3,5 t).

La disciplina che regolamenta il trasporto di merci pericolose si chiama ADR, è valida in tutti gli Stati firmatari dell’accordo e disciplina anche le esenzioni. 

Il CFP è necessario per i conducenti di veicoli adibiti al trasporto sia nazionale che internazionale di merci pericolose:

 

  • con cisterne fisse o smontabili di capacità superiore a 1.000 litri
  • batteria di capacità totale superiore a 1.000 litri 
  • che trasportano merci pericolose in container-cisterna, cisterne mobili o CGEM, aventi capacità individuale superiore a 3.000 litri per unità di trasporto (di qualunque massa); che trasportano esplosivi in quantità superiore ai limiti di esenzione di ADR (di qualunque massa); che trasportano materiali radioattivi, esclusi i colli esenti. Per il trasporto di colli di tipo A (ONU 2915 e 3332), se il loro numero non supera 10 e l’indice di trasporto totale è inferiore a 3, è sufficiente un certificato del datore di lavoro attestante che il conducente è stato adeguatamente sensibilizzato sui pericoli delle radiazioni connessi al trasporto
  • altri mezzi, aventi massa complessiva superiore a 3,5 t e che trasportano materie in quantitativi superiori ai limiti di esenzione di ADR



Il certificato di formazione professionale (CFP) per conducenti, è costituito di:

 

  • un'abilitazione di base per il trasporto in colli e alla rinfusa, superiori ai limiti di esenzione, esclusi esplosivi e radioattivi; 
  • tre abilitazioni di specializzazione, conseguibili solo dopo aver superato l'esame relativo al corso base, per il trasporto di merci: in cisterne, della classe 1 (eccetto esplosivi 1.4 S),della classe 7 (radioattivi).