AZIENDA


Cenni Storici

 

L’azienda è presente sul mercato nel settore dei trasporti dal 1921, fu infatti fondata  in quell’anno da Giovanni GHERRA. Alla sua scomparsa, le redini dell’azienda sono passate prima nelle mani del figlio Walter GHERRA e poi della figlia Felicita GHERRA.Nel 1985 l’azienda si è trasformata in AUTOLINEE AUTONOLEGGI GHERRA S.A.S. di GHERRA Felicita & C..

Nel 2004 sono entrati nella S.a.S. altri 2 soci, e dal 29 Aprile 2005 la Ditta si è trasformata in GHERRA S.R.L..L’azienda svolge attività di trasporto pubblico di linea e di noleggio autobus da rimessa con conducente.Le linee che attualmente questa Azienda svolge sono:

  • GIVOLETTO – TORINO

  • MOLINO – TORINO

  • S.GILLIO – PIANEZZA – FIAT MIRAFIORI.

I comuni interessati al nostro servizio di linea sono: Givoletto, La Cassa, S. Gillio, Pianezza, Collegno, Druento, Torino, Valdellatorre, Alpignano, Rivoli.

Come linee extraurbane sono stati percorsi dai nostri autobus nell’anno 2012 Km 450000 con numero passeggeri 600.000 c.a.. Attualmente l’Azienda dispone di un parco mezzi costituito da nr.20 autobus dei quali nr. 13 di linea e nr. 7 di noleggio. Ha nr. 24 dipendenti dei quali nr. 21 di linea e nr. 3 di noleggio.

Con l’attività di noleggio l’azienda svolge servizi di trasporto scolastico, aziendale, trasferte gruppo sportivi e privati, in ambito provinciale, regionale, nazione e estero (CEE).Inoltre grazie alla presenza di una officina interna ogni mezzo viene controllato al suo rientro, anche le manutenzioni ordinarie e straordinarie sono effettuate direttamente dai meccanici interni, i quali conoscendo sia il mezzo che l’autista che lo conduce, possono risolvere i problemi riscontrati durante il servizio nel miglior modo possibile.

L’azienda in data 12 Settembre 2003 ha ottenuto la certificazione del proprio sistema di qualità secondo gli standard della norma UNI EN ISO 9001:2000 da parte di ANCIS, organismo accreditato dal SINCERT.

Nel 2010 Il sitema qualita è stato aggiornato alla nuova norma UNI EN ISO 9001:2008

 
 




Comments