Pratiche Auto‎ > ‎

Certificato di Rilevanza Storica

Documento rilasciato dai vari Club Federati , valido per reimmatricolare i veicoli storici non più circolanti (radiati, demoliti o da reimmatricolare).

In pratica, per reimmatricolare il veicolo come storico, ed usufruire delle  agevolazioni fiscali     previste dalla legge, è necessario che il veicolo sia classificato come storico.

Deve, cioè:

-         avere almeno 20 anni dalla data di costruzione.

-         essere iscritto a uno dei Club Federati con l'ASI o a uno dei Registri storici : Italiano Alfa Romeo, Italiano Fiat, Storico Lancia,

-         deve essere conforme al fac-simile riportato all’allegato 1 dello stesso decreto.

 
            Leggi Tutto  Visualizza Scarica

            Allegato 1         Visualizza Scarica  
 

      Procedura per richiedere il  Certificato

 

A)        Veicoli  muniti  di  regolare  libretto  di  circolazione  nazionale  e  mai dismessi dalla  circolazione  o  

        veicoli radiati d’Ufficio dal PRA, purché muniti di regolare libretto di circolazione;

  • Tesserarsi presso un Club Federato  ed allegare copia della tessera;
  • Compilare il Modello (Allegato 1) per la richiesta d’Iscrizione al Registro Storico Nazionale e per  il rilascio del Certificato di Rilevanza Storica;
  • effettuare  il  versamento  della  quota  di iscrizione al Club;
  • effettuare 12  fotografie a  colori  del veicolo  (2 lato destro, 2 lato sinistro, 1  anteriore, 1  posteriore, 1  del   motore  lato  destro, 1 del  motore lato  sinistro, 1  ravvicinata  e leggibile  del numero di motore, 1 ravvicinata e  leggibile  del numero  di telaio, 1 del  telaio, 1 ravvicinata  e  leggibile del numero di omologazione  (nei casi in cui  è presente  sul  telaio).
  • Le foto, dovranno essere del formato 10 X 15.
  • effettuare  la  fotocopia  del libretto di  circolazione  da  cui siano rilevabili i dati tecnici e da cui si evinca che il richiedente sia  l’ultimo  intestatario, nonché  copia  del  foglio  complementare  o  del  CDP (certificato di proprietà), in caso di passaggio di  proprietà in corso occorre allegare copia  del documento che  lo  attesti (documento provvisorio di circolazione) e copia di un documento d’identità;
  • nel caso trattasi di veicolo non provvisto di libretto di circolazione  con intestazione, ma con certificato di conformità o privo anche  di quest’ultimo,  occorre allegare una dichiarazione  di proprietà con copia di un documento d’identità;
  • nel caso trattasi di motoveicolo radiato d’ufficio dal PRA occorre inoltre: compilare ed  allegare  la  dichiarazione  sostitutiva dell’atto  di  notorietà relativa  alla  conservazione del motoveicolo, ed  una  copia di un documento d’identità, nonché allegare  la dichiarazione di proprietà;  

           

        B) Veicoli non muniti di regolare libretto di circolazione nazionale (radiati d’Ufficio dal PRA privi di   

        libretto  di circolazione, cancellati dal PRA per custodia in area privata, demoliti, nuovi mai immatricolati,

        di importazione  estera, di origine sconosciuta, ecc.);

  • Tesserarsi presso un Club Federato ed allegare copia della tessera;
  • Compilare il Modello (Allegato 1) per la richiesta d’Iscrizione al Registro Storico Nazionale e per  il rilascio del Certificato di Rilevanza Storica;
  • effettuare  il  versamento  della  quota  di iscrizione al Club;
  • effettuare 12  fotografie a  colori  del veicolo  (2 lato destro, 2 lato sinistro, 1  anteriore, 1  posteriore, 1  del   motore  lato  destro, 1 del  motore lato  sinistro, 1  ravvicinata  e leggibile  del numero di motore, 1 ravvicinata e  leggibile  del numero  di telaio, 1 del  telaio, 1 ravvicinata  e  leggibile del numero di omologazione  (nei casi in cui  è presente  sul  telaio). Le foto, dovranno essere del formato 10 X 15.
  • effettuare la copia di ogni documento (visura od estratto cronologico del PRA, certificato d’origine, ecc.) di cui si è in possesso;
  • compilare ed  allegare  la  dichiarazione  sostitutiva  dell’atto di  notorietà relativa alla  conservazione  del veicolo allegando la copia di un documento d’identità, nonché  una  dichiarazione di proprietà;
  • allegare, in originale, la dichiarazione  dell’impresa (officina) che  ha  eseguito i  lavori, attestante quanto effettuato (recupero,ripristino,manutenzione,verifica, ecc.);

            

E comunque per ulteriori informazioni rivolgersi presso il nostro ufficio