Benvenuti  Au Petit Prince

 

GPS : Lat : 45°31'29" N    Long : 5°44'26" E


xxxxxxxxxxxxxxxxxx


xxxxxxxxxxxxxxxxxx

xxxxxxxxxxxxxxxxxx


xxxxxxxxxxxxxxxxxx


xxxxxxxxxxxxxxxxxx


xxxxxxxxxxxxxxxxxx


xxxxxxxxxxxxxxxxxx


xxxxxxxxxxxxxxxxxx

xxxxxxxxxxxxxxxxxx

 

La costruzione ha 300 anni; fu stazione per il cambio dei cavalli e continuò come ristorante. Oggi riprende la sua vocazione ospitale grazie alla simpatica accoglienza dei giovani proprietari, il fresco estivo dovuto agli spessi muri in pietra e il tepore invernale di un innovativo ed ecologico riscaldamento.

 

Dall’ampio salone con pezzi pregiati di antiquariato (da foto il cassettone e il mantice), una scala di legno del ‘700 porta alle 3 belle camere per gli ospiti.

Gli alloggi, ristrutturati nel 2006, sono ampi (da 20 a 30 metri quadri, servizi esclusi), luminosi (da 2 a 3 finestre ciascuno), con pareti (in parte) e soffitti rivestiti in legno; dotati di graziosi arredi e di spaziosi e ben rifiniti servizi interni (doccia e toilette).

L’ottimo isolamento acustico favorisce il riposo.

Le camere hanno da 2 a 4 posti, con possibile aggiunta di un letto per i bambini.

Il prezzo, una notte più la succulenta colazione, per 2 persone, è 90 €.

Gli ospiti possono sedersi a tavola con Bruna e Pierre. Bruna parla bene l’italiano e Pierre se la cava. La colazione è compresa; per chi ama la buona cucina è consigliato di fermarsi a cena (costo dall’aperitivo al dolce, 33 € / adulto bevande incluse, NUOVA FORMULA esclusi alcool e formaggio per 28 € / adulto e 18€ / bambino sotto i 9 anni per la formula scelta per i genitori.

Dietro al bel cancello in ferro battuto, il cortile tranquillo permette di rilassarsi al sole o all’ombra, su comode sdraio; si può mangiare all’aperto.

Da una porticina del cortile si accede al torrente Grenand, il cui sottofondo sonoro allieta chi si gode il giardino e i suoi fiori. A soli 2 minuti a piedi da casa ci sono due cascatelle.

 

Uscendo, ci sono molte possibilità per passeggiate anche senza usare l’auto, in un ambiente verde e tranquillo. A La Bridoire c’è anche una scuola di equitazione e sul Grenand si pratica il torrentismo. A 100 metri da casa c’è un bellissimo campo da calcio, accessibile a tutti, con annessi bocce e basket. Vicinissimo c’è il lago di Aiguebelette, pulito, trasparente e balneabile, con  spiaggette curate e servite.

 

Andarci in bicicletta è comodo. A meno di mezz’ora d’auto, altri laghi (Paladru e Bourget), il medio corso del Rodano, lo stupendo parco nazionale della Chartreuse (dal nome della Certosa, dove è stato girato il film “Il grande silenzio”) e il non meno bello parco del Massif des Bauges, oppure il Mont Grelle con escursioni non difficili. Numerosi gli itinerari panoramici a piedi e in auto: imperdibile il Mont Granier con spettacolari viste fino al Monte Bianco.

La zona è un paradiso per pescatori e ciclisti. A meno di un’ora d’auto ci sono Lione, Grenoble e la bella Annecy, senza dimenticare Chambery e Aix les Bains, tutte città ricche di storia, arte, proposte culturali e localini. Molti altri bei posti si scopriranno chiedendo a Pierre e Bruna. Per la spesa, negozietti in paese; cooperative casearie sulle colline; negozi e supermercati  a Pont de Beauvoisin, a soli 5 Km.

Arrivare  dall’Italia è facile. Da Torino tramite il traforo del Frejus ( la via Più corta, 360 Km e meno di 4 ore da Milano), oppure valicando il Moncenisio o ancora concedendosi un piacevole percorso sui monti dal Monginevro a Grenoble (ci vogliono circa 6 ore da Milano). Se la neve lo consente, è molto bello il viaggio da Aosta, La Thuile e poi il passo del Picolo San Bernardo (380 Km e 4,5 ore di viaggio). Il pedaggio del Frejus è piu meno 32 Euro andata, o 41 andata e ritorno. ln treno con 50 Euro Milano-Chambery in 4 ore.

                                                                      

Da Chambery basta prendere l’autostrada A43 per Lione e uscire al primo casello, Lac d' Aiguebelette, proprio subito dopo il tunnel de l’Epine (lungo 3,5 Km). Lasciata l’autostrada si percorre la riva del lago (sono belle entrambe, ma è un po’ più breve per la ovest), sulla statale per Pont de Beauvoisin, fino a La Bridoire (circa 3 Km dal lago e 8 Km dal casello), 1100 abitanti, a 300-450 metri sul mare. Inconfondibile (a sinistra venendo dal lago) la grande scuola. Al termine di una breve discesa, nella piazza con la chiesa e la posta, ecco la casa, riconoscibile dal ripido e caratteristico tetto tipico della savoia e dai muri color senape. 

                                                                      Ruggero SANGALLI

ALTRE LINGUE


www.chartreuse-tourisme.com

www.tunneldufrejus.com