Home


Curiosità

Werner Heisemberg
Una piccola metafora molto arguta e comprensibile, dovuta a Brian Greene, che illustra come il principio di indeterminazione di Heisemberg si possa applicare anche alla concretezza quotidiana. Scattiamo una foto ad un oggetto in movimento, ad esempio un auto. Se lasciamo aperto per pochissimo tempo l'otturatore avremo un immagine molto nitida e chiara in cui l'oggetto l'auto ha una posizione ben determinata. Abbiamo dunque informazioni precise sulla posizione ma scarsissime informazioni sulla velocità, tanto che l'automobile sembra ferma. Allunghiamo ora il tempo di esposizione. La foto sarà sfocata e l'auto appare come una scia di colori sfocati. Ora abbiamo informazioni sulla sua velocità ma non possiamo stabilire con certezza la sua posizione. Ebbene, in meccanica quantistica accade più o meno la stessa cosa. Quando cerchiamo di determinare la posizione di una particella perdiamo informazioni sulla sua velocità e viceversa. La natura sembra voler nascondere a tutti i costi qualcosa...

News in breve

  • Una nuova conferma per la relatività Numerose sono le teorie che cercano di fornire un' alternativa alla relatività, ma per ora Einstein non desiste, ed anzi la sua teoria trova nuove conferme dal mondo dell'astrofisica ...
    Inviato in data 09 lug 2013, 10:16 da Stefano Motti
  • Pianeti superveloci in fuga 50 milioni di chilometri all'ora, una velocità inimmaginabile e che viene solitamente superata all'interno degli acceleratori di particelle. Eppure, grazie ad una simulazione, gli astrofisici I. Ginsburg, A ...
    Inviato in data 23 mar 2012, 12:47 da Stefano Motti
  • Acqua su GJ 1214b Nel 2009 un gruppo di astronomi aveva individuato un esopianeta nella costellazione di Ofiuco e lo avevano battezzato GJ 1214b. Non aveva mai destato grandi curiosità fino a quando la ...
    Inviato in data 22 feb 2012, 10:29 da Stefano Motti
  • Le pulsar più vecchie dell'universo Hanno un diametro di circa 20 Km, una massa paragonabile a quella del Sole e continuano ad emettere radiazioni ad un ritmo costante. Si tratta delle pulsar, stelle a neutroni ...
    Inviato in data 06 feb 2012, 23:34 da Stefano Motti
Post visualizzati 1 - 4 di 36. Visualizza altro »
 

L'astronomia a Praga

Dopo un viaggio nella magnifica capitale della Repubblica Ceca, sede dell'osservatorio di Brahe e Kepler, non si può non dedicare qualche parola a quella che è una città astronomica vera e propria.

Lo speciale di Astro & Physics al seguente link.


Magnete in un tubo di rame


Guardate nel video cosa accade ad un potente magnete che cade all'interno di un tubo di rame (tenendo presente che il rame non è magnetico). 
La calamita rallenta evidentemente la sua caduta. Perché?
La spiegazione di quello che è successo è disponibile a questo link