Home‎ > ‎Scuola di musica‎ > ‎Insegnanti‎ > ‎

Cosetta Farina

Cosetta Farina
- Insegnante di flauto traverso e Direttrice Didattica

Nata a Milano nel 1974, ha conseguito a pieni voti il Diploma di Flauto Traverso nel 1992 presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, dove ha studiato sotto la guida del M° M. Kessick e del M° A. Romani. Nel 1999 ha inoltre ottenuto il Diploma Superiore di Perfezionamento presso l’International Musical Academy (ICONS) di Novara, dove ha frequentato i corsi del M° Glauco Cambursano. Ha seguito un corso di perfezionamento con il M° M. Larrieu (1991).

Si è classificata in diversi Concorsi internazionali (Belveglio-1991; Città di Stresa-1992; S. Bartolomeo-1994) ottenendo, inoltre, il 1° Premio assoluto al Concorso “F. Schubert” di Tagliolo Monferrato nel 1990, al Concorso Europeo “Città di Moncalieri” nel 1990 ed al Concorso “A.GI.MUS” di Varenna nel 1994. Ha collaborato con diverse formazioni cameristiche ed orchestrali (Trio Haydn, Quartetto Françaix, Orchestra dell’Università degli Studi di Milano, e altre) con le quali si è esibita in importanti manifestazioni e sale: Musica in Metrò a Milano (1991-92), concerto in diretta per l’emittente Europa Radio (1992), Sala Municipale di Ratisbona (1993), Salone degli Affreschi del Collegio Borromeo a Pavia (1993), Teatro Chiabrera di Savona (1995), Teatrino della Villa Reale di Monza (1996), Villa Litta di Lainate (1996), Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano (2000) e molte altre.

Suona in Duo con la sorella Elisabetta, pianista, ed affianca l’attività didattica a quella concertistica e di ricerca. Docente di Flauto Traverso e Direttrice Didattica presso la Scuola di Musica di Gessate, è stata insegnante di Flauto Traverso presso l’Istituto Musicale Europeo di Milano dal 1997 al 2004. Svolge regolarmente attività didattica presso scuole primarie e secondarie di primo grado.

Ha svolto studi di composizione con il M° P. Molino presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Nel 2001 ha frequentato il corso di aggiornamento per insegnanti di musica del metodo “Io cresco con la musica” tenuto da Carla Pastormerlo presso l’Accademia Marziali di Seveso.

Nel 1993 ha conseguito la Maturità presso il Liceo Musicale annesso al Conservatorio “G. Verdi” di Milano ottenendo il massimo dei voti e si è laureata nel Giugno 2000 in Lettere Moderne ad indirizzo Discipline Musicologiche presso l’Università Statale degli Studi di Milano con il punteggio di 110/110 e lode (relatore: prof. F. Degrada). La sua tesi I Notturni con flauto di Giovanni Battista Sammartini conservati a Praga prende in esame alcuni brani inediti del compositore milanese, contribuisce alla riscoperta di un repertorio in gran parte inesplorato e contiene inoltre il catalogo tematico dei quartetti per flauto e archi di Sammartini. Il saggio Giovanni Battista Sammartini. I notturni con il flauto del Fondo Waldstein, è stato pubblicato all’interno del volume “Giovanni Battista Sammartini and His Musical Environment” a cura di Anna Cattoretti, Brepols, 2004.

Collabora, dal 2000, con l’Associazione Giacomo Carissimi - Archivio G. M. Manusardi di Milano in qualità di Coordinatrice e Responsabile dell’archivio e, dal 2005, membro del Comitato Direttivo. In questa sede si è occupata, fra l’altro, dell’approntamento del più aggiornato Catalogo informatico delle opere attribuite a Carissimi e della sistemazione dell’imponente Archivio privato G. M. Manusardi. La sua relazione Il catalogo delle opere di Giacomo Carissimi attraverso il lavoro di sistemazione dell’Archivio G. M. Manusardi e la redazione del “catalogo dei cataloghi”, presentata al Convegno Internazionale di Studi dedicato a Carissimi nel quattrocentesimo anniversario della nascita (Roma, Parco della Musica, 2005), è stata pubblicata all’interno del volume degli Atti curato dall’Accademia di Santa Cecilia (casa editrice dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, 2014).

Le è stato affidato l’incarico di Coordinatrice Scientifica all’interno della Masterclass Internazionale in Musica Vocale Barocca “Baroque Voices” sotto il patronato del CIM-International Music Council of UNESCO, in collaborazione con IFCM-International Federation for Choral Music (Carpentras, Luglio 2003).

Nel 2003 ha collaborato con l’Ufficio Ricerca Fondi di Milano.

Comments