Il cinema che visse due volte

Storia e antistoria della settima arte
a cura di Tommaso La Selva, Fabrizio Leone, Sergio Vallorani, Margherita Vetrano



PRESENTAZIONE

       In occasione della decima stagione cinematografica dell’associazione, l’intera programmazione 2004-2005 sarà dedicata ad un avventuroso viaggio nella storia del cinema tra deviazioni, scorciatoie e scelte azzardate. Un’unica grande rassegna che ci accompagnerà da ottobre ad aprile attraverso ben venticinque serate, ma anche un vero e proprio corso di storia del cinema strutturato attraverso nove lezioni e diciassette visioni di film per offrire un panorama vasto, approfondito e rappresentativo della cinematografia mondiale. Si tratta di un progetto ambizioso e rischioso che si propone di ripercorrere le vicende storiche della settima arte da punti di vista che tengano presente al contempo sia le prospettive critiche classiche sia quelle non ufficiali, anomale, fondate, ad esempio, sulla rivalutazione del cinema di genere. Storie, dunque, e antistorie, senza tracciare necessariamente confini netti e rigorosi, ma lasciando anche agli spettatori la possibilità di scegliere, decidere, orientarsi e disorientarsi secondo percorsi e inclinazioni personali. La serata d’apertura sarà dedicata al cinema contemporaneo e, in modo particolare, alla gradita quanto inaspettata rinascita del documentario con un film straordinariamente interessante come Una storia americana, Gran Premio della Giuria all’ultima edizione del Sundance Film Festival (il più prestigioso festival americano). Partiremo dunque con una finestra sulla contemporaneità per poi cominciare un itinerario cronologico che ci condurrà dal pre-cinema fino, di nuovo, ai giorni nostri seguendo percorsi paralleli e alternativi.

       Le “antistorie” del cinema si muoveranno lungo un (per)corso nel “lato oscuro” del cinema. La settima arte, in poco più di cento anni di vita, ha contribuito ad alimentare sogni e a sbriciolare tabù, grazie alla sua natura di mezzo di comunicazione popolare e di referente privilegiato nella cultura del ‘900. Evitando barriere di comodo e facili schematismi (ma, in ogni caso, alla larga da rivalutazioni dubbie e truffaldine), le lezioni si occuperanno di un cinema che si potrebbe definire “impertinente”, sfrontato, pronto ad affrontare le sabbie mobili della misura e del buon gusto, sempre in bilico tra metafisica e sgradevolezza.

         Le “storie” del cinema si muoveranno, invece, lungo un percorso più “classico” sempre attento, però, ai principali contributi di sperimentazione e di innovazione del linguaggio filmico. Un occhio di riguardo sarà riservato a quegli autori, come Robert Bresson ad esempio, che, per l’originalità della loro poetica, sono stati riconosciuti maestri senza tempo, al di fuori da mode e tendenze passeggere. Particolare cura sarà, infine, dedicata alle cinematografie extra-occidentali che dagli anni ’80 dello scorso secolo in poi hanno dimostrato una crescente vitalità.

         Le lezioni saranno curate da Tommaso La Selva, co-autore del volume "Sex and violence. Percorsi nel cinema estremo", con la collaborazione di Margherita Vetrano per quanto riguarda il filone delle antistorie del cinema, e da Fabrizio Leone e Sergio Vallorani, docenti di cinematografia dell’associazione Blow Up, per quanto riguarda il filone delle storie del cinema.


PROGRAMMA

SERATA D’APERTURA
BLOW UP:  DIECI STAGIONI DI CULTURA CINEMATOGRAFICA
Venerdì 15 Ottobre 2004 Sala Kursaal ore 21,30
La rinascita del documentario nel cinema contemporaneo:
UNA STORIA AMERICANA di Andrew Jarecki (U.S.A. 2003) / PERSIAN’S 13-18 di Stan Brakhage (U.S.A., 2001)

Venerdì 22 Ottobre 2004 Sala Kursaal ore 21,30
PRIMA LEZIONE – Dal precinema al cineracconto

Venerdì 29 Ottobre 2004 Sala Kursaal ore 21,30
SECONDA LEZIONE – Il cinema comico e le avanguardie europee/ La nascita dell’horror e l’eredità espressionista

Venerdì 5 Novembre 2004 Sala Kursaal ore 21,30 (doppia proiezione)
Proiezione – L’UOMO CON LA MACCHINA DA PRESA di Dziga Vertov (U.R.S.S. 1929)
Proiezione – NOSFERATU, IL VAMPIRO di F.W. Murnau (Germania 1922)

Venerdì 12 Novembre 2004 Sala Kursaal ore 21,30
TERZA LEZIONE - L’avvento del sonoro, il cinema classico americano e quello europeo / Mondo “weirdo”. Le incredibili vicende dell’exploitation statunitense

Venerdì 19 Novembre 2004 Sala Kursaal ore 21,30
Proiezione – SCANDALO A FILADELFIA di George Cukor (U.S.A. 1940)

Venerdì 26 Novembre 2004 Sala Kursaal ore 21,30
Proiezione – FREAKS di Tod Browning (U.S.A. 1932)
GENTE DEL PO di Michelangelo Antonioni (Ita, 1943-47)

Venerdì 3 Dicembre 2004 Sala Kursaal ore 21,30
QUARTA LEZIONE – Il neorealismo e il cinema degli anni ’50 / Fascino, ambiguità e ossessione (dell’idea) del crimine

Venerdì 10 Dicembre 2004 Sala Kursaal ore 21,30
Proiezione – OSSESSIONE di Luchino Visconti (Italia 1943)

Venerdì 17 Dicembre 2004 Sala Kursaal ore 21,30
Proiezione – DIETRO LA PORTA CHIUSA di Fritz Lang ( U.S.A. 1948)

Venerdì 7 Gennaio 2005 Sala Kursaal ore 21,30
QUINTA LEZIONE – La nuova onda in Francia e nel mondo / Sessualità e violenza nel cinema italiano degli anni ’60 e ’70

Venerdì 14 Gennaio 2005 Sala Kursaal ore 21,30
Proiezione di cortometraggi – LA JETEE di Chris Marker (Francia 1962)
a seguire LES MISTONS di François Truffaut (Fra 1957) LAFORNAIA DI MONCEAU di Eric Rohmer (Fra 1962) Ro.Go.Pa.G. - IL MONDO NUOVO di Jean Luc Godard (Ita/Fra 1963) Ro.Go.Pa.G. - LA RICOTTA di Pier Paolo Pasolini (Ita/Fra 1963)

Venerdì 21 Gennaio 2005 Sala Kursaal ore 21,30
Proiezione – LA MASCHERA DEL DEMONIO di Mario Bava (Italia 1960)

Venerdì 28 Gennaio 2005 Sala Kursaal ore 21,30
SESTA LEZIONE - Dalla Nouvelle Vague al New American Cinema / La notte del sogno americano nei film di Romero, Craven, Friedkin e Carpenter

Venerdì 11 Febbraio 2005 Sala Kursaal ore 21,30
Proiezione – GANGSTER STORY di Arthur Penn (U.S.A. 1967)

Venerdì 18 Febbraio 2005 Sala Kursaal ore 21,30
Proiezione – L’ULTIMA CASA A SINISTRA di Wes Craven (U.S.A. 1972)

Venerdì 25 Febbraio 2005 Sala Kursaal ore 21,30
SETTIMA LEZIONE - Fine di Hollywood? / Il noir tra amarezza e brutalità

Venerdì 4 Marzo 2005 Sala Kursaal ore 21,30
Proiezione – QUATTRO NOTTI DI UN SOGNATORE di Robert Bresson (Francia 1971)


Venerdì 11 Marzo 2005 Sala Kursaal ore 21,30
Proiezione – MILANO CALIBRO 9 di Fernando Di Leo (Italia 1972)

Venerdì 18 Marzo 2005 Sala Kursaal ore 21,30
OTTAVA LEZIONE - Cinematografie emergenti / Orrori, generi e sottogeneri (mai) visti

Venerdì 25 Marzo 2005 Sala Kursaal ore 21,30
Proiezione – YEELEN - LA LUCE di Souleymane Cissé (Mali 1987)
SOGNI - CORVI di Akira Kurosawa (Giappone 1990)

Venerdì 1 Aprile 2005 Sala Kursaal ore 21,30
Proiezione – CANNIBAL HOLOCAUST  di Ruggero Deodato (Italia 1979)

Venerdì 8 Aprile 2005 Sala Kursaal ore 21,30
NONA LEZIONE - Un cinema in difficile equilibrio tra realtà e rappresentazione / Esperienze, escrescenze e “dipendenze” nel cinema contemporaneo

Venerdì 15 Aprile 2005 Sala Kursaal ore 21,30
Proiezione – DECALOGO, 1 di Krzysztof Kieslowski (Pol, 1989)
PANE E FIORE di Mohsen Makhmalbaf (Iran 1996)

Venerdì 22 Aprile 2005 Sala Kursaal ore 21,30
Proiezione – THE ADDICTION di Abel Ferrara (U.S.A. 1995)

Comments