Presentazione del libro "Quando le amazzoni diventano nonne"

Quest'anno ha fatto parte della collettiva di artisti anche la scrittrice Loretta Emiri, la quale essendo vissuta per quasi vent'anni in Amazzonia, più di tutti ha potuto testimoniare un annoso conflitto sociale: quello che esiste tra i nativi e le popolazioni occidentali che si sono insediate nei secoli.
In occasione della mostra ha presentato ed esposto il suo ultimo libro "Quando le amazzoni diventano nonne", Vi invitiamo a contattare l'autrice all'indirizzo mail loremiri@libero.it  per averne una copia.
Riportiamo il testo della quarta di copertina per lasciarvi un assaggio:

"Il testo sfugge alle canoniche definizioni accademiche nonostante si dichiari di scegliere la forma della novella, nel senso classico di Boccaccio e Pirandello solo per fare degli esempi, e segua alcune delle sue caratteristiche principali. Tuttavia, il superamento di questo genere è  dovuto, senza dubbio, allo sguardo di Loretta: ampio e in dialogo non solo con il passato famigliare, ma anche con la cultura yanomami che forma parte del lavoro di ricostruzione e di appropriazione di quel passato. Sono proprio gli spazi  rivolti alla cultura yanomami quelli che talvolta riescono a spiegare e a dire, nel silenzio, nel confronto, nel non detto, molti fatti e sentimenti delle storie.
La parola in Quando le amazzoni diventano nonne non segna un percorso di nostalgia individuale, bensì di lotta caparbia contro l'invisibilità, la marginalità e il silenzio delle donne. In questo senso, le annotazioni dei rifiuti della macchina editoriale rappresentano delle battaglie per la libertà di azione e di pensiero contro le gerarchie che impongono etichette, categorie, censure, cancellature, spazi egemonici che non permettono altri spazi, né altri mondi."

Di seguito riportiamo alcune foto della serata di presentazione che si è svolta nella Sala Imperatori di Porto San Giorgio.

loretta emiri



Comments